Storia della pallacanestro: tesina terza media

Di Redazione Studenti.

Tesina di educazione fisica per la terza media sulla storia della pallacanestro. Partite disputate negli anni e regole del gioco del basket

STORIA DELLA PALLACANESTRO

Storia della pallacanestro
Storia della pallacanestro — Fonte: getty-images

La pallacanestro, o basket, nasce nella metà del dicembre del 1891 a Springfield. Padre fondatore è James Naismith (1861-1939) professore di educazione fisica dell’Ymca College di Springfield.

L’iniziativa nasce dalle richieste del dottor Luther Halsey Gulick Jr., responsabile del dipartimento di educazione fisica alla School of Christian Workers che voleva per i suoi alunni uno sport da poter praticare sia al chiuso che all’aperto. Durante il periodo invernale Springfield viveva temperature glaciali e gli studenti rimanevano in palestra a fare noiosi esercizi ginnici, spesso inutili.

L’idea del nuovo sport venne al professore mentre tirava nel cestino le bozze dei disegni per inventare nuovi sport. Da quel momento decise di alzare il cestino per rendere più difficile lanciare la pallina. Poi partì con una palla di cuoio, un campo rettangolare e due pali all’estremità con un cestino e una cordina per aprire la rete ogni volta che la palla entrava: in questo modo, pian piano, incominciarono a scrivere le prime regole.

PRINCIPI DELLA PALLACANESTRO

I cinque principi iniziali sono:

  1. Il gioco si pratica con un pallone rotondo che può essere trattato solo con le mani.
  2. Non si può camminare con il pallone.
  3. I giocatori possono prendere una posizione sul campo di gioco in qualsiasi momento e ovunque preferiscano.
  4. Non è consentito il contatto fisico tra i giocatori.
  5. Il goal è collocato orizzontalmente in alto.

BASKET: LE PARTITE

Il 21 dicembre 1891 nella palestra di Armory Street a Springfield viene disputata la prima partita sperimentale.

Le due squadre mettono in campo nove giocatori ciascuna: diciotto, infatti, sono gli alunni del corso di Naismith, e le sue regole non indicano il numero di componenti di ciascuna formazione. La partita si conclude un punto a zero con un canestro messo a segno da William Chase.

La prima gara “ufficiale” viene giocata il 2 o l’11 marzo 1892, tra una squadra di insegnanti (tra cui lo stesso Naismith) e una composta da studenti. Davanti a duecento spettatori vinsero i primi per cinque canestri a uno. Amos Alonzo Stagg segna i punti dei docenti, Ruggles l’unico canestro degli studenti. In seguito nelle regole verrà aggiunto il numero preciso di giocatori che possono stare in campo, poiché prima sono direttamente proporzionali alle dimensioni di quest'ultimo.

In Italia il primo incontro ufficiale di basket si disputa l’8 giugno 1919 all’Arena di Milano.

Si tratta di un’esibizione tra due squadre militari, gli Avieri della Malpensa in maglia azzurra e la Compagnia degli Automobilisti di Monza in maglia gialla, che deve intrattenere il pubblico in attesa che si concluda l’ultima tappa del Giro d’Italia di quell’anno. Così la prima partita di “palla al cesto” della storia finisce 11-11, con uno storico e irripetibile pareggio.

Dal 1893 il basket comincia a diffondersi in Europa e nel resto dell’America. Nel gennaio dello stesso anno è già definito lo sport del futuro e l'YMCA di Zanesville stanzia il denaro per la costruzione di un’apposita palestra. Il 22 marzo lo Smith College di Northampton, Massachusetts, è il primo college dove si disputa un incontro di basket femminile. Nessun uomo viene ammesso alla partita. Sempre nel 1893 alcune fabbriche cominciano a produrre le prime retine, con anelli e tabelloni.

Nel 1894 vengono intromessi i tiri liberi, così nasce la Basketball Co-Operating Committee. Viene stabilito che ogni canestro varrà 2 punti, anziché 3, e ogni tiro libero 1, invece che 3.

Nel 9 febbraio del 1894 viene disputata la prima partita tra due college, tra cui uno del Minnesota, quello vincente.

Il 4 aprile si gioca la prima partita ufficiale femminile tra college. Poco dopo viene introdotto il tabellone.

Il 16 gennaio del 1896 si disputa la prima partita con 5 giocatori per parte tra due Università: Chicago e Iowa, che si conclude per 5 a 12 per Chicago. Ma solo nell’anno successivo si gioca ufficialmente in cinque. La formazione YMCA della 23° Street vince, sul proprio campo, il primo campionato della Amateur Athletic Union. Vengono accettati universalmente i cinque giocatori per squadra.

Nel 1898 nasce la prima lega professionistica, denominata National Basketball League. Ne fanno sei squadre.

Il Madison Square Garden di New York ospita il primo torneo di basket (1906). Tre anni dopo vengono ufficialmente introdotti i tabelloni di cristallo, e nel 1913 viene disputato quello considerato il primo torneo internazionale tra gli Alleati della prima guerra mondiale, che termina 93 a 8 per gli USA.

Nel 1921 “Basket” diventa un’unica parola. Oggi a livello internazionale la pallacanestro è regolamentata dalla FIBA (Fédération International de Basketball) che conta 213 federazioni nazionali affiliate.

Due icone del basket:

  • Michael Jordan, grande star dei Chicago Bulls dagli anni 90, nonostante si sia ritirato nel 2003 non ha perso la sua grande fama  
  • Dino Meneghin, ex cestita con più presenze nel campionato di serie A e con più vittorie. Le squadre in cui ha giocato sono Milano, Trieste e Varese.