Seconda prova maturità 2019: quale autore per la versione, secondo gli studenti

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2019, seconda prova: scopri quali sono, secondo gli studenti, gli autori più papabili per il secondo scritto del liceo classico

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019

Seconda prova maturità 2019: quale autore per la versione di latino
Seconda prova maturità 2019: quale autore per la versione di latino — Fonte: istock

Tra le domande frequenti che affollanno il gruppo Facebook Maturità 2019 molte riguardano il tototraccia: quali temi usciranno in prima prova? Quali autori per l'analisi del testo? Delle possibili tracce della prima prova ne abbiamo già parlato qui e del totoautore qui. I maturandi del liceo classico si chiedono però quale autore latino sarà oggetto della loro seconda prova

TRACCE SECONDA PROVA MATURITÀ 2019 MIUR

Se lo sono chiesti anche sul gruppo Facebook maturità. Quale autore aspettarsi per la versione di latino? La prima cosa da sapere è che ci sono due autori scelti dal Miur per le simulazioni della seconda prova di febbraio e marzo, e per alcuni studenti sarebbe da escludere per questo motivo: 

Seneca sembra essere uno degli autori preferiti dal Ministero, considerato che è stato scelto anche per la versione del 2017. Due anni prima ancora, invece, era toccato a Tacito. 

Cosa ne pensano gli studenti della maturità 2019? Sul gruppo Facebook sono molti quelli che danno per più quotato Cicerone, da mettere a confronto magari con una versione di greco di Demostene o Polibio. Altro papabile è Quintiliano, che non esce dalla maturità del 2013. 

ESAMI MATURITÀ 2019: QUALE AUTORE

Attenzio, però: non esiste una regola scritta per la quale non possa uscire uno degli autori degli ultimi due anni o delle simulazioni di quest'anno. Tutto è possibile e non ci rimane che aspettare il 20 giugno, data della seconda prova 2019

Le ultime notizie sull'esame di Stato che devi conoscere: