Rientro a scuola posticipato: ecco quando si torna

Di Redazione Studenti.

Aperta l'ipotesi del rientro a scuola posticipato: chi rientra il 7 e chi il 10 in base alle decisioni dei Comuni e delle Regioni

RIENTRO A SCUOLA POSTICIPATO

Rientro a scuola posticipato: c'è chi rientra il 7 e chi il 10 gennaio
Rientro a scuola posticipato: c'è chi rientra il 7 e chi il 10 gennaio — Fonte: getty-images

Sarà oggi la decisione ufficiale sul rientro a scuola a gennaio. Eppure, c'è già chi sa che non rientrerà come previsto il 7 gennaio.  

Si tratta degli studenti che abitano in Regioni o Comuni che hanno preso la decisione di rientrare più tardi, lunedì 10, a causa soprattutto della situazione pandemica in evoluzione.

SCUOLA: CHI RIENTRA IL 10 GENNAIO

Rientrano il 10 gennaio gli studenti di:

  • Abruzzo, dove un’ordinanza regionale ha disposto la sospensione delle attività didattiche il 7 e l'8 gennaio
  • Siena, ma solo per nidi e alle scuole dell’infanzia comunali , "a seguito dell’evolversi della situazione pandemica cittadina e dei provvedimenti di quarantena che coinvolgono il personale scolastico e diverse sezioni bolla dei nidi e delle scuole dell’infanzia comunali"
  • Veneto, Campania, Liguria, Molise, Piemonte, Puglia, Umbria, Sicilia, Calabria, Lazio, Valle d'Aosta e provincia di Bolzano.

Ancora più avanzato il rientro degli alunni delle scuole primarie della Campania, dove il Presidente Vincenzo de Luca sta valutando la possibilità di riprendere con la presenza direttamente il 10 febbraio, per dare la possibilità agli studenti di vaccinarsi.

Nel frattempo Luca Zaia ha avanzato la proposta di rientro a febbraio, dotando i ragazzi di kit per l'automonitoraggio.

RIENTRO A SCUOLA 10 GENNAIO: LE REGOLE

La prima regola che riguarda la riapertura delle scuole il 10 gennaio prevede l'obbligo di utilizzo di mascherine FFP2 da parte dei docenti e nuove regole per la quarantena, in base al fatto che gli alunni siano o meno vaccinati. Al momento si tratta di una proposta avanzata dalle Regioni, ma il Consiglio dei Ministri deciderà a breve il da farsi.

Ci sono poi alcuni casi in cui le scuole restano chiuse: le regioni non possono più decidere autonomamente di chiudere le scuole in zona bianca e gialla, ma in alcuni casi la chiusura è prevista per legge.