I nostri speciali

Dante Alighieri

Saggio breve su Dante Alighieri

Di Redazione Studenti.

Saggio breve su Dante Alighieri in cui si presenta il poeta, la sua vita, l'opera e la simbologia.

Dante Alighieri e la sua epoca

Dante e Beatrice in una illustrazione del 1943
Dante e Beatrice in una illustrazione del 1943 — Fonte: getty-images

Uno dei periodi storici più importanti per la poetica e la letteratura italiana è stato il Medioevo, nonostante venga spesso definito un “periodo buio”. E’ durante il Medioevo che hanno vissuto figure di spicco della letteratura italiana e,  tra tutte, a spiccare è soprattutto la figura di un uomo dalla personalità complessa che ha creato un’opera straordinaria. Stiamo parlando di Dante Alighieri, considerato il padre della letteratura e della lingua italiana.

La sua vita si può dividere in 3 momenti:

  • giovinezza
  • vita politica
  • esilio

La figura della donna in Dante

Per capire la visione della donna in Dante bisogna risalire alla sua giovinezza o, addirittura, all'infanzia. Il poeta incontra Beatrice per la prima volta a 9 anni e a 18 ne è profondamente innamorato. 
L’intera vicenda amorosa viene ripercorsa interamente nella Vita Nova, opera che Dante compone dopo la morte della giovane donna. Nelle pagine migliori del libro la contemplazione delle vicende amorose è poesia umanissima e gentile: d'una umanità tuttavia, gracile e acerba, arricchita dalle forti passioni, chiusa in un gioco di sentimenti complessi e delicati.

L'amore ha un'importanza fondamentale nell'opera di Dante, dalle rime giovanili alla Commedia. Al centro troviamo sempre Beatrice sulla quale si proiettano le aspirazioni più profonde dell'animo del poeta. Con la morte Beatrice per Dante non scompare, ma diventa punto di partenza e guida per la ricerca della verità ed assume un'importanza di primo piano nella Commedia da egli scritta. È nel “Paradiso” infatti che giungono a compimento tutti i complessi motivi e significati che si muovono intorno alla “gentilissima”, e che fanno di lei l’elemento decisivo per comprendere la totalità dell’opera dantesca.

L'importanza dei numeri in Dante

Come già scritto, Dante incontra Beatrice al'età di 9 anni, numero che per lui rappresenta la perfezione perché è multiplo del numero 3, la Santissima Trinità. Beatrice è simbolo di purezza e, per questo motivo, viene riconosciuta come una creatura angelica.