Seconda prova Istituto Professionale Servizi Commerciali Maturità 2023: struttura e tracce

Di Elisa Chiarlitti.

Guida alla struttura della seconda prova per l'Istituto Professionale Servizi Commerciali. Come si svolge, cosa è uscito gli anni passati

SECONDA PROVA SERVIZI COMMERCIALI MATURITÀ 2023

La maturità 2023 sarà suddivisa tra le tradizionali tre prove: i due scritti e un colloquio orale. Quest'anno la seconda prova degli istituti professionali sarà molto diversa rispetto al passato. Il Ministero ha infatti introdotto nuovi quadri di riferimento e nuove griglie di valutazione, che trovate qui.

In questa guida troverai le indicazioni dettagliate per affrontare senza paura la seconda prova dell'Istituto Professionale Servizi Commerciali.

  1. Seconda prova Istituto Professionale per i Servizi Commerciali
  2. Istituto Professionale Servizi Commerciali: la struttura della seconda prova
  3. Seconda prova Istituto Professionale Servizi Commerciali: tracce per allenarsi


1. MATURITÀ 2023, SECONDA PROVA SERVIZI COMMERCIALI

L’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali, uno degli indirizzi introdotti con la riforma della scuola dell’ex Ministro Gelmini a partire dall’anno scolastico 2010/2011 (insieme, lo ricordiamo, agli Istituti Professionali per i Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, per i Servizi socio-sanitari e per i Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera) ha sostituito l’ex Istituto Professionale per il Commercio, appartenente al vecchio ordinamento.
Al suo interno si divide in due percorsi diversi:

  • Servizi Commerciali (che può prevedere anche la curvatura Promozione Commerciale Pubblicitaria e la curvatura Turismo)
  • Servizi Commerciali, opzione Promozione Commerciale e Pubblicitaria

Trattandosi di un Istituto relativamente nuovo, che nell’anno scolastico 2014/2015 ha affrontato il suo primo esame di maturità, non è così semplice capire come possa essere strutturata la seconda prova: gli esempi a cui potersi affidare si contano sulle dita di una mano.

Per non rischiare che panico e ansia abbiano il sopravvento su di te e sulla tua preparazione, abbiamo quindi creato questa guida in cui ti spiegheremo cosa ti troverai ad affrontare.


2. SECONDA PROVA MATURITÀ: LA TRACCIA PER L’ISTITUTO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI

Seconda prova maturità Istituto Professionale Servizi Commerciali
Seconda prova maturità Istituto Professionale Servizi Commerciali — Fonte: istock

Quali sono le materie caratterizzanti per questo indirizzo? Per entrambi gli indirizzi la scelta si riduce ad una sola materia, il che ti permetterà di prepararti adeguatamente sin dall’inizio dell’anno senza dover ogni volta attendere gli annunci del Miur. Vediamo meglio nel dettaglio:

  • Servizi Commerciali: Tecniche professionali dei servizi commerciali
  • Servizi Commerciali, opzione Promozione Commerciale e Pubblicitaria: Tecniche professionali dei servizi commerciali pubblicitari

Perciò, a seconda del percorso scolastico scelto, saprai già con certezza quale sarà la materia che dovrai affrontare nel corso della seconda prova. A questo punto non resta che scoprire come questa sarà strutturata.

La prova richiede al candidato, da un lato, capacità di analisi, di scelta e di soluzione con riferimento alle filiere dell’Indirizzo; dall’altro, il conseguimento di competenze professionali con particolare attenzione ai nuclei tematici fondamentali. La prova potrà, pertanto, essere strutturata secondo una delle seguenti tipologie:

TIPOLOGIA A

Redigere un report e/o una infografica sulla base dell’analisi di documenti, tabelle e dati.

TIPOLOGIA B

Analisi e soluzione di problematiche in un contesto operativo riguardante l’area professionale (caso aziendale/caso professionale).

TIPOLOGIA C

Individuazione, predisposizione o descrizione delle fasi per la realizzazione di uno strumento informativo aziendale e/o di un servizio/prodotto.  

TIPOLOGIA D

Elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione della filiera di produzione e/o alla promozione di servizi e prestazioni professionali del settore.  

La traccia sarà predisposta, nella modalità di seguito specificata, in modo da proporre temi, situazioni problematiche, progetti ecc.

che consentano, in modo integrato, di accertare le conoscenze, le abilità e le competenze attese in esito all’indirizzo e quelle caratterizzanti lo specifico percorso.

La parte nazionale della prova indicherà la tipologia e il/i nucleo/i tematico/i fondamentale/i d’indirizzo cui la prova dovrà fare riferimento; la commissione declinerà le indicazioni ministeriali in relazione allo specifico percorso formativo attivato dall’istituzione scolastica, con riguardo al codice ATECO di riferimento, in coerenza con le specificità del Piano dell’offerta formativa e della dotazione tecnologica e laboratoriale d’istituto.

La durata della prova può essere compresa tra 6 e 8 ore.

Ferma restando l’unicità della prova, ed esclusivamente nel caso in cui la prova stessa preveda anche l’esecuzione in ambito laboratoriale di quanto progettato, la Commissione, tenuto conto delle esigenze organizzative, si può riservare la possibilità di far svolgere la prova in due giorni, il secondo dei quali dedicato esclusivamente alle attività laboratoriali, fornendo ai candidati specifiche consegne all’inizio di ciascuna giornata d’esame. Ciascuna giornata d’esame può avere una durata massima di 6 ore.

I nuclei tematici:

  1. Analisi delle forme e dei modi della comunicazione aziendale finalizzata alla valorizzazione dell’immagine e della reputazione dell’azienda anche mediante l’utilizzo di sistemi di comunicazione integrata.
  2. Definizione e progettazione dei percorsi e delle azioni per il raggiungimento degli obiettivi aziendali utilizzando tecnologie adeguate.
  3. Analisi e produzione di documenti coerenti con la tipologia aziendale e la funzione correlata al profilo professionale.
  4. Analisi e rappresentazione dei modelli organizzativi in riferimento al contesto e al business aziendale.
  5. Progettazione, realizzazione e gestione delle azioni per la fidelizzazione della clientela anche mediante l’utilizzo di tecnologie adeguate alla tipologia aziendale.
  6. Analisi e rappresentazione dei documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale d’impresa.
  7. Analisi della normativa sulla sicurezza, l’igiene e la salvaguardia ambientale del settore di riferimento.


3. SECONDA PROVA SERVIZI COMMERCIALI: TRACCE PER ALLENARSI

Dopo aver visto come sarà strutturata la seconda prova di maturità per l’Istituto Professionale Servizi Commerciali, quello che ti consigliamo di fare è di allenarti per cercare di portare a casa il miglior risultato possibile. A tal proposito abbiamo deciso quindi di lasciarti le tracce utilizzate dal Miur per la seconda prova della Maturità dello scorso anno.

Le tracce sono di quattro tipologie, due per le diverse opzioni e due per le altre curvature. Guardandole e analizzandole riuscirai anche a comprendere meglio la struttura delle prove e a farti un’idea più chiara di ciò a cui andrai incontro.
Ecco quindi il link da cui scaricare la seconda prova del 2019 dell'Istituto Professionale Servizi Commerciali.