Seconda prova 2019 CAT: caratteristiche della prova, argomenti d’esame e punteggio

Di Veronica Adriani.

Seconda prova 2019 istituto tecnico costruzioni ambiente e territorio: struttura, argomenti e griglie di valutazione. Ecco tutte le info del MIUR

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019

Seconda prova 2019 costruzioni ambiente e territorio
Seconda prova 2019 costruzioni ambiente e territorio — Fonte: ufficio-stampa

La seconda prova è ufficialmente cambiata. Ne ha dato l'annuncio il MIUR, insieme ai quadri di riferimento per ogni singolo istituto, che contengono la struttura della nuova prova, gli argomenti oggetto d'esame divisi per articolazione (nel caso in cui ci sia) e soprattutto le nuove griglie di valutazione. Sì, perché la grande novità consiste proprio in questo: dei criteri di valutazione su scala nazionale per rendere più oggettivi i voti dati alle prove e verificare il raggiungimento degli obiettivi.

Altre novità? L'uscita delle materie non sarà più, come annunciato in precedenza, prima di Natale, ma a gennaio, e non mancheranno novità anche nella prima prova.

Ecco dunque cosa accadrà nel dettaglio al secondo scritto dell'esame di Stato per l'istituto tecnico costruzioni, ambiente e territorio.

COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO, STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA

La seconda prova 2019 dell'istituto tecnico CAT - Costruzioni, ambiente e territorio - fa riferimento a situazioni operative professionali nei tre diversi ambiti stabiliti dalle tre articolazioni di cui si compone l'istituto:

  • Ambito edilizio e territoriale (competenze progettuali, topografiche ed estimative) per l'articolazione costruzioni, ambiente e territorio
  • Ambito territoriale e ambientale (in riferimento a competenze geologiche, cartografiche e progettuali) per l'articolazione geotecnico
  • Ambito edilizio e territoriale per l'opzione tecnologie del legno nelle costruzioni

La prova ha una durata che va dalle sei alle otto ore ed è divisa in due parti:

  1. Una prima parte che tutti i candidati sono tenuti a svolgere
  2. Una seconda parte, costituita da quesiti tra i quali il candidato sceglierà sulla base di un numero prefissato.

SECONDA PROVA 2019 CAT ARTICOLAZIONE COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

La prova consiste in una delle seguenti tipologie:

a) Soluzione, in manufatti edilizi di modesta entità, di problematiche relative alla progettazione in riferimento a nuove costruzioni e/o al recupero del patrimonio edilizio esistente.
b) Risoluzione di problemi estimativi con riferimento a casi pratici e professionali inerenti i beni immobili e i diritti che li riguardano.
c) Analisi ed elaborazioni dei dati del rilievo per la risoluzione di casi professionali

Attenzione però: rispetto allo scorso anno quest'anno la prova potrebbe essere multidisciplinare. Cosa significa? Che potresti dover svolgere una prova non più su una sola materia ma su più di una materia. Ti ricordiamo che le tre materie fra cui solitamente il MIUR sceglieva fino allo scorso anno sono:

  • Progettazione, costruzioni e impianti
  • Geopedologia, economia ed estimo (materia scelta dal Miur per la maturità 2018)
  • Topografia

Dunque la prima prova potrebbe, nel caso in cui siano previste più discipline, svolgersi su due o tre delle tipologie sopra elencate.

SECONDA PROVA CAT ARTICOLAZIONE GEOTECNICO

La prova ha anche qui durata di 6-8 ore e consiste in una delle seguenti tipologie (o più tipologie nel caso di prova multidisciplinare):

a) Risoluzione di problematiche relative alla progettazione di interventi di difesa del suolo, discariche o smaltimento di rifiuti a partire da casi pratici, anche eventualmente in riferimento alla valutazione di impatto ambientale.
b) Analisi ed elaborazioni dei dati cartografici per la risoluzione di casi progettuali professionali.
c) Risoluzione di problematiche relative alla progettazione di coltivazioni minerarie o cave e al recupero ambientale delle stesse.
d) Elaborazione di un progetto finalizzato alla realizzazione di una galleria a partire da casi pratici.

Ricordiamo che le materie che potresti ristrovare nello scritto sono:

  • Geologia e geologia applicata (scelta per la maturità 2018)
  • Tecnologie per la gestione del territorio e dell’ambiente

SECONDA PROVA 2019 CAT ARTICOLAZIONE TECNOLOGIE DEL LEGNO NELLE COSTRUZIONI

Le due materie che potresti ritrovare nello scritto sono:

  • Progettazione, costruzioni e impianti
  • Tecnologie del legno nelle costruzioni (scelta come materia per il secondo scritto del 2018)

La prova si baserà su una delle seguenti tipologie e, comprensiva di entrambe le parti di cui si compone, durerà dalle sei alle otto ore:

a) Soluzione, in manufatti edilizi di modesta entità, di problematiche relative alla progettazione in riferimento a nuove costruzioni e/o al recupero del patrimonio edilizio esistente.
b) Individuazione e predisposizione delle fasi per la realizzazione di un prodotto.
c) Analisi tecnologico-tecniche relative alla progettazione e al dimensionamento di prodotti/elementi dell’edilizia.

COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO ARGOMENTI ESAME

Gli argomenti d'esame sono diversi sulla base dell'articolazione e dell'indirizzo, e sono quelli su cui si baseranno gli obiettivi che saranno oggetto di valutazione. Vediamoli nel dettaglio.

ARTICOLAZIONE COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Indirizzo progettazione, costruzione e impianti:

  • Elementi delle costruzioni
  • Norme, metodi e procedimenti della progettazione di manufatti edilizi e della gestione del territorio
  • Documentazioni e procedure per le pratiche edilizie
  • Lineamenti di storia dell’architettura
  • Criteri e tecniche di analisi nei casi di recupero e riutilizzo di edifici preesistenti
  • Principi generali dell’architettura ambientale e sostenibile

Indirizzo geopedologia, economia ed estimo

  • Principi di valutazione, criterio, metodo e procedimenti di stima
  • Estimo immobiliare e fondiario
  • Estimo legale e territoriale
  • Catasto terreni e Catasto dei fabbricati e relative pratiche di conservazione
  • Gestione e amministrazione immobiliare e condominiale, processo civile e arbitrato

Indirizzo topografia

  • Determinazione dell’area di poligoni
  • Metodi di individuazione analitica delle dividenti per il frazionamento di un appezzamento di terreno
  • Documentazione catastale e normativa di riferimento
  • Metodologie e procedure per lo spostamento e la rettifica di un confine
  • Tecniche di calcolo degli spianamenti di terreno
  • Normativa e impiego delle procedure che riguardano la progettazione di opere stradali e il loro picchettamento
  • Metodologie di rilievo, in relazione anche all’utilizzo delle principali strumentazioni topografiche

ARTICOLAZIONE GEOTECNICO

Indirizzo geologia e geologia applicata

  • Cartografia tematica
  • Principi di geologia applicata e indagini geognostiche
  • Dissesto idrogeologico: frane
  • Geologia regionale dell’Italia
  • Pianificazione territoriale, difesa del suolo e ingegneria naturalistica
  • Valutazioni ambientali
  • Ripristino e bonifica di siti inquinati
  • Smaltimento di rifiuti e discariche

Indirizzo tecnologie e gestione del territorio e dell'ambiente

  • Legislazione mineraria italiana
  • Cave, metodi di coltivazione e recupero ambientale
  • Gallerie: tecniche di costruzione, metodi di studio delle caratteristiche geologiche, metodi di valutazione delle tecniche costruttive, tipologie dei rischi e metodi di scavo
  • Meccanica delle terre e indagini geognostiche

ARTICOLAZIONE TECNOLOGIE DEL LEGNO NELLE COSTRUZIONI

Indirizzo progettazione, costruzioni e impianti

  • Elementi delle costruzioni
  • Norme, metodi e procedimenti della progettazione di manufatti edilizi e della gestione del territorio
  • Documentazioni e procedure per le pratiche edilizie
  • Criteri e tecniche di analisi nei casi di recupero e riutilizzo di edifici preesistenti
  • Principi generali dell’architettura ambientale e sostenibile

Indirizzo tecnologie del legno nelle costruzioni

  • Principi generali per la progettazione di una edilizia sostenibile
  • Caratteristiche dei diversi sistemi costruttivi in legno
  • Principali problematiche di connessione dei nodi negli edifici in legno e relativi particolari costruttivi
  • Linee essenziali dell’attuale normativa tecnica sulle strutture di legno
  • Tecniche, specifiche del legno, di trattamento e protezione
  • Progettazione di elementi strutturali in legno per i quali è richiesta una specifica resistenza a fuoco

VOTO SECONDA PROVA 2019: GRIGLIE DI VALUTAZIONE DEL MIUR

Come abbiamo detto poco sopra, tra le grandi novità della seconda prova 2019 c'è la nuova griglia di valutazione del MIUR, stilata su base nazionale, che stabilisce i criteri con cui gli istituti potranno valutare la prova e il raggiungimento degli obiettivi.

SECONDA PROVA 2019: ISTITUTI TECNICI

Vuoi saperne di più su come sarà strutturata la seconda prova 2019 degli altri istituti tecnici? Dai uno sguardo alle altre guide: