Selinunte, scoperta l'Agorà più grande del mondo

Di Redazione Studenti.

È stata scoperta a Selinunte l'Agorà più grande del mondo. Le foto dei ritrovamenti e perché è una scoperta eccezionale

SELINUNTE

L'Agorà di Selinunte vista dall'alto
L'Agorà di Selinunte vista dall'alto — Fonte: ansa

Un'agorà di 33mila metri quadrati scoperta dagli archeologi dell’Istituto Germanico di Roma. È il sensazionale rinvenimento fatto nell'area archeologica di Selinunte - la più grande d'Europa - che ha portato alla luce anche una serie di manufatti che saranno visibili al pubblico all'interno dell'Antiquarium.

I rilievi hanno portato alla luce, infatti, anche un recinto sacro, composto da muri di argilla mista a cenere. All'interno di questi sono stati rinvenuti:

  • Piastre di cottura d’argilla di tipo greco;
  • Frammenti di ceramica di Mégara Hyblaea;
  • Una porzione di stampo simile a quello rinvenuto 10 anni fa, che potrebbe andare a comporre uno scettro;
  • Un ciondolo in avorio a forma di sirena del VI secolo a. C. ;
  • Un amuleto a forma di falcone in pasta di vetro blu, di lavorazione egizia.

COS'È L'AGORÀ

L'Agorà nel mondo greco è la piazza, il centro della vita cittadina, quella in cui si concentrano il maggio rnumero di edifici, non solo pubblici ma anche sacri. L'agorà, quindi - poi intesa anche nel senso di assemblea - è sostanzialmente il luogo del mercato cittadino, centro pulsante dell'attività economica della città.

Ma l'agorà è anche il luogo in cui il popolo si riunisce per le funzioni religiose, al punto che l'accesso è interdetto a chi abbia condanne pendenti: lo spazio dell'agorà è, quindi, anche uno spazio sacro.

Le prime piazze sono state rinvenute a Creta. Dopo Pericle si sono diffusi tre tipi fondamentali di Agorà:

  • Quella mercantile, nelle città marinare;
  • Quella commerciale, presso le porte della città;
  • Quella politico-religiosa, collocata nel centro della città.

Sono stati rinvenuti esempi di Agorà anche su più livelli, costituite da terrazzamenti.

Per conoscere tutti i dettagli del ritrovamento, sfoglia la nostra gallery.