Spese scolastiche 2018-2019, si superano i 1.000 € in prima superiore

Di Veronica Adriani.

Un'indagine di Federconsumatori avvisa: spese scolastiche in crescita. Quella media al primo anno delle superiori supera i 1000€. Ecco i dettagli dei costi

SPESE SCOLASTICHE

Spese scolastiche in aumento: l'indagine Federconsumatori
Spese scolastiche in aumento: l'indagine Federconsumatori — Fonte: istock

Spese scolastiche sempre più ingenti. È quanto riporta un'indagine di Federconsumatori sui costi che le famiglie devono sostenere per la scuola dei figli. Il tetto più alto lo si ha al primo anno delle superiori: quasi 1200 euro di spesa per libri e materiale scolastico, si stima.

Un allarme che ha fatto registrare un aumento medio del +0,8% rispetto al 2017 e che, numeri alla mano, sottolinea un aspetto preoccupante: l'onere della scuola sulle famiglie sta diventando decisamente alto. Nel rapporto diffuso da Federconsumatori si legge: nel 2018 mediamente per i libri + 2 dizionari si spenderanno 456,90 € per ogni ragazzo, il -1,1% rispetto allo scorso anno (calcolo effettuato prendendo in considerazione le diverse classi delle scuole medie inferiori, licei ed istituti tecnici). Spese cui vanno aggiunti astucci, quaderni, diari, cancelleria e ricambi.

QUANTO SI SPENDE PER LA SCUOLA

Nel rapporto Federconsumatori vengono riportate le spese previste per il primo anno della scuola media e per il primo anno della superiore. Ecco i dettagli:

  • Uno studente di prima media spenderà mediamente per i libri di testo + 2 dizionari 428,80 € (il -0,1% rispetto allo scorso anno). A tali spese vanno aggiunti +526,00 € per il corredo scolastico ed i ricambi durante l’intero anno, per un totale di 954,80€.
  • Un ragazzo di primo liceo spenderà per i libri di testo + 4 dizionari 651,60 € (il -5,4% rispetto allo scorso anno) +522,00 € per il corredo scolastico ed i ricambi, per un totale di ben 1.177,60 €.

Dal momento che il costo di libri di testo e dizionari è in calo rispetto al 2017, va da sé che l'aumento dei costi si registra sul materiale accessorio, sul quale si sono registrati gli aumenti maggiori.

SPESE SCOLASTICHE 2018/2019, MIUR

Le richieste di federconsumatori al MIUR sono le seguenti:

  • Controlli rigidi sui tetti di spesa previsti per i libri, per evitare che vengano superati,
  • Interventi mirati ad incentivare l’editoria elettronica
  • Pubblicazione online degli aggiornamenti delle edizioni dei libri di testo, in modo che chi ha edizioni vecchie possa integrarle senza dover ricomprare l'intero volume
  • Ampliamento dei prestiti da parte di scuole e biblioteche comunali

SPESE SCOLASTICHE, I DATI DI FEDERCONSUMATORI

Fonte: photo-courtesy
Fonte: photo-courtesy
Fonte: photo-courtesy