Rientro in classe, ecco chi farà i tamponi rapidi

Di Veronica Adriani.

Rientro in classe: in caso di positività arrivano i tamponi rapidi. Ecco quali regioni hanno già adottato la misura e perché

RIENTRO IN CLASSE

Tampone rapido: ecco dove e per chi
Tampone rapido: ecco dove e per chi — Fonte: istock

Tamponi rapidi in arrivo nelle scuole d'Italia: questa è la notizia che proviene da due regioni che hanno optato per l'esame diagnostico veloce in caso di alunno positivo in classe.

Tutte le news sul ritorno a scuola:

COSA SUCCEDE IN CASO DI CONTAGIO

A proposito di contagio, sappiamo ormai quali sono le raccomandazioni del rapporto ISS secondo i vari scenari ipotizzati (alunno con sintomi a scuola o a casa, personale scolastico con sintomi a scuola o a casa). Ma cosa accade se un alunno è positivo?

Lazio e Veneto, queste le due regioni che hanno optato per i tamponi rapidi, invieranno un'unità mobile ad effettuare sull'intera classe test diagnostici che forniscono risultati nel giro di 30 minuti. Affidabilità? Non così alta, secondo l'ISS, che opta ancora nelle sue linee guida per i test tradizionali. La Lombardia, probabilmente la regione più esposta d'Italia all'epidemia di Covid negli scorsi mesi, ha scelto infatti di non affidarsi al test rapido.

Nel frattempo è stato sciolto il nodo trasporti, su cui è stato finalmente trovato un accordo su scala nazionale: ecco come andrai a scuola a partire da settembre. Cosa si è deciso dopo il vertice del 31 agosto