Scuole superiori in 4 anni: crescono i percorsi quadriennali

Di Maria Carola Pisano.

Scuole superiori in 4 anni: i percorsi quadriennali crescono e arrivano a coinvolgere 1000 istituti tra licei, tecnici e professionali

SCUOLE SUPERIORI IN 4 ANNI

Crescono i percorsi quadriennali: ecco come funzionano
Crescono i percorsi quadriennali: ecco come funzionano — Fonte: getty-images

Si va verso una crescita esponenziale del cosiddetto liceo breve: altri 1000 istituti in tutta Italia, secondo il Sole24ORE, sarebbero in procinto di far partire la sperimentazione delle scuole superiori in 4 anni, attualmente circa 200.

Introdotta nel 2017 dall'allora ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, la sperimentazione coinvolgeva allora 100 classi, raddoppiate l'anno successivo raggiungendo il numero attuale.

RIFORMA DELLA SCUOLA SUPERIORE

L'attuale ministo Patrizio Bianchi sta spingendo enormemente per l'ampliamento dell'offerta formativa, attraverso una riforma che partirà dall’anno scolastico 2022/2023, attualmente in una bozza non ufficiale di un decreto ministeriale che il MI ha inviato al Consiglio superiore della pubblica istruzione (Cspi) per un parere.

Le scuole coinvolte saranno licei e istituti tecnici, dove gli anni di studio diventeranno 4 al posto di 5, per potersi diplomare con un anno di anticipo - 18 anni anziché 19 - anche se gli obiettivi di apprendimento del quinto anno dovranno comunque essere garantiti alla fine del quarto. Nel concreto, dovrà essere assicurato l’insegnamento di tutte le discipline previste dall’indirizzo di studi, concordate attraverso un dialogo con università e mondo del lavoro.

PERCORSI QUADRIENNALI: SCUOLE COINVOLTE

Le scuole coinvolte dovranno potenziare i percorsi linguistici, creare laboratori e insegnamenti personalizzati, rimodulare le ore di lezione e il calendario scolastico. Saranno sempre seguite da un Comitato scientifico nazionale che ogni anno si occuperà di valutare gli insegnamenti e trasmettere una relazione al MI sull'andamento del percorso.