Sillogismo dialettico e scientifico: significato ed esempi

Di Redazione Studenti.

Sillogismo dialettico e scientifico: significato ed esempio del sillogismo aristotelico, il ragionamento logico deduttivo ideato da Aristotele

SILLOGISMO DIALETTICO

Aristotele, inventore del sillogismo
Aristotele, inventore del sillogismo — Fonte: getty-images

Il sillogismo è il tipo di ragionamento logico più famoso di sempre. La parola sillogismo è da sempre associata alla figura del filosofo greco Aristotele, che per primo ha ideato questo tipo di ragionamento. Quando si parla di sillogismo si intende un discorso consequenziale che parte da determinate premesse per arrivare a conclusioni logiche. Vediamolo nel dettaglio come funziona e la differenza tra un sillogismo dialettico e uno scientifico.

Il sillogismo è formato da tre proposizioni, di cui due sono le premesse e una la conclusione. L'esempio di sillogismo aristotelico più famoso è probabilmente questo:

  • Premessa: Ogni animale è mortale
  • Premessa: Ogni uomo è animale
  • Conclusione: Ogni uomo è mortale

ma come si fa a stabilire che il sillogismo, ovvero la sua conclusione, sia valido?

È possibile grazie al cosiddetto termine medio (nel nostro caso “animale”) che unisce gli altri due termini (è contenuto in quello maggiore – “mortale” - e contiene quello minore “uomo”).

SILLOGISMO DIALETTICO E SCIENTIFICO

D'altro canto un sillogismo potrebbe essere valido ma, allo stesso tempo, non vero. Com’è possibile? Se la mia premessa di partenza fosse: “Ogni uomo è immortale”, potrei ricavarne un sillogismo valido ma con conclusioni false (“ogni uomo è immortale”).

Vediamo due tipi di sillogismo:

  • Sillogismi scientifici, che per Aristotele sono quelli che partono da premesse vere. Alla base delle scienze (e di ogni deduzione) ci sono dei principi generali detti assiomi e delle definizioni indimostrabili ma evidenti, che si possono cogliere solo attraverso un atto di intuizione del nostro intelletto.
  • Sillogismi dialettici, le cui premesse sono probabili, accettate dai più, ma non necessariamente vere. Rientrano nel novero delle discussioni e sono fondati sul procedimento dialettico e non su quello scientifico (o dimostrativo).