Scienze e tecniche di mental coaching: formazione e sbocchi

Vuoi diventare un professionista nell'ambito della psicologia dello sport e dello sviluppo della leadership? Iscriviti a scienze e tecniche di mental coaching

Scienze e tecniche di mental coaching: formazione e sbocchi
getty-images

Scienze e Tecniche di Mental Coaching: formazione e sbocchi

Fonte: getty-images

Siete interessati alla psicologia e a tutte quelle tecniche in grado di favorire il benessere mentale, ottimizzando le probabilità di successo professionale e personale? Allora potreste prendere in seria considerazione l’idea di iscrivervi a un corso di laurea in scienze e tecniche di mental coaching. Cos’è il mental coaching e quali sono, nello specifico, gli step principali dell’iter formativo e i maggiori sbocchi professionali? Lo vediamo subito!

 

Cosa si intende per Scienze e Tecniche di Mental Coaching

Diventate centrali soprattutto nel mondo dello sport, del business e dello spettacolo, le scienze e le tecniche di mental coaching sono pratiche sviluppate nel corso degli anni per favorire un maggior benessere psicofisico negli individui e sbloccare il loro massimo potenziale. Aiutando le persone a conoscersi profondamente e comprendersi in maniera più intima, i professionisti di mental coaching danno un supporto concreto per massimizzare, in primis, resilienza e concentrazione.

Questo si rivela particolarmente utile negli sport agonistici, nelle discipline artistiche come ad esempio il teatro, luogo in cui l’ansia da prestazione può rischiare di minare le performance degli attori, ma non solo. Nel mondo del business, della leadership e in generale degli affari, è sempre più impiegato per sia sviluppare prestazioni di livello sempre più alto che per gestire le tante situazioni di stress.

Scienze e Tecniche di Mental Coaching: formazione

Per diventare mental coach c’è un iter formativo specifico da seguire? La risposta è affermativa. Si tratta di una disciplina che si è sviluppata in tempi relativamente recenti e che fino a pochi anni fa, poteva essere svolta senza una formazione specifica. Ma ad oggi molto è cambiato. Il professionista in scienze e tecniche di mental coaching ha acquisito un ruolo sempre più centrale in vari ambiti lavorativi ed è per questo che la strutturazione di una formazione ad hoc si è rivelata fondamentale. Il primo step per diventare un mental coach è quello di ottenere un diploma di scuola secondaria superiore e subito dopo di iscriversi a un corso di laurea in scienze e tecniche di mental coaching, in psicologia o in scienze motorie.

Corso di laurea in Scienze e Tecniche di Mental Coaching

Ottenere una laurea in scienze e tecniche di mental coaching, vuol dire darsi la possibilità di sviluppare competenze in ambiti che vanno dalla psicologia alla comunicazione, dalla sociologia alla gestione aziendale. Un approccio multidisciplinare, versatile e decisamente affascinante che apre le porte a una professione attualmente molto richiesta. Come ottenere una laurea in scienze e tecniche di mental coaching? Iscrivendosi a uno dei corsi ad hoc erogati da alcune università italiane, comprese le università telematiche.

Non essendo una facoltà tradizionale ed essendosi sviluppata recentemente, attualmente nel nostro Paese non sono molti i corsi di laurea attivi relativi a questa disciplina. Tra i corsi più prestigiosi troviamo, il corso di laurea triennale in scienze della attività motorie e sportive dell’Università di Torino, che prevede esami di mental coaching con focus sulla sostenibilità mentale degli atleti e il corso di laurea triennale in tecniche di mental coaching dell’Università Popolare di Milano.

Di rilievo anche la facoltà di scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione dell’Università Telematica San Raffaele di Roma che prevede esami di psicologia dello sport e mental coaching.

 

Master e corsi di formazione in Scienze e Tecniche di Mental Coaching

Molteplici sono invece i master e i corsi di formazione in scienze e tecniche di mental coaching da poter seguire sia in presenza che online. Come il master di II Livello “Il Coaching per l’eccellenza” erogato dall’Università Cusano e Il Master in Mental Coaching Sportivo dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia. Centri di formazione accreditati promuovono, ogni anno, corsi di formazione in mental coaching incentrati su vari ambiti della disciplina come l’ambito sportivo, la programmazione neuro-linguistica, il coaching umanistico e lo sviluppo della leadership.

 

 

Certificazioni in Scienze e Tecniche di Mental Coaching

Ottenere una certificazione in scienze e tecniche di mental coaching da un ente accreditato è fondamentale non solo per acquisire competenze professionali, ma anche per richiedere l’accesso ad alcune delle più prestigiose associazioni italiane di coaching. Non esiste un albo dedicato ai mental coach, ma sono diverse le associazioni e gli enti dedicati ai coach professionisti ed entrarvi a far parte dà lustro e autorevolezza alla propria professione. E a proposito di professione, quali sono i maggiori sbocchi professionali di un laureato in scienze e tecniche di mental coaching?

 

 

Scienze e Tecniche di Mental Coaching: sbocchi professionali

Come abbiamo avuto modo di vedere, un professionista in scienze e tecniche di mental coaching, attualmente ha ottime prospettive di carriera. Quella del mental coach è infatti diventata, negli ultimi anni, una figura centrale nell’ambito dello sport, in special modo quello agonistico professionale, nell’ambito della gestione aziendale e della massimizzazione delle performance sportive e professionali. Tra i profili più richiesti troviamo:

  • Mental coach sportivo
  • Life coach
  • Corporate coach (detto anche business coach)
  • Mental health coach
  • Creativity coach

Tutti profili accomunati da una formazione in scienze e tecniche di mental coaching che spazia da discipline anche molto diverse tra loro come la psicologia, la sociologia, la comunicazione e i principi di coaching. Una varietà di materie che approfondiscono i vari aspetti della promozione del benessere mentale e fisico e dello sviluppo delle potenzialità individuali in ottica olistica.

 

Leggi altre guide su scienze motorie e sportive

 

Un consiglio in più