Seconda prova Maturità 2018: guida alle tracce per l'Istituto Agrario

Di Elisa Chiarlitti.

Seconda prova Maturità 2018: tutto sulle tracce per l’Istituto Tecnico Agrario. Scopri cosa dice il regolamento del Miur e guarda gli esempi degli anni scorsi

Manca quasi un intero anno scolastico alla maturità 2018: il primo appuntamento è fissato per il 20 giugno, con la prima prova. La giornata successiva è invece dedicata alla temuta seconda prova. Oggi vi vogliamo parlare e spiegare quali sono struttura e modalità del secondo scritto dell'Istituto Tecnico in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria. In questa guida troverai tutte le informazioni necessarie su struttura delle tracce, materie e competenze richieste al secondo scritto dell'esame di Stato e, inoltre, ti forniremo anche le tracce della seconda prova dell'istituto agrario degli anni passati, così potrai fare un po' di pratica.

  1. Istituto tecnico agrario: tutto sulla seconda prova
  2. Le materie della seconda prova per l’istituto tecnico agrario
  3. Seconda prova istituto agrario: struttura e tracce


1. ISTITUTO TECNICO AGRARIO: TUTTO SULLA SECONDA PROVA 2018

La seconda prova dell’esame di stato è quella in cui ogni studente deve confrontarsi con uno scritto sulla materia caratterizzante scelta per quell’anno dal Miur. L’appuntamento per la Maturità 2018 è fissato a giovedì 21 giugno per tutti gli studenti, anche per quelli dell’Istituto Tecnico Agraria Agroalimentare e Agroindustria ovvero quello che prima della riforma Gelmini del 2010/2011 era conosciuto come Istituto Tecnico Agrario.

Questo indirizzo di scuola superiore prepara gli studenti ad organizzare e gestire attività produttive e trasformative del settore agroalimentare, con una particolare attenzione alla salvaguardia del territorio agricolo e alla valorizzazione di prodotti di qualità.
Si divide in tre diversi percorsi, ciascuno focalizzato su un diverso aspetto:

  • Produzioni e trasformazioni
  • Gestione dell’ambiente e del territorio
  • Viticoltura ed enologia

Qui di seguito troverai tutte le informazioni sulla struttura della prova ed i consigli necessari per affrontarla con successo!


2. ISTITUTO TECNICO AGRARIO: MATERIE SECONDA PROVA 2018

Seconda prova Istituto tecnico agrario 2018
Seconda prova Istituto tecnico agrario 2018 — Fonte: istock

L’Istituto Agrario è un Istituto Tecnico che appartiene al settore Tecnologico (Istituto Agraria, Agroalimentare e Agroindustria) e presenta, come abbiamo visto, tre articolazioni. Prima di soffermarci sulla struttura del secondo scritto di Maturità, vediamo quali sono le materie caratterizzanti, e quindi oggetto della seconda prova, per ognuno dei diversi indirizzi:

Produzioni e trasformazioni

  • Produzioni vegetali
  • Trasformazione dei prodotti
  • Economia, estimo, marketing e legislazione

Gestione dell’ambiente e del territorio

  • Produzioni vegetali
  • Gestione dell’ambiente e del territorio
  • Economia, estimo, marketing e legislazione

Viticoltura ed enologia

  • Viticoltura e difesa della vite
  • Enologia
  • Biotecnologie vitivinicole

Nello specifico, le materie della seconda prova scelte dal Miur per la Maturità 2017 sono le seguenti:

  • Articolazione Produzioni e trasformazioni: Trasformazione dei prodotti
  • Articolazione Gestione dell’ambiente e del territorio: Gestione dell'ambiente e del territorio
  • Articolazione Viticoltura ed enologia: Enologia


3. MATURITÀ 2018: STRUTTURA E TRACCIA SECONDA PROVA ISTITUTO AGRARIO

Dopo aver visto le materie caratterizzanti per l’Istituto Tecnico Agrario, vediamo come sarà strutturata la seconda prova 2018. Il Ministero dell’Istruzione a tal proposito ha indicato una serie di possibili tipologie dello scritto d’esame; una di queste sarà proprio quella che verrà scelta il 22 giugno:

  • analisi di problemi tecnologico-tecnici;
  • analisi di caratteristiche di macchine e apparecchiature;
  • ideazione e progettazione di componenti e prodotti delle diverse filiere;
  • analisi di processi tecnologici di produzione, gestione e controllo qualità;
  • sviluppo di strumenti per l’implementazione di soluzioni dei processi produttivi;
  • gestione di attività produttive e del territorio.

Per svolgere la seconda prova avrai a disposizione sei ore, salvo diverse indicazioni fornite il giorno dello scritto. Questo si dividerà in due parti: la prima sarà da svolgere per intero, e qui dovrai sviluppare la traccia proposta, mentre nella seconda parte la prova sarà costituita da diversi quesiti: non dovrai rispondere ad ognuno di essi ma, secondo quanto indicato nella traccia, dovrai sceglierne solo alcuni potendo quindi permetterti di tralasciare quelli su cui sei meno preparato.

Qui di seguito trovi le tracce scelte dal Miur per la Maturità 2015, 2016 e 2017: potrai farti un’idea della struttura della seconda prova per l’Istituto Tecnico Agrario.