Maturità 2018: le scadenze che ti interessano

Di Maria Carola Pisano.

Scadenze Maturità 2018: partecipare all'Esame di Stato non è automatico e prima vanno completate alcune procedure burocratiche. Ecco quali sono e le scadenze che devi rispettare, pena l'esclusione

MATURITA' 2018 MIUR

Scadenze Maturità 2018
Scadenze Maturità 2018 — Fonte: istock

Ultimo anno delle scuole superiori: tutti gli studenti si aspettano di arrivare automaticamente all'Esame di Stato ma la faccenda è più complessa di così. Per partecipare, infatti, è necessario presentare le domande di partecipazione entro le scadenze Maturità 2018 appena rese note dal Miur. Nessuno studente è escluso: tutti i maturandi, sia quelli interni che quelli esterni, dovranno inoltrare entro la data stabilita le domande di partecipazione. Per facilitarvi il compito, di seguito trovate le scadenze da rispettare se volete partecipare all'Esame di Stato.

  • 30 Novembre 2017: entro questa data i candidati interni (cioè gli studenti che affronteranno la Maturità 2018 all'interno della propria scuola) dovranno presentare la domanda al Dirigente scolastico della stessa scuola. Chi, per gravi e motivati problemi, non rispetterà la scadenza, avrà tempo fino al 31 gennaio, termine ultimo per presentare le domande di partecipazione tardive;
  • 30 Novembre 2017: entro tale giorno anche i candidati esterni, i cosiddetti "privatisti", dovranno presentare domanda d'ammissione al Direttore Generale o Dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale della loro regione di residenza. Anche per i maturandi esterni è prevista la possibilità di prensetare domanda tardiva, sempre entro il 31 gennaio 2018. Gli esterni dovranno indicare all'interno della domanda, gli elementi che dimostrano il possesso dei requisiti d'ammissione, 3 scuole in cui vorrebbero sostenere l'esame e la lingua o le lingue straniere studiate;
  • 31 gennaio 2018: questa data è importante da ricordare non solo per le domande tardive ma anche per gli alunni del quarto anno che effettueranno la Maturità 2018 per abbreviazione per merito.

MATURITA' 2018 TASSE

Non è finita qui: per partecipare alla Maturità 2018, è necessario anche il versamento della tassa erariale che deve essere presentato insieme alla domanda d'ammissione all'Esame di Stato. Anche se le segreterie scolastiche potrebbero ricordarvi le scadenze, noi vi consigliamo di segnarvi nel diario queste date importanti!