Rientro a scuola: sospensione e 5 in condotta per chi non usa la mascherina

Di Redazione Studenti.

Rientro a scuola: cosa succede se non usi la mascherina? C'è chi ha scelto di ricorrere a sospensione e 5 in condotta. Ecco dove e cosa è previsto

RIENTRO A SCUOLA

Rientro a scuola: ecco cosa succede se non indossi la mascherina
Rientro a scuola: ecco cosa succede se non indossi la mascherina — Fonte: istock

Continua la discussione sul ritorno a scuola: dopo la scelta dei tamponi rapidi per i compagni di classe degli alunni sintomatici in Veneto e Lazio, un'altra decisione monopolizza il dibattito. Cosa fare se un alunno non indossa la mascherina?

Se lo stanno chiedendo diverse scuole, dove le forniture di mascherine arriveranno comunque, come previsto, ogni giorno per tutti gli studenti. E qualcuno fa scelte piuttosto rigide, come quella di prevedere la sospensione o il 5 in condotta per gli studenti restii a indossare i dispositivi di protezione individuale.

COSA SUCCEDE SE NON INDOSSI LA MASCHERINA

I provvedimenti di sospensione e di 5 in condotta saranno applicati a Perugia, per la precisione all'Istituto Volta, dove - come riporta Orizzonte Scuola - la preside Rita Coccia annuncia anche un terzo provvedimento: due interrogazioni ogni mattina per tre giorni. “È una della sanzioni già previste se gli studenti non rispettano l’ambiente scolastico, penso possa andare bene anche se non useranno la mascherina”.

Stessa cosa accade a sassari, dove l'Istituto Devilla approva il provvedimento della sospensione per chi non indossa la mascherina: "Magari non la prima volta, ma saremo inflessibili la seconda, dobbiamo essere rigidi sin da subito", fa sapere la preside Nicoletta Puggioni.

QUALI MASCHERINE PUOI INDOSSARE

Il nuovo parere del CTS, interpellato a seguito dell'ultima conferenza fra le Regioni, conferma il primo: ecco chi e quando dovrà indossare i dispositivi di protezione individuale a settembre secondo gli esperti. Ma il ministro Speranza afferma:

"Dividiamo due momenti: i momenti dinamici dove ci sono rischi concreti per i nostri studenti di poter avere contatti più ristretti a meno di un metro di distanza, e momenti invece statici, cioè in cui lo studente è fermo, penso per esempio ad una lezione, ascolta il docente, ha una distanza di almeno un metro  dagli altri studenti. In quel momento statico la mascherina che è  obbligatoria negli altri momenti può essere naturalmente abbassata".

Naturalmente, in base alla situazione epidemiologica del momento, la scuola potrà decidere di aumentare o diminuire il rigore del provvedimento.

Su una cosa però il CTS è stato fermo: a scuola dovranno essere indossate solo mascherine chirurgiche usa e getta. No, insomma, alle mascherine casalinghe di stoffa.

RIENTRO A SCUOLA, NEWS

Le ultime news sul rientro a scuola: