Scuole chiuse: differenza tra sospensione delle attività e totale chiusura

Di Maria Carola Pisano.

Scuole chiuse per maltempo? Ecco la differenza tra sospensione delle attività e totale chiusura dell'edificio

SCUOLE CHIUSE

Scuole chiuse: differenza tra sospensione delle attività e totale chiusura
Scuole chiuse: differenza tra sospensione delle attività e totale chiusura — Fonte: getty-images

Quando si verifica una chiusura delle scuole per maltempo, ci si chiede se le ore perse andranno recuperate e se la chiusura prevede comunque l'apertura dell'edificio scolastico oppure no. Come si gestisce l'obbligo scolastico di almeno 200 ore l'anno?
Alla prima domanda abbiamo risposto qui, mentre alla seconda proviamo a rispondere ora.  

SCUOLE CHIUSE: CHI LO DECIDE?

La sospensione delle attività o di chiusura delle scuole e, di conseguenza, la sospensione del servizio scolastico, possono essere decise solo dai prefetti che sono i rappresentanti territoriali del governo e dei sindaci. Solo loro possono emettere provvedimenti nel caso di emergenze e di pericolo per l’ordine, la sicurezza o l’incolumità pubblica.

DIFFERENZA TRA SOSPENSIONE ATTIVITA' DIDATTICA E CHIUSURA DELLE SCUOLE

Che differenza c'è tra la sospensione delle attività e la totale chiusura delle scuole?

  • La sospensione delle attività didattiche prevede che l'istituto scolastico rimanga aperto ma non ci siano le lezioni, solo il personale ATA deve recarsi a scuola, mentre i docenti no perché sono sospese le lezioni;
  • La totale chiusura delle scuole può essere disposta per eventi gravi - come il maltempo - e interessa tutta la comunità scolastica.  

I GIORNI VANNO RECUPERATI?

La risposta farà sorridere gli studenti: i giorni di lezione persi per eventi che richiedono la totale chiusura delle scuole in generale non vanno recuperati, anche nel caso in cui si scendesse sotto la soglia dei duecento giorni di lezione.  

Le novità sui bonus per gli studenti: