Seconda prova 2019 istituto tecnico informatica e telecomunicazioni: come funziona

Di Veronica Adriani.

Caratteristiche della nuova seconda prova 2019 informatica e telecomunicazioni, argomenti d'esame e griglie di valutazione per la maturità 2019

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019

Seconda prova 2019 informatica e telecomunicazioni: ecco cosa cambia
Seconda prova 2019 informatica e telecomunicazioni: ecco cosa cambia — Fonte: istock

Gli studenti che a giugno affronteranno la maturità 2019 si devono preparare ad affrontare una seconda prova molto diversa dagli anni precedenti: non solo avrà una nuova struttura ma sarà anche multidisciplinare, come confermato con la pubblicazione delle materie dello scritto da parte del Miur. L'altra novità riguarda la struttura: si comporrà di due parti e la durata sarà maggiore. Non solo: il Miur ha stilato una griglia di valutazione per ogni istituto, articolazione e indirizzo (se esistenti), in modo da stabilire a livello nazionale dei criteri di valutazione omogenei per assegnare il voto e valutare il raggiungimento degli obiettivi.

INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI, STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA

Nei quadri di riferimento diffusi dal MIUR si legge che la seconda prova dell'istituto informatica e telecomunicazioni sarà molto diversa a seconda dell'articolazione. In generale, ciò che è comune ai due indirizzi è che la prova consterà di due parti, di cui una composta da quesiti, e che avrà durata di 4-6 ore.

Vediamo ora nel dettaglio cosa comprende la struttura della prova per le due articolazioni.

SECONDA PROVA 2019 ARTICOLAZIONE INFORMATICA

Le tre materie tra cui il MIUR dovrà selezionare la prescelta per la seconda prova sono:

  • Informatica
  • Sistemi e reti
  • Tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunicazioni

Quest'anno il Miur ha stabilito che le materie della seconda prova saranno le seguenti:

  • sistemi e reti e informatica

La prova, scrive il MIUR, fa riferimento a situazioni operative tipiche di un contesto tecnico professionale e richiede al candidato di individuare le problematiche tecnologiche ed organizzative coinvolte nel caso presentato e di proporre soluzioni progettuali che potranno articolarsi in analisi, confronto, scelta, dimensionamento, sviluppo ed implementazione, ottimizzazione, diagnostica, documentazione.

Ti troverai di fronte alla proposizione di un caso professionale che dovrai risolvere attraverso situazioni-problema, dati, documenti.
la prima parte dovrà essere svolta da tutti i candidati, mentre la seconda parte sarà composta da una serie di quesiti a cui dovrai rispondere scegliendo tra quelli proposti in base alle indicazioni fornite nella traccia.

SECONDA PROVA 2019 ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI

Le tre materie su cui potresti doverti confrontare se sei uno studente di questo indirizzo sono:

  • Telecomunicazioni
  • Sistemi e reti
  • Tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunicazioni

La seconda prova 2019 sarà su:

  • sistemi e reti e telecomunicazioni

La prova farà riferimento a situazioni operative in ambito tecnologico-aziendale e ti richiederà attività di analisi tecnologico-tecniche, di scelta, di decisione su processi produttivi, di ideazione, progettazione e dimensionamento di prodotti, di individuazione di soluzioni a problematiche organizzative e gestionali.

Ti troverai di fronte a una delle seguenti tipologie:

a) Progettazione e gestione di sistemi o prodotti delle diverse filiere;
b) Analisi di problemi tecnologici-tecnici, anche partendo da prove di laboratorio o in ambienti di simulazione.

Anche in questo caso la prima parte sarà comune a tutti, mentre la seconda sarà costituita da quesiti cui rispondere in base alle indicazioni contenute in calce al testo della prova. Il tempo complessivo che avrai a disposizione è di 6-8 ore.

ISTITUTO TECNICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ARGOMENTI ESAME

Come per la struttura della prova, naturalmente, anche per gli argomenti di esame abbiamo delle differenze in base all'articolazione del corso di studi. Di seguito troverai gli argomenti di esame, che sono importanti per capire non solo su cosa verrai messo alla prova, ma anche su cosa sarai valutato. Gli argomenti infatti stabiliscono anche degli obiettivi specifici che fanno parte delle griglie di valutazione del MIUR di cui parleremo più avanti.

ARTICOLAZIONE INFORMATICA

Indirizzo informatica

  • Progettazione di basi di dati: modellazione concettuale, logica e fisica di una base di dati
  • Sistemi di gestione di basi di dati: tipologie e funzionalità
  • Linguaggi per basi di dati: creazione, manipolazione ed interrogazione di una base di dati
  • Tecnologie per il web: linguaggi lato client e lato server; realizzazione di applicazioni web anche con interfacciamento a basi di dati; principali aspetti di sicurezza delle applicazioni web

Indirizzo sistemi e reti

  • Reti di comunicazione e loro funzionamento: architetture, apparati, protocolli per reti locali e geografiche di computer e altri dispositivi, fissi e mobili
  • Servizi di rete: modello client-server e distribuito per i servizi di rete; protocolli del livello applicativo; funzionalità, caratteristiche e configurazione di servizi applicativi; macchine e servizi virtuali
  • La sicurezza dei sistemi informatici e delle reti: tipologie di minacce e relative contromisure; tecniche crittografiche e loro applicazione; configurazione di apparati e servizi per la sicurezza delle reti e dei sistemi; principali aspetti normativi

Indirizzo tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunicazioni

  • Sviluppo di progetti informatici: strumenti per la gestione, sviluppo e documentazione di progetti informatici; rappresentazione e documentazione dei requisiti e dei componenti di un sistema e delle loro relazioni
  • Programmazione di rete: realizzazione di applicazioni su protocolli esistenti; progettazione di semplici protocolli di comunicazione a livello applicativo
  • Servizi di rete avanzati: linguaggi, tecnologie e piattaforme per la realizzazione di servizi di rete; progettazione e realizzazione di applicazioni orientate ai servizi web

ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI

Indirizzo Telecomunicazioni

  • Elettronica analogica, reti elettriche in regime continuo e sinusoidale, caratterizzazione nel dominio del tempo delle forme d’onda periodiche, elettronica digitale in logica cablata, dispositivi elettronici, modelli e rappresentazione di componenti e sistemi di telecomunicazioni
  • Reti a commutazione di circuito, multiplazione, tecniche di modulazione, ricetrasmissione radio, sistemi di antenna, reti wireless e sistemi radiomobili, reti di broadcasting
  • Le reti informatiche basate sulla commutazione di pacchetto, le architetture, i mezzi trasmissivi, i protocolli, i dispositivi in relazione alle tecniche di progettazione, programmazione, simulazione, collaudo ed amministrazione
  • Reti multiservizi, reti a banda larga, prestazioni e qualità nelle reti di trasmissione dati
  • Normative di settore nazionale e comunitario sulla sicurezza e la tutela ambientale

Indirizzo Sistemi e reti

  • Strutture, architetture e componenti hardware e software di un sistema di elaborazione; procedure di installazione e configurazione di sistemi operativi
  • Tecniche e tecnologie per la programmazione dei sistemi operativi con elementi di condivisione delle risorse tramite la programmazione concorrente
  • La gestione dell’informazione: i flussi dei dati, le metodologie per garantirne la conservazione, l’integrità e la sicurezza, le tecniche e le caratteristiche dei sistemi di crittografia, in base alle normative e alla legislazione di riferimento
  • Le reti locali e geografiche, i dispositivi e le metodologie di commutazione e di instradamento, le tecniche di filtraggio dei pacchetti, i servizi di rete, le reti virtuali, i tipi di rete; modelli, funzionalità e caratteristiche dei servizi di rete; gestione e monitoraggio delle reti
  • Le macchine virtuali, le tecniche di informatica distribuita e le applicazioni client server

Indirizzo Tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunicazioni

  • Caratteristiche dei componenti elettronici, principi di funzionamento degli strumenti di misura di grandezze elettriche e metodologie di simulazione
  • I microcontrollori, la loro struttura interna, i dispositivi integrati, i linguaggi e le tecniche di programmazione
  • Interfacciamento di dispositivi analogici e digitali con microcontrollore, sensori attuatori e bus, dispositivi di input e output
  • Principi e tecniche di elaborazione/sintesi numerica dei segnali, anche in tempo reale
  • Normative di settore nazionale e comunitaria sulla sicurezza e la tutela ambientale.

VOTO SECONDA PROVA 2019: GRIGLIE DI VALUTAZIONE DEL MIUR

Come abbiamo anticipato, dal 2019 cambiano anche i criteri di valutazione delle prove, che diventano nazionali. Per uniformare la valutazione, il MIUR ha infatti diffuso delle griglie da seguire per poter avere una correzione quanto più possibile omogenea in base ad obiettivi specifici.

Ecco quindi quali sono le griglie di valutazione per le due articolazioni di questo istituto. Le trovi qui sotto: la prima fa riferimento all'articolazione informatica, la seconda all'articolazione telecomunicazioni.

Fonte: ufficio-stampa
Fonte: ufficio-stampa

SECONDA PROVA 2019: ISTITUTI TECNICI

Vuoi saperne di più su come sarà strutturata la seconda prova 2019 degli altri istituti tecnici? Dai uno sguardo alle altre guide: