Studiare a Milano: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Volete trasferirvi per studiare a Milano e cercate informazioni utili sul capoluogo lombardo e la vita da studenti in città? Le principali informazioni utili

Studiare a Milano: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca
getty-images

Studiare a Milano: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Studiare a Milano: piazza del Duomo
Fonte: getty-images

Studiare a Milano è una grande opportunità, l’offerta formativa universitaria presente nel capoluogo lombardo è molto varia e parecchio valida. Milano, lo sappiamo, è la capitale del design e della moda, una delle metropoli più note e importanti a livello internazionale. È la sede della Borsa Italiana, polo finanziario famoso, noto per negozi, locali e ristoranti esclusivi, frequentati anche da VIP e calciatori. E questi sono solo alcuni dei motivi per cui i giovani sono attratti dalla città meneghina e l’opportunità di studiare a Milano è molto allettante.

Non è certo semplice scegliere la città in cui trasferirsi per gli studi universitari, anzi: si tratta di una decisione da ponderare con attenzione. Prima di tutto bisogna avere scelto la facoltà e, a questo proposito, se hai dei dubbi, prova con il nostro Test Orientamento universitario: scopri per quale facoltà sei più portato.

Si tratta comunque di una scelta importante, che influenza l’intera esperienza di uno studente. La vita di uno studente comprende la partecipazione alle lezioni, gli esami fino ad arrivare alla laurea, ma anche tutto quello che sta al di fuori dell’Ateneo, quindi la vita in città, i trasporti e le agevolazioni, i luoghi di incontro con altri studenti, gli alloggi, le biblioteche e gli spazi utili per lo studio, la vita sociale, i locali, i negozi, i supermercati.

Vediamo tutto quello che bisogna sapere se ci si vuole trasferire per studiare a Milano, gli aspetti più importanti da conoscere e considerare prima di fare una scelta.

Le Università di Milano

L’offerta universitaria di Milano è ampia e completa, degna del suo status di grande città europea. Tra pubbliche e private, le università sono in tutto sette:

E non è tutto: a Milano ci sono anche il Politecnico e due Accademie delle Belle Arti. L’offerta formativa del capoluogo lombardo è praticamente globale: umanistica, tecnico-scientifica, economica e artistica.

Tutti gli Atenei di Milano, una volta completato il percorso di studi e ottenuta la laurea, offrono ai loro studenti vari percorsi di formazione possibili, tra cui dottorati, scuole di specializzazione, master e corsi di perfezionamento.

Fondamentale anche l’attività di job placement svolta dalle Università di Milano, che attivano sportelli appositi per organizzare momenti di incontro tra aziende e laureati.

Trasferirsi a Milano

Studiare a Milano può rivelarsi un’esperienza molto eccitante e ricca di opportunità per gli studenti, che vivono un ambiente dinamico e vibrante. Per vivere a Milano e migliorare soprattutto il primissimo impatto con la città è importante sapere che:

  • in città si vive “di fretta”, è un luogo comune, ma nella maggior parte dei casi è anche vero, soprattutto per chi si trasferisce da piccoli paesi di periferia o dal sud Italia, dove i ritmi sono sicuramente differenti. A Milano tutto scorre più rapidamente ed è bene abituarsi al dinamismo della metropoli lombarda;
  • un’usanza prettamente milanese è l’aperitivo o apericena, che si celebra alla fine di una giornata di lavoro. Va molto di moda l’apericena in città, generalmente viene servito dai locali tra le 18 e le 20 e spesso sostituisce la cena, trasformandosi in un momento piacevole con amici e colleghi, sorseggiando un cocktail e stuzzicando alcuni semplici assaggi;
  • è bene sapere che il costo della vita a Milano è molto alto, si tratta di una delle città più costose, soprattutto per uno studente fuori serie. Pensiamo che anche solo un posto letto in un appartamento condiviso con altri coinquilini può costare dai 450 euro in su;
  • punto a favore per chi vuole studiare a Milano e muoversi nella città meneghina: i trasporti. Addio auto, il capoluogo vanta una rete di trasporto pubblico tra le più efficienti d’Italia, che consente di spostarti ovunque senza la macchina. Non dimentichiamo poi che esiste il più grande servizio di car sharing in Italia, di bike sharing e altri mezzi condivisi.

Gli alloggi per chi vuole studiare a Milano

A Milano esistono varie residenze universitarie, nei pressi dei vari Atenei dislocati per la città.

Consideriamo che i prezzi medi delle case in affitto a Milano per studenti e non vanno da un minimo di 600 a un massimo di 1.700 euro (e anche oltre) al mese. Le varie Università del capoluogo lombardo offrono pensionati, collegi, residenze universitarie. Sul sito dell'Informagiovani di Milano sono disponibili le informazioni con tutte le soluzioni di alloggio di cui può beneficiare uno studente oltre ad iniziative come Prendi in casa uno studente.

Le biblioteche

Nel capoluogo lombardo, il complesso delle biblioteche di Milano è molto dinamico e anche parecchio articolato. Le università di Milano dispongono di un vastissimo sistema di biblioteche, organizzate per aree disciplinari. Qui trovi il link al Sistema Bibliotecario di Milano che comprende 12 biblioteche dislocate sul territorio.

Il servizio mensa per studenti

Studiare a Milano significa anche beneficiare di alcune piccole agevolazioni durante i pasti. Il servizio ristorazione generalmente permette agli studenti di consumare i pasti presso le mense universitarie e i punti di ristoro convenzionati. È importante sapere che le mense delle università offrono soluzioni alimentari valide e adatte a tutte le esigenze, ma soprattutto i prezzi dei pasti sono contenuti e alla portata i tutti, soprattutto per coloro che hanno un budget. Possiamo definire le mense universitarie anche degli spazi di socializzazione, ambienti in cui distrarsi e conoscere altri studenti e nuovi amici, per rendere più piacevole il soggiorno a chi ha deciso di studiare a Milano.

Trasporti e agevolazioni per studenti

Uno dei modi più semplici per spostarsi a Milano è quello di utilizzare i mezzi pubblici dell’ATM, l’Azienda Trasporti Milanesi. Ma quali sono i prezzi dei trasporti a Milano? Ci sono degli abbonamenti speciali per i giovani e per gli studenti?

Innanzitutto spostarsi con i mezzi pubblici a Milano è la miglior scelta: è un servizio molto efficiente e puntuale, oltre che conveniente. Chi ha deciso di studiare a Milano e ha necessità o voglia di girare all’interno del perimetro urbano può farlo in condizioni di efficienza e di economicità grazie alla rete di trasporto pubblico locale.

Ci sono gli autobus, la metropolitana, i treni, i servizi di bike sharing, moltissime alternative tra cui scegliere. Il servizio di abbonamento di ATM è quello di cui nessuno degli studenti (e non) che vive a Milano può fare a meno, viste le decine di linee in grado di raggiungere ogni angolo della città.

È possibile abbonarsi oppure usare il classico biglietto ordinario, che consente un unico accesso ai mezzi pubblici di ATM. Il Comune di Milano prevede agevolazioni permanenti per gli abbonamenti, con sconti per tutti i giovani fino al compimento dei 27 anni senza limiti di reddito. Per i giovani da 27 a 30 anni invece il Comune riconosce prezzi speciali in caso di ISEE inferiore a una certa soglia. Qui trovi tutte le informazioni.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Un consiglio in più