Seconda prova maturità 2020: data, tracce, simulazioni Miur, esempi e materie

Di Marta Ferrucci.

Seconda prova maturità 2020: la guida per prepararsi all'esame di Stato. Date, tracce, simulazioni ed esempi Miur, informazioni sul voto e sullo svolgimento

SECONDA PROVA MATURITÀ 2020

La seconda prova maturità 2020 è il secondo scritto dell'esame di Stato che si svolge subito dopo la prima prova d'italiano. Il MIUR non si è ancora pronunciato rispetto alle date dell'esame di maturità 2020 ma secondo noi la data più probabile per la seconda prova è il 18 giugno. 

Il secondo scritto dell'esame di Stato ha l'obiettivo di verificare conoscenze e competenze di tutti i maturandi. Le discipline oggetto della seconda prova maturità 2020 sono quelle caratterizzanti dell'indirizzo di studi, cioè le più importanti. Ogni gennaio il MIUR stabilisce quali discipline, tra quelle caratterizzanti, saranno oggetto della seconda prova.

Fino al 2018 la seconda prova comprendeva una sola disciplina: per questo il Ministero dell'Istruzione, l'anno scorso, ha dato l'opportunità ai maturandi di confrontarsi con le nuove tracce d'esame durante due giornate di simulazioni: la prima si è tenuta il 28 febbraio (scopri qui tutte le tracce Miur) mentre la seconda è il 2 aprile: (scopri qui le tracce e le soluzioni).

Il Miur ha stabilito la nuova struttura del secondo scritto multidisciplinare con il DM 26 novembre 2018 e ha pubblicato una serie di slide che riassumono tutte le caratteristiche del nuovo esame di Stato che ha debuttato durante l'anno scolastico appena concluso. Ecco cosa sapere:

Di seguito trovi tutte le informazioni sulle date, sulla durata della seconda prova maturità 2020, svolgimento, le materie scelte dal Miur per ogni indirizzo di studio l'anno precedente, le tracce d'esame degli anni scorsi, le simulazioni (comprese quelle ufficiali del Ministero) e le risorse per affrontare la seconda prova del nuovo esame di Stato 2020.

  1. Scopo della seconda prova di maturità
  2. Le materie
  3. Data e durata della seconda prova
  4. Come affrontare le seconda prova di maturità
  5. Le tracce della seconda prova 2020
    5.1. Tracce dei licei
    5.2. Tracce degli istituti tecnici
    5.3. Tracce degli istituti professionali
  6. Il voto
  7. Simulazioni della seconda prova

1. SCOPO DELLA SECONDA PROVA DI MATURITÀ

Perché esiste la seconda prova di maturità? Tutti gli studenti se lo chiedono e, anche se nella maggior parte dei casi la loro è una domanda retorica dettata da ansia e stanchezza, una spiegazione concreta esiste e ce la dà proprio il Miur.
Nel regolamento sulle modalità di svolgimento del secondo scritto dell’esame di Stato (Decreto Legislativo n. 62 del 13 aprile 2017), si legge infatti che lo scopo della seconda prova d'esame è quello: “di accertare le conoscenze, le abilità e le competenze attese dal profilo educativo culturale e professionale della studentessa o dello studente dello specifico indirizzo”.
In poche parole? Beh, significa che l’obiettivo di questa parte dell’esame è di testare la tua preparazione in una delle discipline che caratterizzano di più il tuo indirizzo di studio; ad esempio, per il liceo scientifico le cosiddette “materie caratterizzanti” sono matematica e fisica, per il linguistico sono le lingue straniere e così via.

Seconda prova maturità 2020: guida completa e news sullo scritto d'esame
Seconda prova maturità 2020: guida completa e news sullo scritto d'esame — Fonte: istock

2. LE MATERIE DELLA SECONDA PROVA

Entro la fine di gennaio di ogni anno il Miur sceglie dalla lista contenuta nel regolamento per il secondo scritto, quale sarà la materia o più precisamente le materie della seconda prova per ogni percorso di studio e le comunica agli studenti. L'anno scorso la comunicazione è arrivata il 18 gennaio.

3. SECONDA PROVA 2020: DATA E DURATA

La seconda prova di maturità 2020 ha una durata variabile a seconda dell'indirizzo.
Molti studenti si domandano quanto dura il secondo scritto, ma la realtà è che non c’è una risposta uguale per tutti. Le ore a disposizione per completare la prova, infatti, cambiano a seconda del liceo, dell'istituto tecnico o professionale che frequenti. Nella maggior parte dei casi la prova si svolge in un giorno e ha la durata massima di 6 o 8 ore, ma ci sono alcune eccezioni: la prova del liceo classico, ad esempio, ha una durata massima di 6 ore, mentre quella nei licei artistici si svolge in un massimo di tre giorni, per 6 ore al giorno (escluso il sabato). La seconda prova del liceo musicale e coreutico, invece, si tiene in due giorni.
Il Miur, comunque, specifica la durata della seconda prova in fondo alla traccia, dove riporta anche dopo quante ore puoi uscire da scuola se hai finito il tuo compito.

Tutti gli studenti di alcuni indirizzi di studio (per esempio il liceo scientifico) potranno portare una calcolatrice in seconda prova: ecco l'elenco completo Miur delle calcolatrici ammesse.

4. COME AFFRONTARE LA SECONDA PROVA DI MATURITÀ

Il secondo scritto della maturità richiede senz’altro una buona preparazione, ma non solo. Oltre ad un ripasso intensivo del programma della materia scelta dal Miur, infatti, può essere utile seguire qualche tattica prima e durante lo svolgimento della seconda prova.
Se vuoi sapere come affrontare al meglio questo scritto dell’esame di Stato leggi l’approfondimento che trovi di seguito: Seconda prova maturità: come affrontare le tracce.

5. LE TRACCE DELLA SECONDA PROVA 2020

Visto che il Miur secglierà per ogni indirizzo di studio due materie specifiche per la seconda prova, anche alla maturità le tracce saranno differenti a seconda dell’indirizzo di studi.
Tutti gli studenti che frequentano lo stesso liceo, istituto tecnico o professionale, dovranno però svolgere una traccia identica.
Per fare un esempio pratico, quindi, la traccia della seconda prova di un maturando del liceo delle Scienze Umane a Roma sarà uguale alla traccia dei maturandi delle Scienze Umane di Trieste, Palermo, o di qualsiasi altra città in Italia.
Di seguito ti riportiamo le nostre guide sulle tracce della seconda prova maturità 2020 per i vari tipi di scuola.

5.1. TRACCE DEI LICEI

5.2. TRACCE DEGLI ISTITUTI TECNICI

5.3. TRACCE DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI

6. Il VOTO DELLA SECONDA PROVA

Così come vale per la prima prova, anche per la seconda prova di maturità 2020 i commissari assegneranno un voto in ventesimi, che si somma al punteggio ottenuto nel primo scritto e ai crediti. Per garantire una valutazione più omogenea possibili, il Miur ha definito le griglie di valutazione che le commissioni dovranno usare in sede di correzione dei compiti. Scopri qui le griglie di ogni indirizzo di studio.
Potrai conoscere il tuo punteggio solamente qualche giorno dopo la fine degli scritti, quando la tua scuola pubblicherà i tabelloni con i punteggi.

7. SIMULAZIONI DELLA SECONDA PROVA 2020

Per prepararti alla seconda prova di maturità 2020 non c’è niente di meglio che fare un po’ di esercizio pratico con alcuni esempi di traccia. Di seguito puoi trovare le simulazioni fornite direttamente dal Miur negli ultimi due anni. Ora non ti resta che testare la tua preparazione.