Seconda prova 2019, maturandi preoccupati. La salvezza arriverà dai loro prof

Di Veronica Adriani.

Studenti e prof alleati per superare il nuovo esame di maturità. 2/3 dei maturandi confida nell’aiutino dei prof per superare una prova nuova per tutti

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019

Seconda prova maturità 2019
Seconda prova maturità 2019 — Fonte: istock

Il nuovo esame di maturità ha preso il via tra nuove tracce, vecchi poeti e tante polemiche. Le scelte del MIUR per la prima prova hanno lasciato tiepidi i maturandi che le hanno definite “meno belle di quelle proposte per le simulazioni” e così, per il secondo scritto - diverso per ogni indirizzo di studio - c’è molta apprensione, soprattutto tra coloro che vedranno l’ingresso della seconda materia caratterizzante: i maturandi del Classico dovranno affrontare una traccia di Latino e Greco, quelli dello Scientifico tracce miste di Matematica e Fisica così come quelli del Linguistico che si troveranno a dover affrontare il secondo scritto in due lingue.

MATURITÀ 2019 SECONDA PROVA

Per far fronte alle difficoltà che un nuovo Esame di Stato comporta, i maturandi confidano nell’aiuto dei loro professori: i commissari interni. Lo hanno rivelato a Studenti.it 1.500 maturandi intervistati sul gruppo Facebook Maturità 2019 e chiamati a dire la loro sulla prova di oggi: 2/3 dei partecipanti all’indagine si dice convinto che dai loro professori – come già accaduto nel corso del primo scritto – arriverà un aiuto fondamentale.

MATURITÀ 2019 MIUR

Fondamentale l'alleanza tra studenti e docenti.

Credo che ci aiuteranno perché già al primo scritto sono stati molto disponibili”, commenta Vanessa; anche Lavinia è convinta che andrà così: “Io credo di sì, perché comunque oggi con noi sono stati disponibili e ci hanno consigliato e corretto quando sbagliavamo, quindi sono propensa a credere che aiuteranno domani, e anche più di oggi perché si tratta di una prova multidisciplinare complessa, e sanno che potremmo avere delle difficoltà”. “Spero di sì  - scrive Hassan – altrimenti consegno in bianco”. “Lo spero, sennò tutta la classe prende 0!” commenta Sara.