Studiare a Bari: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Cosa significa studiare a Bari e come funziona la vita studentesca? Alloggi, mense, biblioteche e come muoversi nella città

Studiare a Bari: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca
shutterstock

Studiare a Bari: alloggi, mense, biblioteche e vita studentesca

Studiare a Bari è un’opportunità davvero unica per formarsi e studiare in un polo accademico dinamico, prestigioso e dall’atmosfera davvero unica nel suo genere. L’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” (UniBA) ospita infatti ogni anno circa 40-45mila studenti e offre una formazione poliedrica e interessante per tutti coloro che vogliono studiare per raggiungere una professione specifica, stimolante e interessante.

Inoltre, dal 1990 è attivo anche il giovanissimo Politecnico di Bari (PoliBA), meta molto ambita e prestigiosa per chi vuole imbarcarsi nello studio delle materie scientifiche o tecnologiche.

Come è studiare a Bari

A Bari troverai un moltissimi percorsi universitari tra cui scegliere. La città, pur vantando un numero di iscritti intorno alla media nazionale, è accogliente e ricca di opportunità di studio, ma anche di svago e di incontro con altri studenti provenienti da tutto il mondo. L’offerta formativa è trasversale e permette agli studenti di ottenere maggiori sbocchi nel mondo lavorativo.

L’Università degli Studi “Aldo Moro”, dedicata al magistrato nel 2008 in seguito a una delibera unanime del Senato Accademico, ha sede presso il palazzo storico di piazza Umberto I, nel cuore del moderno centro cittadino.

Per quanto riguarda invece il Politecnico di Bari, nel quartiere San Pasquale, si tratta di una struttura giovane, nata nel 1990 e con una forte matrice scientifica e tecnologica, dove oggetto di studio sono prevalentemente architettura, ingegneria e disegno industriale. Nel ranking internazionale il Politecnico di Bari, con una sede a Taranto, si è classificato all’86° posto su 414 giovani università in base al THE Young University Ranking del 2020.

Naturalmente l’Università conta per l’esattezza 23 sedi, strutture e dipartimenti dove è possibile approfondire il proprio corso di studi.

Biblioteche dove studiare a Bari

A Bari sono disponibili moltissimi spazi per studiare e condividere letture con altri studenti in luoghi pacifici, tranquilli e lontani dalle fonti di disturbo. Gli studenti dell’UniBA e del PoliBA di rado fanno riferimento alle biblioteche comunicali o regionali (per esempio: la Bilioteca della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura e la Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia).

Gli studenti che vogliono concentrare i loro sforzi in un ambiente bibliotecario tranquillo scelgono di recarsi soprattutto nelle biblioteche di dipartimento, le quali si trovano all’interno delle facoltà. Ogni edificio universitario, infatti, dispone di una o più biblioteche per la comodità di tutti, come per fare un esempio la Biblioteca Antonio Corsano.

Non solo: gli studenti amano recarsi anche nelle moltissime sale lettura, come ad esempio quella che si trova nell’ex Palazzo Poste, o presso lo Student Center di Ingegneria. Molto amata anche la Sala lettura di geologia per gli studenti che frequentano il PoliBA.

Chi ama studiare all’aperto, e il meteo di Bari lo consente nella maggior parte dei mesi dell’anno, può farlo presso il Parco 2 giugno, abbastanza vicino a entrambe le università, o presso Piazza Cesare Battisti e Piazza Umberto.

Infine, molti studenti non disdegnano lo studio nei bar o nei locali del centro.

Mense e punti ristoro a Bari

All’UniBA, la ristorazione è un servizio generale dedicato agli studenti che ne fanno richiesta. I pasti sono forniti dalle mense che sorgono presso le strutture universitarie. Per accedere al servizio mensa è necessario effettuare un’apposita richiesta, rientrare in graduatoria in base all’ISEE o aver ottenuto una borsa di studio.

Quattro mense in particolare vengono citate dal sito UniBA:

  • Mensa “CUM”, in via via Amendola 165
  • Mensa “Medicina”, in via Garrone 64
  • Mensa dell’Andro, in via C. Rosalba 55
  • Mensa “Casa dello Studente” a Largo Fraccacreta

Per quanto riguarda il servizio mense PoliBA, tutti gli studenti hanno diritto al servizio mensagarantito dall’ente E.DI.S.U. (Azienda per il Diritto allo Studio Universitario) al costo di 2,58 euro a pasto.

Alloggi universitari a Bari

Il sito web PoliBA offre un’ampia spiegazione di come fare per trovare un alloggio universitario a Bari. Nello specifico, il servizio alloggio viene organizzato per aiutare gli studenti non residenti a partecipare alla vita universitaria. Ogni anno viene istituito un bando che fissa le modalità di assegnazione e l’eventuale contribuzione (economica) degli studenti. I complessi residenziali sono molto vari: potresti richiedere una camera singola, doppia, tripla e avere accesso a stanze comuni per lo studio o il tempo libero. Gli alloggi comuni sono inoltre dotati di lavanderia e mettono a disposizione, all’occorrenza, la biancheria necessaria e la connessione internet.

Dopo l’iscrizione all’università, la prima cosa da fare se studi fuori sede è quella di controllare il bando annuale ed effettuare la dovuta iscrizione per riuscire ad accaparrarsi gli alloggi universitari, i quali vantano di solito prezzi molto calmierati.

Per quanto riguarda anche il PoliBA, la struttura assicura l’alloggio agli studenti stranieri Erasmus+ e mette a disposizione case dello studente, o aiuta a trovare alloggi a prezzi calmierati presso l’Agenzia per il Diritto allo Studio Universitario della Regione Puglia.

Cosa fare e come muoversi a Bari

Sempre grazie all’ente E.DI.S.U. (Azienda per il Diritto allo Studio Universitario) è possibile accedere a Bari a contributi monetari finalizzati a sostenere i costi di trasporto. Naturalmente l’accesso a questo servizio è regolamentato dalle singole sedi territoriali, ma è rivolto alla totalità degli studenti iscritti.

I trasporti urbani hanno un abbonamento mensile che si aggira attorno ai 12 euro. Per Valenzano, invece, il costo mensile è di 5,2 euro. L’abbonamento annuale si aggira intorno agli 80 euro.

Per accedere a questi vantaggi universitari gli studenti dovranno recarsi presso l’ufficio AMTAB di Corso Italia. Solo all’acquisto del primo abbonamento dovranno presentare il libretto universitario, un documento d’identità e ottenere così il rilascio della tessera microchip con validità triennale.

Ciò detto, Bari è una città viva che brulica di attività culturali, intrattenimento, bar, locali e naturalmente è affacciata sul mare. Le attività di ritrovo per giovanissimi non mancano, e c’è sempre qualcosa da fare quando si decide di prendersi una meritata pausa dallo studio per concedersi un po’ di divertimento.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Leggi altri contenuti sulle Città Universitarie

Un consiglio in più