Seconda prova liceo Musicale e Coreutico maturità 2019: guida alle tracce

Di Valeria Roscioni.

Liceo musicale e coreutico, traccia e simulazione seconda prova maturità 2019. La guida per prepararsi al meglio e affrontare la prova senza ansia

ORALE MATURITA'

Scopri le tracce della prima e della seconda prova della Maturità 2018

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019 LICEO MUSICALE E COREUTICO

Anche per i ragazzi del Liceo Musicale e coreutico è tempo di pensare alla Maturità 2019 che, anche se non c'è ancora nulla di ufficiale, abbiamo supposto possa iniziare il 19 giugno 2019. Lo scoglio più temuto, però, rimane l'appuntamento del giorno seguente, quando, così come gli altri maturandi, dovranno affrontare la seconda prova dell'esame di Stato. Se sei uno studente del Liceo Musicale e Coreutico e vuoi saperne di più sulle tracce del secondo scritto dell'Esame di Stato 2019, sei nel posto giusto! Di seguito, tutto quello che devi sapere sulla struttura della traccia della seconda prova di Maturità e sulle materie dello scritto, oltre ad esempi e tracce degli anni scorsi. Non ci resta che augurarti buona lettura!

  1. Maturità 2019: tutto sulla seconda prova del Liceo Musicale e Coreutico
  2. Liceo Musicale e Coreutico: materie per la seconda prova
  3. Seconda prova Liceo Musicale: la struttura delle tracce
  4. Seconda prova Liceo Coreutico: la struttura delle tracce
Seconda prova maturità 2019 Liceo Musicale e Coreutico: guida alla traccia
Seconda prova maturità 2019 Liceo Musicale e Coreutico: guida alla traccia — Fonte: istock

1. MATURITÀ 2019: TUTTO SULLA SECONDA PROVA DEL LICEO MUSICALE E COREUTICO

Il giorno della seconda prova i maturandi saranno chiamati a confrontarsi con una o più materie caratterizzanti scelte dal Miur per ciascuno degli indirizzi. Il secondo scritto e una delle fasi dell'esame che spaventantano di più i candidati, e la paura si fa maggiore per i maturandi delle scuole superiori introdotte dalla Riforma Gelmini a partire dall’anno scolastico 2010/2011 che non possono quindi contare su molti esempi a cui aggrapparsi. Un esempio? Il Liceo Musicale e Coreutico, la scuola secondaria di secondo grado in cui si intersecano passione e didattica. Questo indirizzo si divide in due diverse sezioni:

  • La Sezione Musicale
  • La Sezione Coreutica

2. LICEO MUSICALE E COREUTICO: MATERIE PER LA SECONDA PROVA

La prima cosa da analizzare quando si parla di seconda prova di maturità è il discorso materie caratterizzanti. Si tratta di alcune discipline particolarmente importanti che il Miur designa ogni anno per ciascun indirizzo di scuola superiore. Dal prossimo anno la novità è che gli studendi potranno dover affrontare nella seconda prova più di una materia caratterizzante, trovandosi così di fronte a una prova a tutti gli effetti mista.
Per quanto riguarda il Liceo Musicale e Coreutico, le materie caratterizzanti sono le seguenti:

  • Teoria, analisi e composizione e Tecnologie musicali per l'indirizzo Musicale 
  • Tecniche della danza per l'indirizzo Coreutico

Nel caso dell'indirizzo Coreutico si tratta di una sola materia caratterizzante, quindi questo significa che gli studenti del Liceo Coreutico rientrano tra quei pochi fortunati che già conoscono la materia della seconda prova all’inizio dell’anno. Si tratta di un grande vantaggio: significa avere molto più tempo per esercitarsi e arrivare così più pronti all’appuntamento con il secondo scritto di maturità.
I maturandi dell'indirizzo Musicale, invece, potranno dover affrontare le tre materie tutte insieme, dedicandosi dunque allo studio di tutte.

3. SECONDA PROVA LICEO MUSICALE: LA STRUTTURA DELLE TRACCE

Per quanto riguarda la struttura della seconda prova di Maturità, il discorso si fa più complesso. Per quanto riguarda la Sezione Musicale del Liceo Musicale e Coreutico, lo scritto si svolgerà in due parti:

Prima parte: ha la durata di un giorno, per massimo sei ore. Ha come oggetto una delle seguenti tipologie:

  • analisi di una composizione, o di una sua parte significativa, della letteratura musicale classica, moderna o contemporanea con relativa contestualizzazione storica;
  • composizione di un brano attraverso un basso dato con modulazione ai toni vicini o armonizzazione di una melodia tonale;
  • realizzazione e descrizione di un percorso digitale del suono e dei materiali correlati allo scopo di produrre un brano musicale o anche la sonorizzazione di un video;
  • progettazione di un'applicazione musicale (Plug in) di produzione e trattamento del suono in un ambiente a oggetti contenente la parte di sintesi, di equalizzazione e di spazializzazione

Per farti un’idea di come sarà realmente strutturata questa prima parte, puoi dare un’occhiata alle tracce della seconda prova del liceo Musicale e coreutico degli anni passati: 


Seconda parte: si svolge il giorno successivo e consiste nella prova di strumento. Essa, della durata massima di venti minuti, prevede l'esecuzione e l'interpretazione di brani solistici o di musica d'insieme o tratti da un repertorio concertistico con riduzione pianistica.

Entrambe le parti concorrono alla determinazione del punteggio finale della seconda prova.


4. SECONDA PROVA LICEO COREUTICO: LA STRUTTURA DELLE TRACCE

Simile è la struttura della seconda prova per la Sezione Coreutica del Liceo Musicale e Coreutico. Anche in questo caso, infatti, il secondo scritto si svolge in due parti:

Prima Parte: si compone a sua volta di due diversi ambiti dalle differenti durate per un totale di 6 ore. Nel dettaglio abbiamo:

  • l'esibizione collettiva, della durata massima di due ore, in cui tutti i candidati sono coinvolti su un tema riguardante gli ambiti della sezione classica e contemporanea definiti in allegato;
  • la relazione accompagnatoria, della durata massima di quattro ore, redatta da ciascun candidato sulla base dell'analisi stilistica degli elementi tecnici dell'esibizione e svolta con gli opportuni riferimenti alla storia della danza.

Per comprendere meglio come sarà strutturata la seconda prova della Sezione Coreutica puoi dare un’occhiata alle tracce degli anni scorsi proposte dal Miur:

Seconda Parte: si svolge il giorno successivo e consiste nella esibizione individuale. Essa, della durata massima di dieci minuti, prevede una variazione del repertorio classico nella sezione classica ovvero un brano del repertorio contemporaneo nella sezione contemporanea.

Anche in questo caso entrambe le parti concorrono alla determinazione del punteggio finale della seconda prova.