Scienze dell’Educazione e della Formazione: 10 lavori che puoi fare con questo titolo di studio

Terminare il percorso di studi in Scienze dell’Educazione e della Formazione permette di fare diversi lavori, noi ne abbiamo selezionati 10

Scienze dell’Educazione e della Formazione: 10 lavori che puoi fare con questo titolo di studio
getty-images

Scienze dell’Educazione e della Formazione: 10 lavori da fare

Fonte: getty-images

Il percorso di studi che si decide di intraprendere all'università è di fondamentale importanza perché apre una vera e propria finestra sul mondo del lavoro. In molti casi, infatti, dopo aver preso la propria laurea è possibile cominciare ad esercitare il mestiere per il quale si è studiato. Ma come tutte le cose, non è sempre semplice riuscire a capire quali siano gli sbocchi professionali di un preciso percorso di studi.

Per questo motivo, abbiamo deciso di concentrarci sul corso di laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione che prepara professionisti con competenze ed abilità adatte a tutti i contesti lavorativi, ma che chiaramente hanno a che fare con la formazione e l’educazione degli esseri umani. Ciò vuol dire che gli sbocchi lavorativi sono molteplici, ma noi ne abbiamo selezionati 10 particolarmente interessanti.

Scienze dell’Educazione e della Formazione: diventare educatore nei servizi per l'infanzia

Con una laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione è possibile esercitare la professione di Educatore o Educatrice negli asili nido e nei servizi per l'infanzia. Parliamo quindi di un laureato che è in grado di lavorare con bambini di età compresa tra 0 e 3 anni e che durante il suo percorso di studi ha appreso le principali metodologie e teorie del lavoro educativo per l'infanzia.

Si tratta di una professione che può essere svolta nei nidi - pubblici, privati e aziendali -, micro-nidi, centri di prima infanzia, nei servizi pubblici e privati per genitori e famiglie. È possibile dedicarsi a questo mestiere già a seguito della laurea triennale in Scienze dell'Educazione e della Formazione. Da non dimenticare, inoltre, è che questa professione può essere svolta anche presso altre tipologie di strutture che accolgono bambini nei primi anni di vita, come quelle che propongono attività pomeridiane o stagionali.

Operatore Pedagogico

Un altro mestiere molto interessante che si può fare è l'Operatore Pedagogico. Occorre conseguire una una laurea triennale afferente alla classe di laurea L-19, Scienze dell’Educazione e della Formazione, grazie alla quale si può operare come professionisti insieme ad altre figure (assistenti sociali, psicologi, operatori sanitari) per progettare e implementare interventi educativi e di formazione. 

Si tratta in sostanza di un professionista che si occupa di progettare, organizzare e gestire progetti e servizi educativi rivolti a persone in condizioni di difficoltà o vulnerabilità. Il suo obiettivo principale è quello di promuovere la crescita integrale e l’inserimento o reinserimento sociale di minori, famiglie, tossicodipendenti, alcolisti, carcerati, disabili, pazienti psichiatrici e anziani, tramite interventi educativi, formativi, assistenziali e socio-sanitari con il supporto di altri professionisti, enti, istituzioni o agenzie educative.

Educatore Sociale

L'Educatore Sociale è invece una figura professionale che opera in ambito socio-educativo, formativo e socio-sanitario e che si dedica alle categorie più deboli, socialmente vulnerabili e a rischio di discriminazione. Ne sono degli esempi le vittime di violenza, le minoranze etniche, le persone con disturbi di natura fisica, psichica, socio-relazionale o comportamentale e molto altro ancora.

Il compito principale di questa figura è quello di elaborare e attuare specifici interventi socio-educativi e formativi che possano favorire diversi aspetti dello sviluppo personale e del benessere della persona.

Si tratta di un ruolo regolamentato dalla legge numero 205 del 27 dicembre 2017 che stabilisce che per l'esercizio di questa professione è richiesto il conseguimento della laurea di primo livello in Scienze dell'Educazione e della Formazione (classe L-19) o altri titoli di studio equiparati.

 

Animatore ludico e ricreativo

L'Animatore ludico e ricreativo è colui che organizza attività di svago e intrattenimento per persone di diverse età e contesti. I suoi obiettivi lavorativi principali sono quelli di stimolare la partecipazione, promuovere il divertimento e creare un'atmosfera di inclusione e socializzazione.

Si tratta di una figura professionale che può operare in attività pubbliche, private, ludoteche, centri giovanili, centri sociali, ospedali, centri commerciali, villaggi turistici ed anche aeroporti.

Tutor nei contesti formativi

Una laurea in Scienze dell'Educazione e della Formazione permette anche di diventare Tutor nei contesti formativi, figura a cui corrispondono profili anche molto diversi: il Tutor d'aula, il Tutor aziendale, il Tutor FAD e il Tutor dei Circoli di studio.

A livello generale, le sue mansioni principali consistono nel mediare:

  • Le persone che apprendono e il/la docente degli interventi formativi: coglie al meglio le esigenze formative dei partecipanti e le comunica a docenti e a conduttori/conduttrici degli interventi;
  • I contenuti: favorisce l'assimilazione e la personalizzazione da parte di allievi ed allieve, ne verifica il possesso e ne favorisce l'eventuale recupero.

Creatore di interventi di formazione professionale

Un altro lavoro molto interessante che si può fare grazie a questa laurea è il Creatore di interventi di formazione professionale, ovvero una figura esperta nell'organizzare interventi di formazione efficaci.

Egli, infatti, si occupa principalmente di scrivere progetti che possano ottenere finanziamenti da parte delle istituzioni e piani formativi validi. Si tratta di una figura richiesta soprattutto in aziende ed enti di formazione, ma è possibile lavorare nella formazione anche presso associazioni ed istituzioni pubbliche. 

Operatore nei servizi per l’impiego

Svolgere il mestiere di Operatore nei servizi per l’impiego significa fornire alle persone gli strumenti per fare scelte consapevoli e realistiche rispetto all'istruzione, alla formazione e alle possibilità di impiego.

È una figura professionale che può lavorare in diversi settori, tra cui la scuola superiore, l'università, i centri di orientamento, i servizi per l'impiego e le organizzazioni che sostengono le persone disabili.

Consigliere dell’orientamento

C'è poi il mestiere di Consigliere dell’orientamento, un professionista che aiuta le persone ad affrontare diversi aspetti dell'esperienza formativa e lavorativa, in situazioni di transizione o di difficoltà. In sostanza, è colui che accompagna chi richiede i suoi servizi nel proprio percorso di crescita (personale e professionale).

Per fare questo lavoro non esiste un percorso di studi specifico, ma è essenziale conseguire una laurea in Psicologia, Scienze del Lavoro e delle Organizzazioni o Scienze della Formazione e dell'Educazione.

Insegnante di scuola pre-primaria

Gli Insegnanti di scuola pre-primaria organizzano, progettano e realizzano attività didattiche che, attraverso il gioco individuale o di gruppo, promuovono lo sviluppo fisico, psichico, cognitivo e sociale nei bambini in età prescolare.

I loro compiti principali, quindi, sono programmare tali attività, valutare l'apprendimento degli allievi, partecipare alle decisioni sull'organizzazione scolastica, sulla didattica e sull'offerta formativa.

Ma non è finita qui, perché devono anche coinvolgere i genitori nel processo di apprendimento dei figli e sostenere i bambini disabili lungo il loro percorso scolastico.

Pedagogista

Una laurea triennale in Scienze dell'Educazione e della Formazione è un'ottima porta di ingresso per ottenere una laurea magistrale in Pedagogia e diventare Pedagogisti.

Sono dei professionisti che si occupano dell'infanzia, ma anche di famiglie nel loro complesso, di anziani o gruppi di persone. Le loro competenze, infatti, possono essere molto varie: socio-assistenziali, professionali, geriatrici o scolastici. 

Leggi altri contenuti su Scienze dell'Educazione e della Formazione

Un consiglio in più