Simulazioni seconda prova 2019 Liceo Scientifico: la traccia per esercitarsi

Di Maria Carola Pisano.

Seconda prova maturità 2019, Liceo Scientifico, esercitati con la simulazione della traccia mista di matematica e fisica dell'Ass. Mathesis

MATURITÀ 2019, SECONDA PROVA

Maturità 2019, seconda prova Scientifico: esercitati con la traccia mista Mathesis
Maturità 2019, seconda prova Scientifico: esercitati con la traccia mista Mathesis — Fonte: istock

Il carattere multidisciplinare della seconda prova della maturità 2019 è stato confermato dal Miur in occasione dell'uscita delle materie degli scritti. Il Ministero aveva anticipato questa possibilità già nel mese di dicembre quando ha pubblicato le simulazioni della seconda prova di alcuni istituti, compreso il Liceo Scientifico. Le tracce dello scientifico - specie la monodisciplinare di fisica e la traccia mista di matematica e fisica - sono apparse subito più difficili del previsto.

MATURITÀ 2019, MIUR

Le tracce proposte dal Ministero come simulazioni della maturità scientifica sono poi finite al centro delle polemiche: alcuni docenti hanno inaugurato una petizione contro la prova che ha superato le 17mila firme e si è scoperto successivamente che parte della prova di fisica proviene da un manuale universitario. In aiuto degli studenti scende però ora la Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche Mathesis che propone una simulazione della seconda prova di maturità 2019 più vicina alle conoscenze degli studenti e utile per esercitarsi in vista dell'appuntamento del 20 giugno, giorno del secondo scritto dell'esame di Stato.

NUOVO ESAME DI STATO 2019

Nel proprio sito la Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche esprime perplessità circa le simulazioni pubblicate dal Miur che sarebbero frutto di "superficialità e imperizia". La Società Mathesis offre diverse ipotesi per la stesura della traccia ufficiale:

  1. Due problemi di fisica e otto quesiti di matematica.
  2. Due problemi di matematica e otto quesiti di fisica.
  3. Una presenza delle due discipline non uguale, ma proporzionale al numero di ore settimanali 13 e 22. Quindi 3 quesiti per la fisica, 5 per la matematica. E i problemi? Almeno un problema dovrebbe contenere qualcosa di matematica e qualcosa di fisica.
  4. Equilibrata co-presenza di fisica e matematica nei problemi e nei quesiti.
  5. Un problema e quattro quesiti di matematica e un problema e quattro quesiti di fisica.

Partendo dalla terza e dalla quarta ipotesi la Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche ha prodotto un primo esempio di come potrebbe essere progettata la prova, tenendo conto dell'incidenza delle due discipline all'interno dell'indirizzo di studi. La simulazione di Mathesis, che trovate di seguito, può essere utile come esercizio in previsione delle novità della seconda prova del nuovo esame di Stato 2019.

SIMULAZIONI SECONDA PROVA 2019

Scopri tutte le simulazioni pubblicate dal Miur: