Seconda prova 2019 istituto tecnico Trasporti: struttura, argomenti, voto

Di Veronica Adriani.

Come funziona la seconda prova 2019 dell'istituto tecnico trasporti e logistica: materie della prova, struttura, argomenti di riferimento e griglia di valutazione

ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA

Seconda prova maturità 2019 istituto tecnico trasporti e logistica: ecco come funziona
Seconda prova maturità 2019 istituto tecnico trasporti e logistica: ecco come funziona — Fonte: istock

Se c'è una cosa sicura a proposito del secondo scritto della Maturità 2019, è che cambierà per tutte le scuole e gli indirizzi. La seconda prova si baserà quest'anno sui quadri di riferimento diffusi dal MIUR, con una novità che i maturandi non si aspettavano. Il secondo scritto sarà infatti multidisciplinare (fatta eccezione per gli indirizzi di studio per i quali il Miur ha individuato una sola materia caratterizzante). 

Ma c'è un'altra novità importante quest'anno: i criteri di valutazione. Cambieranno infatti anche quelli, diventando nazionali: ci saranno delle griglie per ciascun indirizzo che saranno uguali per tutte le scuole d'Italia, rendendo più oggettivo il voto.

Ecco quindi nel dettaglio come funzionano la struttura, i programmi e i criteri di valutazione di questo nuovo scritto, mentre qui puoi trovare le materie della seconda prova dell'Istituto Tecnico Trasporti e Logistica.

ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA: STRUTTURA SECONDA PROVA 2019

L'istituto tecnico Trasporti e logistica è diviso nei seguenti indirizzi:

  • Costruzione del mezzo
  • Costruzione del mezzo opzione Costruzioni Aeronautiche
  • Costruzione del mezzo opzione Costruzioni Navali
  • Conduzione del mezzo
  • Conduzione del mezzo opzione Conduzione del mezzo Aereo
  • Conduzione del mezzo opzione Conduzione del mezzo Navale
  • Conduzione del mezzo opzione Conduzione di apparati ed impianti marittimi
  • Logistica

La prova cambia molto in base all'indirizzo, ma ha una costante: qualunque sia il proprio settore di studi, durerà dalle sei alle otto ore. Inoltre sarà composta da due parti: una prima parte comune e una seconda che presenterà quesiti a risposta multipla da svolgere in base di un numero indicato nella traccia.

INDIRIZZO LOGISTICA

La seconda prova dell'indirizzo logistica, spiega il MIUR, fa riferimento a situazioni operative in ambito tecnologico-aziendale e richiede al candidato attività di analisi tecnologico-tecniche, di scelta, di decisione su processi produttivi, di ideazione, progettazione e dimensionamento di prodotti, di individuazione di soluzioni e problematiche organizzativi e gestionali.
La prova consiste in una delle seguenti tipologie:

  • Analisi di problemi tecnico-tecnologici;
  • Ideazione, progettazione e sviluppo di soluzioni tecniche per l'implementazione di soluzioni a problemi tecnologici dei processi produttivi nel rispetto della normativa di settore;
  • Sviluppo di strumenti per l’implementazione di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali di attività produttive anche in sistemi complessi, nel rispetto della normativa e tutela dell’ambiente.

INDIRIZZO CONDUZIONE DEL MEZZO

Per l'opzione conduzione del mezzo - conduzione apparati ed impianti marittimi, il MIUR scrive che:

La prova fa riferimento a situazioni operative in ambito meccanico e richiede al candidato attività di analisi tecnologico-tecniche, di scelta, di decisione su processi produttivi, di ideazione, progettazione e dimensionamento di componenti, di macchine e di impianti, di individuazione di soluzioni e problematiche legate all’indirizzo.

La prova consiste nella realizzazione (progetto, disegno, calcolo, relazione, descrizione, commento) di uno studio o analisi che tipicamente si presentano nell’ambito tecnico, ambientale, meccanico, impiantistico, marittimo.

INDIRIZZO CONDUZIONE DEL MEZZO NAVALE

Su questo tipo di indirizzo, il MIUR scrive.

La prova fa riferimento a situazioni operative in ambito tecnologico-gestionale relativamente alla pianificazione di una traversata marittima e successiva conduzione della nave, con risoluzione di problemi legati alla gestione dei pesi a bordo e considerazione delle norme internazionali inerenti la sicurezza e la tutela dell'ambiente marino.

Le tipologie previste dalla prova sono:

  • Analisi e gestione di processi tecnologici e tecnici legati al trasporto marittimo per il posizionamento e la conduzione della nave;
  • Analisi di problemi tecnologico-tecnici, anche a partire da situazioni simulate;
  • Sviluppo di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali dei processi di trasporto;
  • Gestione dell'attività di trasporto nel rispetto e tutela dell'ambiente.

INDIRIZZO CONDUZIONE DEL MEZZO AEREO

Per la prova di Conduzione del mezzo aereo invece abbiamo:

  • Analisi e gestione di processi tecnologici e tecnici legati al trasporto aereo;
  • Analisi di problemi tecnologico-tecnici, anche a partire da situazioni simulate;
  • Sviluppo di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali dei processi di trasporto;
  • Gestione dell'attività di trasporto nel rispetto e tutela dell'ambiente.

INDIRIZZO COSTRUZIONE DEL MEZZO

Diversa è la prova per l'indirizzo Costruzione del mezzo. Scrive il MIUR:

La prova fa riferimento a situazioni operative in ambito tecnologico-aziendale e richiede al candidato attività di analisi tecnologico-tecniche, di scelta, di decisione su processi produttivi, di ideazione, progettazione e dimensionamento di prodotti, di individuazione di soluzioni e problematiche organizzative e gestionali.

Consiste in una delle tre tipologie:

  • Analisi di problemi tecnico-tecnologici;
  • Ideazione, progettazione e sviluppo di soluzioni tecniche per l'implementazione di soluzioni a problemi tecnologici dei processi produttivi nel rispetto della normativa di settore;
  • Sviluppo di strumenti per l’implementazione di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali di attività produttive anche in sistemi complessi, nel rispetto della normativa e tutela dell’ambiente;

INDIRIZZO COSTRUZIONE DEL MEZZO NAVALE

Per quel che riguarda la prova di costruzione del mezzo navale, il MIUR scrive che:

La prova fa riferimento a situazioni operative tipiche di un contesto produttivo aziendale e richiede al candidato attività di analisi tecnologico-tecniche, decisione su processi produttivi, ideazione, progettazione e realizzazione di prodotti, individuazione di soluzioni e problematiche organizzative e gestionali.
La prova consiste nella realizzazione di uno studio o analisi che tipicamente capita di affrontare nell’ambito tecnico navale.

Le tipologie in cui potrebbe essere strutturata sono:

  • Analisi di problemi tecnico-tecnologici con riferimento anche a prove di verifica e collaudo;
  • Ideazione, progettazione e sviluppo di soluzioni tecniche per l'implementazione di soluzioni a problemi tecnologici dei processi produttivi nel rispetto della normativa di settore;
  • Sviluppo di strumenti per l’implementazione di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali di attività produttive anche in sistemi complessi, nel rispetto della normativa e tutela dell’ambiente.

INDIRIZZO COSTRUZIONE DEL MEZZO AEREO

Per costruzione del mezzo aereo, infine, ecco cosa dice il MIUR:

La prova fa riferimento a situazioni operative tipiche di un contesto produttivo aziendale e richiede al candidato attività di analisi tecnologico-tecniche, decisione su processi produttivi, ideazione, progettazione e realizzazione di prodotti, individuazione di soluzioni e problematiche organizzative e gestionali.

Ed ecco le tipologie:

  • Ideazione e progettazione di componenti e prodotti delle diverse filiere;
  • Analisi di processi tecnologici di produzione, gestione e controllo di qualità dei processi produttivi;
  • Sviluppo di strumenti per l'implementazione di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali dei processi produttivi.

ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA: ARGOMENTI ESAME

Molto importante quest'anno sarà tenere conto degli argomenti d'esame indicati dal Ministero. Perché? Perché le votazioni finali, come abbiamo anticipato, saranno nazionali e si baseranno su alcune voci specifiche che dipendono proprio da quei programmi.

Tenere conto degli indicatori del MIUR per ciascuna voce sarà quindi fondamentale ad ottenere il punteggio massimo. Vediamo gli argomenti nello specifico.

LOGISTICA

per Logistica gli argomenti sono:

  • L’organizzazione e pianificazione della catena logistica e relativi layout.
  • La gestione degli spazi di bordo e l’organizzazione dei servizi di carico/scarico e/o sistemazione di merci/passeggeri.
  • Il dimensionamento le diverse tipologie di magazzino.
  • La gestione e la pianificazione della sistemazione delle merci all’interno di magazzini.
  • La gestione dell’attività di picking.
  • La gestione dei trasporti modali ed intermodali (nazionali ed internazionali).
  • La gestione dei sistemi di misurazione delle prestazioni logistiche.
  • La programmazione e la quantificazione dei costi delle diverse attività logistiche.
  • La valutazione e la quantificazione delle risorse tecnico/economiche utilizzate. nella movimentazione e nei differenti mezzi di trasporto.
  • La gestione degli approvvigionamenti di materie prime/semilavorati.
  • La gestione del prodotto finito e del cliente.
  • Operare nell’ambito del sistema qualità e delle norme di sicurezza.
  • L’applicazione dei protocolli di gestione e di qualità

CONDUZIONE DEL MEZZO

Ecco gli argomenti per Meccanica e macchine:

  • Il controllo e la gestione del funzionamento dei diversi componenti di uno specifico mezzo di trasporto marittimo e gli interventi in fase di programmazione della manutenzione.
  • La gestione del funzionamento di macchinari e impianti di bordo tenendo conto delle interazioni con l’ambiente esterno (fisico e delle condizioni meteorologiche).
  • Le attività di piattaforma per la gestione delle merci, dei servizi tecnici e dei flussi passeggeri in partenza e in arrivo.
  • Tipologie e funzioni dei vari mezzi e sistemi di trasporto marittimo.
  • La gestione degli spazi a bordo e l’organizzare dei servizi di carico e scarico e di sistemazione di prodotti, materiali, merci e passeggeri.
  • Le metodologie e le tecniche di gestione per progetti, operando nel sistema qualità nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

CONDUZIONE DEL MEZZO AEREO

Gli argomenti per Scienze della navigazione, struttura e costruzione del mezzo aereo:

  • Pianificazione del Volo:
    • Rappresentazione cartografica dei percorsi.
    • Procedure Lossodromiche e Ortodromiche.
    • Radionavigazione.
  • Gestione del traffico aereo:
    • Conoscenza delle regole VFR e IFR.
    • Servizi del Traffico Aereo.
    • Procedure di controllo del traffico aereo.
  • Analisi Meteorologica:
    • Moti dell’Atmosfera.
    • Decodifica dei bollettini.
    • Lettura e analisi delle carte meteorologiche.

CONDUZIONE DEL MEZZO NAVALE

Gli argomenti per Scienze della navigazione, struttura e costruzione del mezzo navale:

  • Pianificazione della traversata e successivo monitoraggio della navigazione.
  • Mantenimento delle condizioni di esercizio del mezzo navale tenendo conto delle interazioni con l’ambiente esterno e delle condizioni di caricazione, come specificato dalla documentazione tecnica di bordo.
  • Tenuta della guardia e organizzazione del lavoro del bridge team in relazione alle differenti condizioni di navigazione, anche considerando eventuali emergenze.
  • Normative inerenti la sicurezza e la salvaguardia della vita umana in mare e la protezione dell’ambiente marino.

COSTRUZIONE DEL MEZZO

Gli argomenti d'esame per Struttura, costruzione, sistemi ed impianti del mezzo:

  • Tipologie e prestazioni dei mezzi di trasporto, strutture, processi produttivi e costruttivi, dinamica dei mezzi.
  • Configurazione del mezzo in funzione dell’utilizzo e del genere di trasporto.
  • Principi e leggi fisiche di cinematica, statica e dinamica e termodinamica applicati al mezzo di trasporto.
  • Cicli teorici e resistenze passive.
  • Norme e tecnologie per la riduzione dell’impatto ambientale dei mezzi di trasporto.
  • Dimensionamento e progettazione di organi ed apparati.
  • Norme per il disegno tecnico. Software per la schematizzazione e il disegno progettuale.
  • Sistemi di tolleranze e accoppiamenti.
  • Studi di fabbricazione – tempi e metodi.
  • Tipologia dei difetti e tecniche di ispezione.
  • Caratterizzazione meccanica, tecnologica e funzionale di materiali ingegneristici, componenti e parti del mezzo. Prove strutturali, test e collaudi.
  • La manutenzione programmata: gestione in situ, progressive care.
  • Standard e procedure preposte alla certificazione dei processi costruttivi.
  • Concetti fondamentali di sicurezza, lettura delle analisi rischi, sistemi di prevenzione e protezione, procedure applicative.

COSTRUZIONE DEL MEZZO AEREO

Argomenti per Struttura, costruzione, sistemi e impianti del mezzo aereo:

  • Impianti di bordo e loro vita operativa.
  • Manutenzione velivoli metodi programmi, norme e procedure.
  • Progettazione, costruzione, manutenzione e regolazione di elementi strutturali, sistemi, ed organi di collegamento, secondo le norme di settore.
  • Tipologie e prestazioni degli aeromobili, strutture, processi produttivi e costruttivi, dinamica dei mezzi subsonici.
  • Collaudi e prove, distruttive e non distruttive, su materiali e manufatti, apparati ed impianti.
  • Sistemi propulsivi, principi di funzionamento e controllo.
  • Materiali per impieghi aeronautici.
  • Resistenza a fatica (Organizzazione della produzione aeronautica).
  • Automazione dei sistemi di bordo.
  • Disegno e rappresentazione di elementi costruttivi.
  • Norme di sicurezza e sostenibilità ambientale.

COSTRUZIONE DEL MEZZO NAVALE

Argomenti per Struttura, costruzione, sistemi e impianti del mezzo navale:

  • Stabilità dei galleggianti (dislocamento, assetto, equilibrio, carene diritte, pesi e baricentri, imbarco sbarco e spostamento di pesi, carichi liquidi e pendolari, calcolo del peso di strutture, prova di stabilità, pontoni e navi).
  • Robustezza longitudinale (calcolo del Modulo di resistenza della Sezione Maestra di pontoni e navi, calcolo e diagrammi di Taglio e Momento Flettente longitudinale di pontoni, Momento Flettente massimo, stress risultante al fondo e al ponte).
  • Calcolo e disegno di strutture e componenti di allestimento navale (timone, modulo d’armamento).
  • Calcolo e disegno di strutture di scafo (fondo, fianco, ponte, paratia stagna).
  • Calcolo e disegno di componenti dell’Apparato di Propulsione (disegno dei componenti), dimensionamento degli assi nelle sue parti (diametri, flangia, perni, chiavetta), spessore della pala dell’elica, (prova in vasca e previsione di potenza del motore).
  • Conformazione di impianti navali di scafo (prese mare, zavorra, sentina, acqua dolce, acque grigie e nere, carico liquido, combustibile, olio lubrificante).
  • Classificazione degli incendi e impianti antincendio (tipi di incendio, agenti estinguenti, impianto idranti, schiuma, sprinkler, nebbia, CO2, gas inerte).

VOTO SECONDA PROVA 2019

Come abbiamo detto Più volte, la valutazione del secondo scritto quest'anno sarà effettuata su base nazionale. Cosa significa? Che i criteri di valutazione saranno gli stessi da nord a sud, e si baseranno sulla conoscenza degli argomenti scritti nel paragrafo precedente.

Nella gallery qui sotto troverai i criteri di valutazione per ciascun indirizzo.

SECONDA PROVA 2019: ISTITUTI TECNICI

Vuoi saperne di più su come sarà strutturata la seconda prova 2019 degli altri istituti tecnici? Dai uno sguardo alle altre guide: