Le scelte negli adolescenti: cosa fare nel caso di confusione mentale

Di Deborah Disparti.

Come si gestiscono le scelte quando si è adolescenti e si è in preda alla confusione mentale? Scopri i consigli della psicologa per aiutare giovani e adolescenti a fare le scelte giuste.

Le scelte negli adolescenti: cosa fare nel caso di confusione mentale

Nel prendere una decisione importante gli adolescenti possono sentirsi disorientati
Nel prendere una decisione importante gli adolescenti possono sentirsi disorientati

L’adolescenza è un periodo pieno di decisioni importanti: quale scuola superiore fare, cosa fare dopo la maturità, quale lavoro o università scegliere. Ma non solo: le scelte riguardano anche le relazioni, amicali e sentimentali, quali passioni perseguire o abbandonare, e così via. Questo implica la necessità di riuscire a prendere decisioni in modo efficace.

Decision Making: una capacità fondamentale

Nel 1993 l’OMS pubblicò un elenco di capacità considerate essenziali per la crescita ed il benessere mentale. In particolare ha individuato 10 Life Skills distinte in 3 categorie:

  • Capacità cognitive
  • Capacità emotive
  • Capacità relazionali

Il Decision Making fa parte delle capacità cognitive insieme al Problem Solving, il pensiero critico ed il pensiero creativo. Lo sviluppo di queste capacità è cruciale in adolescenza, per garantire la possibilità di affrontare le sfide e gli ostacoli tipici di questa fase di vita.

Scelte adolescenziali: perché è importante saper prendere decisioni?

Anche se durante l’adolescenza molte decisioni sono ancora mediate dai genitori, ad un certo punto questa responsabilità non sarà più loro. Inoltre l’adolescenza è quel momento della vita in cui ci si distacca dai genitori per trovare la propria identità personale, e decidere serve proprio ad individualizzarsi. L’identità infatti viene creata anche dalle decisioni che si prendono, tra cui principalmente:

  • quali amicizie e rapporti si decide di creare;
  • quali obiettivi e passioni si perseguono;
  • quali aspetti di sé si decide di mostrare maggiormente;

Ovviamente non è cosa facile: ogni decisione implica una certa dose di rischio, in quanto potrebbe essere la scelta sbagliata, oppure potrebbe non essere approvata da chi ci sta vicino. Per affrontare il rischio è quindi necessario armarsi di coraggio e determinazione, ingredienti importantissimi per la crescita e l’individualizzazione.

Come imparare a prendere decisioni

 I bivi davanti ai quali si trova un’adolescente e le scelte che deve prendere sono numerose e spesso molto difficili, in quanto solitamente sono presenti due spinte diverse:

  • una che ti spinge verso un piacere immediato, ma spesso limitato;
  • una che ti spinge verso un piacere che arriverà nel lungo termine, implicando un primo periodo di sacrificio;

Inoltre ognuno è diverso e con bisogni e desideri differenti, motivo per cui è importante sviluppare la propria strategia decisionale. Per trovare questa strategia puoi allenarti seguendo 4 passi:

  1. Datti tempo: quando dobbiamo prendere decisioni spesso siamo influenzati dalle nostre emozioni che possono portarci a fare   scelte impulsive. Per questo è importante concedersi il tempo, senza mettersi fretta, soprattutto se si parla di decisioni importanti.
  2. Fai un bilancio: metti sui piatti della bilancia tutto ciò che comporta la scelta che devi affrontare: rischi, benefici, conseguenze e valuta da quale parte pende di più la bilancia. In questa fase è importante tenere a mente che spesso un peso ce l'hanno le nostre relazioni, o  meglio, la volontà di compiacere chi ci sta accanto. Per questo è importante riconoscerequesto aspetto e dargli il giusto peso.
  3. Muovi i primi passi: ora che sai da che parte pende la bilancia è necessario che ti muovanella direzione di quella decisione per renderla effettiva.
  4. Fai i conti: a posteriori, fermati ad osservare ciò che è successo. È andata come desideravi o no? Ci sono state conseguenze inaspettate? Cosa puoi imparare su di te e sulle tue decisioni? Questa fase ti servirà a capire come modificare la tua strategia per le volte successive. Ora, pensa ad una piccola decisione che devi prendere e mettiti all'opera, usa un foglio o un diario per segnare i passi che devi fare, oppure pensa a decisioni che hai già preso per capire cosa ha funzionato o cosa invece devi modificare.

Leggi anche: