Scienze della nutrizione umana: 10 lavori se scegli questa laurea

La laurea in Scienze della nutrizione umana offre moltissimi sbocchi professionali: 10 lavori possibili

Scienze della nutrizione umana: 10 lavori se scegli questa laurea
getty-images

Scienze della nutrizione umana: formazione e sbocchi professionali

Fonte: getty-images

La laurea in Scienze della nutrizione umana offre un percorso accademico interessante e multidisciplinare, con numerose possibilità dal punto di vista occupazionale. Questa laurea infatti consente di ottenere una formazione che unisce competenze tecnico-scientifiche e capacità teoriche pratiche riguardo la nutrizione e le tecnologie alimentari.

Forma professionisti capaci di operare in moltissimi ambiti, dai laboratori di ricerca all’industria agroalimentare, passando per la nutrizione umana e la consulenza. In tanti infatti sono convinti che la laurea in Scienze della nutrizione umana consenta solo di diventare nutrizionista.

Laurea in Scienze della nutrizione umana: cosa si studia

La laurea in Scienze della nutrizione umana offre conoscenze di base e approfondite legate ai macronutrienti e ai micronutrienti, ma anche alla biochimica, alle tecniche agroalimentari e all’anatomia del corpo umano.

Le materie di studio principali dunque sono biochimica, ovvero la disciplina che analizza le sostanze che formano la materia vivente e le trasformazioni molecolari ed energetiche, ma anche anatomia del corpo umano.

Troviamo poi biologia molecolare e biologia vegetale, chimica, sia organica che generale e degli alimenti, per comprendere la composizione della materia. A queste materie si aggiungono igiene, scienze dell’alimentazione e tecnologie alimentari.

Va sottolineato, infine, che ogni corso di laurea può essere differente. Per questo oltre alle materie già citate si possono trovare anche altre materie generiche come matematica, inglese, fisica, e materie specifiche come geografia del mercato alimentare.

Sbocchi lavorativi

Negli ultimi anni l’attenzione verso la tematica dell’alimentazione è cresciuta sempre di più e si è evoluta. Proprio per questo esistono moltissimi sbocchi professionali per chi sceglie di laurearsi in Scienze della nutrizione umana, tra cui:

  • Nutrizionista
  • Ricercatore
  • Consulente
  • Divulgatore in nutrizione
  • Esperto in educazione alimentare
  • Promotore di prodotti agro-alimentari
  • Addetto alla qualità
  • Esperto di consumi alimentari
  • Esperto in Nutraceutica
  • Promoter alimentare

I laureati in Scienze della nutrizione umana sono figure richieste dalla grande distribuzione organizzata, dalle industrie alimentari e dalle società che si occupano di ristorazione. Possono trovare impiego anche presso fondazioni, enti e consorzi che sono legati al settore agroalimentare.

Possono lavorare nell’ambito della ricerca o dell’istruzione, operare nel campo delle biotecnologie oppure diventare educatori e informatori alimentari.

Esame di stato e albi professionali

Prima di scendere nel dettaglio delle mansioni che si possono svolgere occorre però sapere che prima di esercitare queste professioni (o quasi tutte) è richiesto il superamento dell’Esame di Stato come biologo.

Come si legge nell'apposito decreto, l'Esame di Stato è obbligatorio e per farlo occorre presentare la domanda di ammissione su carta semplice, con l’indicazione della data di nascita e di residenza entro la scadenza indicata sul sito web del Miur. L’esame è articolato in due prove scritte, una prova orale e una prova pratica

Non tutti i mestieri legati alla laurea in Scienze della nutrizione umana necessitano invece l'iscrizione a un Albo Professionale, ma a cui vuole diventare ricercatore o chi vuole specializzarsi nel campo delle biotecnologie dovrebbe associarsi all’Ordine Nazionale dei Biologi (ONB), che si differenzia in due sezioni (Biologo o Biologo Junior) in base al titolo di studi che si possiede.

Nutrizionista

La laurea in scienze della nutrizione umana consente di diventare nutrizionista. Diversamente dal dietologo, non parliamo di un medico che può prescrivere dei farmaci. Il nutrizionista, al contrario, accompagna le persone in un percorso per migliorare lo stato di salute e benessere, curando l’alimentazione.

Per diventare nutrizionista è necessario avere una laurea magistrale in Scienze della Nutrizione e aver superato l’esame da biologo, essenziale per iscriversi all’Albo dei Biologi. Inoltre il nutrizionista ha la possibilità di specializzarsi in alcuni settori, diventando, ad esempio, nutrizionista sportivo o pediatrico grazie a corsi di perfezionamento o master.

Ricercatore

Questa laurea permette inoltre di intraprendere una carriera nella ricerca. Un ricercatore laureato in Scienze della nutrizione umana può operare sia in ambito alimentare, studiando la nutrizione, che in ambito chimico e farmaceutico, lavorando per migliorare e sviluppare nuovi farmaci.

Consulente

La laurea in Scienze della nutrizione umana permette inoltre di diventare consulente. Con questa formazione si possono offrire numerose tipologie di consulenze sia in ambito alimentare che farmaceutico in enti privati come piscine, squadre sportive, centri termali o piscine.

Divulgatore in nutrizione

La formazione in Scienze della nutrizione umana fornisce le competenze giuste per realizzare opere di divulgazione. Dopo la laurea dunque potresti concentrarti sul mondo della comunicazione legata alla nutrizione, realizzando contenuti che si occupano di alimentazione per portare le tue conoscenze a più persone. Potresti dunque concentrarti sul mondo dell’editoria, scrivendo articoli o libri, oppure sul mondo della comunicazione televisiva.  

Esperto in educazione alimentare

Terminati gli studi in Scienze della nutrizione umana ti sarà possibile lavorare all’interno di un centro di tutela e di educazione alimentare. Si tratta di strutture a cui possono rivolgersi le persone che soffrono di disturbi che sono legati all’alimentazione. Questa figura solitamente lavora in team con uno psicologo per offrire un sostegno psicologico ai pazienti.

Promotore di prodotti agro-alimentari

I laureati in questo corso di studi hanno le competenze per occuparsi della commercializzazione e della promozione dei prodotti agro-alimentari. Svolgono quindi ricerche legate alla normativa regolatoria, studiano la concorrenza e svolgono attività di comunicazioni. Hanno inoltre un’ampia conoscenza delle fonti sia scientifiche che istituzionali del settore per realizzare delle efficaci analisi di mercato.

Addetto alla qualità

Una laurea in Scienze della nutrizione umana conferisce le competenze necessarie per lavorare come addetto alla qualità in diversi settori. Ad esempio nelle aziende che si occupano di agro-alimentare e agro-industriale, curando la sicurezza e la qualità alimentare, ma anche in imprese legate alla ristorazione collettiva per gestire gli aspetti legati alla dieta proposte a i capitolati di spesa.

Esperto di consumi alimentari

L’esperto in consumi alimentari si occupa di svolgere delle indagini legate all’alimentazione, interpretando i dati che gli vengono forniti per valutare il livello di nutrizione della popolazione e l’idoneità degli alimenti.

Esperto in Nutraceutica

Una volta conseguita la laurea in Scienze della nutrizione umana è possibile specializzarsi in Nutraceutica. Si tratta di una tematica che pone al centro dell’attenzione gli integratori alimentari, gli alimenti funzionali e i nutraceutici.

L’esperto in nutraceutica offre consulenze riguardo il valore nutrizionale degli alimenti e le loro proprietà, ma anche le funzioni terapeutiche dei cibi e gli aspetti microbiologici e fisico-biologici che legano l’organismo e i nutrienti.

Promoter alimentare

Il promoter alimentare opera principalmente nel settore turistico, favorendo la promozione e lo sviluppo del turismo, ponendo al centro di tutto la valorizzazione delle particolarità gastronomiche di un territorio. Ha quindi un’esperienza e una formazione legata alla dimensione storica, culturale e ambientale di alcun alimenti tipici.

Leggi altri articoli sulle lauree in ambito farmaceutico e medico

Un consiglio in più