Riforma orientamento: 30 ore l'anno per il job placement

Riforma orientamento: 30 ore l'anno verranno dedicate al job placement. Come funziona il docente tutor e che ruolo ha

Riforma orientamento: 30 ore l'anno per il job placement
getty-images

RIFORMA ORIENTAMENTO

Riforma orientamento e job placement
Fonte: getty-images

Si continua a parlare della Riforma dell'orientamento soprattutto dopo l'uscita del Decreto che ne spiega le modalità di attuazione. tra queste, è previsto anche un intervento importante sul job placement.

Questo tipo di intervento amplia ulteriormente quanto già previsto con le 30 ore curricolari l'anno dedicate all'orientamento scolastico, prevedendo la presenza di una figura importante: il docente tutor.

il docente tutor è una figura di raccordo tra gli studenti e le famiglie, e avrà due compiti:

  • aiutare gli studenti a rivedere le parti fondamentali dell'E-Portfolio personale;
  • aiutare le famiglie nei momenti di scelta dei percorsi formativi e/o delle prospettive professionali.

RIFORMA ORIENTAMENTO E JOB PLACEMENT

Questa figura, in sostanza, dovrà informarsi e aggiornarsi costantemente sui dati occupazionali trasmessi dal Ministero e informare le famiglie sul percorso scolastico o di formazione professionale più adatto per intraprendere la carriera desiderata.

Indeciso sul tuo futuro? Consulta le nostre guide per l'orientamento universitario:

Contenuto sponsorizzato: Studenti.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Studenti.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati

Un consiglio in più