Seconda prova 2019: consigli per la versione di latino

Di Veronica Adriani.

Come affrontare la versione di latino alla maturità 2019? Ecco i nostri consigli per sfruttare al meglio il tempo a disposizione nella seconda prova

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019

Seconda prova maturità 2019: come affrontare la versione di latino
Seconda prova maturità 2019: come affrontare la versione di latino — Fonte: istock

Con la riforma della maturità 2019, molte cose sono cambiate rispetto all'anno scorso. La prima grande novità riguarda la seconda prova che molti istituti dovranno affrontare, per la prima volta mista.

Per i ragazzi del liceo classico, quest'anno la prova mista di latino e greco comprenderà infatti entrambe le lingue, ma con una differenza: la parte relativa al greco conterrà il testo tradotto, dunque sarà solo oggetto di comparazione e comprensione, mentre quella relativa al latino dovrà anche essere tradotta.

SECONDA PROVA 2019 VERSIONE DI LATINO

La versione di latino avrà però una novità rispetto a quelle comparse all'esame di maturità negli scorsi anni: in particolare, sarà introdotta e seguita da un testo in italiano, che permetterà di farsi un'idea del contesto e quindi del tema trattato. Le domande che seguiranno, poi, permetteranno di approfondirlo ancora di più, in comparazione con il testo (tradotto) della parte in greco.

Come fare quindi a sfruttare al meglio il tempo a disposizione e tradurre nel migliore dei modi? Innanzi tutto - consiglio spassionato! - dando una veloce ripassata alle prove delle simulazioni proposte dal MIUR (qui la prima delle due e qui la seconda, del 2 aprile).

SECONDA PROVA 2019 LATINO COME TRADURRE

Ecco, step by step, quello che dovresti fare per affrontare al meglio la versione di latino in seconda prova:

  • Leggi attentamente l'introduzione e la chiusura della versione, entrambe in italiano: la parte centrale che dovrai tradurre è una parte di collegamento fra le due. Ti sei fatto un'idea di quello di cui dovrebbe parlare?
  • Leggi poi il testo latino, molto lentamente, un paio di volte. Cerca di cogliere il senso generale del testo, senza entrare nel dettaglio della traduzione.
  • Dividi ora le proposizioni in modo logico e ordinato, sottolineando i verbi delle principali e quelli delle subordinate, cercando di capire il rapporto logico tra gli elementi.
  • Inizia a tradurre rispettando il senso della versione. A meno che il tuo prof non ti abbia dato indicazioni differenti, tieni a mente che la traduzione letterale non è un'idea particolarmente buona, perché potrebbe non rendere esattamente il senso del testo latino in Italiano.
  • Rileggi ora tutto: introduzione, testo e conclusione. Scorre? Se no, cosa non ti torna?

MATURITÀ 2019 MIUR

Se hai bisogno di ripassare ancora, ecco qualche spunto per te: