Seconda prova 2019 istituto tecnico turismo: struttura, argomenti, punteggio

Di Veronica Adriani.

Seconda prova 2019 per l'istituto tecnico per il turismo: struttura, argomenti d'esame e criteri di valutazione

ESAME DI STATO 2019

Seconda prova 2019, istituto tecnico per il turismo: ecco come funziona
Seconda prova 2019, istituto tecnico per il turismo: ecco come funziona — Fonte: istock

Non sono pochi i cambiamenti stabiliti dal Miur per la seconda prova della maturità 2019. Da una parte cambia la struttura della prova, dall'altra i contenuti. Si passa, infatti, dalla tradizionale prova monodisciplinare a una multidisciplinare, che include più materie caratterizzanti di uno stesso indirizzo di studio.

Ovviamente, l'istituto tecnico per il turismo non farà eccezione: scopri le materie individuate dal Miur per la seconda prova 2019. Ecco dunque quali sono i criteri per prepararsi al meglio alla seconda prova.

ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO, STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA

La seconda prova dell'istituto tecnico per il turismo durerà dalle sei alle otto ore.

Gli indirizzi di cui si compone l'istituto sono tre:

  1. Turismo
  2. Lingua inglese
  3. Seconda lingua comunitaria

Come in tutti gli altri istituti, anche il Tecnico per il turismo vedrà una prova bipartita: da un lato una parte comune a tutti gli indirizzi, dall'altro una serie di quesiti da svolgere in base al numero indicato nel testo.

STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA 2019: TURISMO

Le tipologie di cui si compone la prova sono quattro:

  • Analisi delle tendenze di sviluppo del turismo e proposta di soluzioni coerenti con le mutate dinamiche e le nuove figure professionali del settore turistico-aziendale, anche sulla base di documenti, tabelle e dati.
  • Esame di situazioni problematiche in contesti operativi del settore turistico-aziendale e formulazione di soluzioni tecnico-gestionali (caso aziendale).
  • Costruzione di proposte turistiche: i soggetti organizzatori, l’analisi della domanda, la tipologia dei prodotti, le relazioni con i fornitori dei servizi, le figure professionali coinvolte, le forme di coordinamento con i soggetti del territorio, le fasi della progettazione, esecuzione e gestione economico-finanziaria.
  • Elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione nella creazione di prodotti turistici e/o nella gestione dell’impresa turistica. Al candidato sarà chiesto di esplicitare gli obiettivi, le motivazioni, le ricadute innovative, la gestione economico-finanziaria.

STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA 2019: INGLESE

La prova ha lo scopo di attestare la padronanza della lingua a un livello B2 del quadro comune europeo di riferimento delle lingue.

Sarà articolata in due parti:

  1. Comprensione di due testi scritti, uno di argomento tecnico-professionale (continuo o non continuo) e uno di attualità, complessivamente di 1000 parole (10% in più o in meno), con risposte a 15 domande aperte e/o chiuse.
  2. Produzione di due testi scritti, uno di tipologia e genere afferente al settore di indirizzo, l’altro di tipo narrativo o descrittivo o argomentativo (ad esempio: articolo, recensione, relazione, saggio, ecc.) inerente al dominio pubblico, ciascuno della lunghezza di circa 300 parole.

STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA 2019: SECONDA LINGUA COMUNITARIA

Anche in questo caso il livello da accertare è un B2 e la prova si articolerà in due parti:

La prova si articola in due parti:

  1. Comprensione di due testi scritti, uno di argomento tecnico-professionale (continuo o non continuo) e uno di attualità, complessivamente di 1000 parole (10% in più o in meno), con risposte a 15 domande aperte e/o chiuse
  2. Produzione di due testi scritti, uno di tipologia e genere afferente al settore di indirizzo, l’altro di tipo narrativo o descrittivo o argomentativo (ad esempio: articolo, recensione, relazione, saggio, ecc.) inerente al dominio pubblico, ciascuno della lunghezza di circa 300 parole

Sulla possibile multidisciplinarità della prova, il MIUR scrive che:

Nel caso in cui la seconda prova verta sulla lingua inglese e sulla seconda lingua comunitaria, per le quali rimane valido il rispettivo Quadro di Riferimento, i testi di comprensione scritta saranno proposti uno in lingua inglese e uno nella seconda lingua comunitaria, così come le tracce per la produzione scritta saranno proposte per lo svolgimento una in lingua inglese e una nella seconda lingua comunitaria.

ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO: ARGOMENTI ESAME

TURISMO

Gli argomenti sono molti e divisi in più parti. Ecco cosa dice il testo ufficiale del MIUR:

Il turismo come fenomeno e come mercato: la realtà e le tendenze

  • L’analisi dei dati quantitativi relativi ai flussi dei turisti nelle destinazioni italiane ed estere e alla capacità ricettiva delle strutture.
  • L’interpretazione dei mutamenti di carattere qualitativo che hanno determinato i “nuovi turismi”.
  • Interazioni tra le analisi del mercato turistico e il sistema informativo aziendale.
  • Ideazione, progettazione e realizzazione dei prodotti turistici.
  • L’analisi bisogni e l’ideazione di prodotti di fruizione turistica.
  • Le tecniche di tariffazione (“full costing”, “direct costing”, “revenue management” e così via.
  • L’analisi dei vari modelli di organizzazione aziendale.
  • L’organizzazione e la gestione di eventi collegati all’identità storica, culturale, ambientale ed enogastronomica del territorio.

La gestione dell’impresa e l’orientamento al marketing

  • La contabilità per centri di costo: conoscerla e saperla applicare.
  • La struttura del bilancio delle imprese turistiche. Saper sviluppare semplici analisi per margini e indici.
  • Analisi e redazione di un business plan.
  • Il budget e il controllo di gestione.
  • Il piano di marketing e gli strumenti del marketing-mix.

Dal micro-prodotto al prodotto-destinazione

  • Le reti di rapporti con i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio: realizzare un modello di turismo integrato e sostenibile.
  • La promozione del Made in Italy: saper applicare strategie di marketing territoriale.
  • Le opportunità della globalizzazione: strumenti multimediali e nuove tecniche di comunicazione.
  • La gestione del “sistema qualità” e l’innovazione dell’impresa turistica.

INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

Identici gli argomenti d'esame per le due lingue:

LINGUA

  • Ortografia, fonetica, grammatica, sintassi, lessico, inclusi quelli specifici della microlingua tecnico-professionale di indirizzo
  • Funzioni comunicative
  • Modelli di interazione sociale
  • Aspetti socio-linguistici
  • Tipologie e generi testuali, inclusi quelli specifici della microlingua tecnico-professionale di indirizzo

CULTURA

  • Aspetti socio-culturali della lingua inglese e dei paesi anglofoni, riferiti in particolare al settore di indirizzo
  • Dimensione culturale della lingua

VOTO SECONDA PROVA 2019: GRIGLIE DI VALUTAZIONE DEL MIUR

Le grandi novità di quest'anno riguardano anche e soprattutto il sistema di valutazione: il MIUR, a tale proposito, ha approntato delle nuove griglie di valutazione che servono a rendere più oggettivo il voto finale sulla base di indicatori e obiettivi stilati a livello nazionale.

Ecco di seguito le due griglie: la prima per l'indirizzo Turismo, la seconda per la valutazione delle Lingue.

Fonte: ufficio-stampa
Fonte: ufficio-stampa

SECONDA PROVA 2019: ISTITUTI TECNICI

Vuoi saperne di più su come sarà strutturata la seconda prova 2019 degli altri istituti tecnici? Dai uno sguardo alle altre guide: