Scuole chiuse: dove si torna alla dad al 100%

Di Maria Carola Pisano.

Scuole chiuse: l'impennata dei contagi chiude gli istituti scolastici. L'elenco delle regioni e dei comuni in cui si ricorre alla dad al 100%

SCUOLE CHIUSE E DAD AL 100%

Con l'impennata dei contagi alcune regioni fanno un passo indietro e ritornano, chiudendo le scuole, alla dad al 100% per medie e superiori. La scuola è un sorvegliato speciale attualmente: vediamo dove e fino a quando si resterà in didattica a distanza totale.  

SCUOLE CHIUSE: L'ELENCO

  • In Alto Adige scuole superiori chiuse fino al 14 marzo;
  • In Abruzzo le scuole sono chiuse fino a nuova comunicazione;
  • In Basilicata scuole chiuse dalle elementari in poi fino al 5 marzo;
  • In Calabria dad al 50% per le scuole superiori, tranne i comuni di Dasà, Gerocarne e Sorianello, quelli in provincia di Vibo Valentia che saranno in zona rossa fino al 17 marzo;
  • Scuole di ogni ordine e grado chiuse in Campania fino al 14 marzo;
  • In Emilia Romagna scuole chiuse nell'area metropolitana di Bologna, ad eccezione di nidi e infanzia, dal 1 marzo per due settmane. Chiuse anche le scuole di Forlì, i comuni della provincia di Modena in zona rossa e quelli della provincia di Reggio Emilia in zona arancione scuro.  
  • In Friuli Venezia Giulia scuole chiuse dall'8 al 20 marzo.
  • Nel Lazio scuole chiuse a Monterosi per due settimane e a Carpineto, Roccagorga, Colleferro e Torrice. Scuole superiori chiuse in provincia di Frosinone.
  • In Liguria scuole chiuse a Sanremo e Ventimiglia.  
  • La Lombardia diventa arancione scuro: scuole chiuse fino al 14 marzo.
  • Nelle Marche scuole superiori chiuse fino al 5 marzo; ad Ancona e Macerata la misura è valida anche per seconde e terze medie.  
  • In Piemonte, a partire dall'8 marzo, scuole superiori e seconde e terza medie iniziano dad al 100% per due settimane;
  • In Puglia scuole chiuse fino al 14 marzo;
  • In Sicilia scuole chiuse ad Enna fino al 13 marzo;
  • In Sardegna scuole chiuse dalla seconda media in poi a La Maddalena e zona rossa a Bono e San Teodoro.  
Fonte: istock