Università fuori sede: dove vanno gli studenti

Di Veronica Adriani.

Università: quanto ci si sposta per studiare? Ecco il rapporto AlmaLaurea 2018 sulle tendenze degli studenti fuori sede

STUDENTI FUORI SEDE

Studenti fuori sede, quanti sono e dove vanno? Il report Almalaurea sui laureati del 2017
Studenti fuori sede, quanti sono e dove vanno? Il report Almalaurea sui laureati del 2017 — Fonte: istock

Quanto si è disposti ad allontanarsi da casa per studiare? Secondo l'ultimo rapporto Almalaurea 2018, non moltissimo. Il 46% dei laureati 2017, ovvero quasi la metà del campione analizzato, ha infatti conseguito il titolo di studio nella stessa provincia in cui ha ottenuto il diploma di scuola superiore. Il 25,5% invece ha sperimentato quella che viene definita mobilità limitata, conseguendo la laurea in una provincia limitrofa a quella del diploma.

I veri e propri studenti fuori sede, ovvero quelli che scelgono di studiare presso un'università lontana dalla propria provincia di residenza, iniziano con quel 12,5% del campione che ha scelto di prendere la laurea effettuando una mobilità a medio raggio, ovvero spostandosi restando comunque all'interno della stessa zona geografica (nord, centro o sud). Un altro 12,5% ha poi conseguito la laurea in una zona geograficamente distante, mentre poco più del 3% ha conseguito una laurea in Italia ma un diploma all'estero.

UNIVERSITÀ FUORI SEDE: TRIENNALE O SPECIALISTICA?

Secondo Almalaurea gli studenti maggiormente propensi alla mobilità, specialmente quella a lungo raggio, sono quelli iscritti alla specialistica. Il 36,1% ha conseguito il titolo in una provincia diversa e non limitrofa a quella di conseguimento del diploma di scuola secondaria, contro il 24,7% dei laureati di primo livello e il 26,1% di quelli a ciclo unico.

STUDENTI FUORI SEDE: DESTINAZIONI

Ma quali sono le destinazioni? Generalmente gli studenti si spostano dal sud al centro-nord. Mentre più del 97% dei laureati al nord e più dell'89% dei laureati al centro scelgono infatti di continuare a studiare all'interno della stessa ripartizione geografica, si riscontra un massiccio spostamento tra i laureati del sud e delle isole: il 23,9% si sposta dalla sua zona geografica, dividendosi equamente fra centro e nord. Quest'ultimo, poi, risulta essere la meta preferita anche dei laureati del centro che scelgono di spostarsi e di quelli che vengono in Italia dall'estero.

STUDENTI FUORI SEDE, CHI SONO?

A spostarsi maggiormente, secondo Almalaurea, sono gli studenti con un background culturale più alto. Il 36,1% di chi ha compiuto migrazioni di lungo raggio ha almeno un genitore laureato, contro il 28,3% di chi è rimasto nella stessa ripartizione geografica.

Simile tendenza si riscontra analizzando il percorso scolastico precedente: chi ha cambiato ripartizione geografica per motivi di studio (o ha conseguito il diploma all’estero) aveva ottenuto un voto medio di diploma 83/100 contro 80,8/100 di chi è rimasto nella medesima ripartizione geografica.