Stage per studenti: come fare tirocinio in azienda

Di Redazione Studenti.

Come funziona lo stage per studenti nelle aziende? Ecco un esempio pratico di tirocinio, con dettagli su tutoraggio, mansioni e assicurazione

STAGE PER STUDENTI

Come funziona il tirocinio in azienda per gli studenti?
Come funziona il tirocinio in azienda per gli studenti? — Fonte: getty-images

Nella tua carriera scolastica potrebbe esserti capitato di dover portare a termine uno stage più o meno lungo presso un'azienda. Ma come funziona esattamente un tirocinio aziendale quando si è studenti? Quali sono le mansioni? È previsto un rimborso spese? E quali obblighi ha l'azienda verso di te?

Di tutto questo parleremo a partire da un documento messo a disposizione da Orizzonte Scuola, che ci aiuta a fare chiarezza sul funzionamento degli stage curriculari presso le aziende quando si è ancora alle scuole superiori.

STAGE PER STUDENTI SCUOLE SUPERIORI

La prima cosa che devi sapere sullo stage curriculare presso un'azienda è che il periodo di tempo in stage deve essere limitato in maniera chiara: il tirocinio che andrai a fare deve essere previsto dal POF - il Piano dell'Offerta Formativa - e solo in casi specifici può superare i 30 giorni rispetto all'attività scolastica annuale.

I giorni di stage sono parte integrante del tuo percorso scolastico, dunque non vanno recuperati.

Così come il tempo di permanenza in azienda, anche le mansioni che andrai a svolgere dovranno essere stabilite in modo chiaro prima dell'inizio del tirocinio.

STAGE PER STUDENTI: ASSICURAZIONE E TUTORAGGIO

In qualità di stagista, è previsto che la scuola ti garantisca una copertura assicurativa contro gli infortuni presso l'INAIL, oltre alla responsabilità civile.

Se necessario, dovrai essere adeguatamente formato in precedenza su diritti e tutele nel mondo del lavoro nelle ore di insegnamento delle materie professionali coinvolte nello stage.

Dovrai avere inoltre una figura di riferimento nella tua scuola, cui poter fare affidamento in qualità di tutor. Lo stesso vale per l'azienda, che dovrà individuare un tutor interno che sia per te un riferimento durante le ore di tirocinio e che comunichi con il tutor scolastico in caso di necessità.

Avere una doppia figura di riferimento sarà per te una garanzia ulteriore: nel caso di gravi mancanze dall'una o dall'altra parte, potrà essere richiesta l'interruzione dello stage o la sostituzione del tutor.

MONITORAGGIO DEL TIROCINIO

Nel corso del tuo stage, l'attività che svolgerai dovrà essere adeguatamente monitorata. Cosa significa? Che dovranno essere previsti dei momenti di confronto fra studente e tutor per verificare che l'attività sia svolta al meglio, nei termini e nelle modalità concordate.

Sono previsti anche dei momenti di confronto tra studenti, tramite assemblea, per confrontarsi sull'andamento dei tirocini.

Al termine dello stage, l'azienda è tenuta a produrre una relazione da presentare sia a te che al consiglio di classe. Lo stesso sarà richiesto a te. Il motivo è che lo stage, come abbiamo detto, è un'esperienza inserita a tutti gli effetti nel percorso scolastico dello studente: come tale sarà valutabile e concorrerà al giudizio finale sul tuo operato scolastico.

RIMBORSO SPESE

Per lo stage non è previsto un vero e proprio rimborso spese, ma allo studente va garantita la copertura delle spese sostenute per il tirocinio. Se per raggiungere la sede del tirocinio spendi del denaro per l'abbonamento ai mezzi, ad esempio, l'azienda può decidere di corrisponderti il dovuto per sostenere la spesa o pagarti l'abbonamento.

Leggi anche: