"Vaccinateci!"Gli studenti vogliono tornare a scuola ma solo se tutti vaccinati. I risultati dell'indagine su vaccini e rientro a scuola

Di Marta Ferrucci.

Vaccini e rientro a scuola: bisogna tornare in presenza per il 65% degli studenti ma “solo se saremo tutti vaccinati”. Il 67% si vaccinerà appena glielo consentiranno.

Rientro a settembre: si torna in presenza?

Vaccinare gli studenti: priorità per il rientro a scuola in presenza
Vaccinare gli studenti: priorità per il rientro a scuola in presenza — Fonte: getty-images

Salgono i contagi ed è allarme variante Delta. Nel pieno dell’estate si comincia a parlare di rientro a scuola a settembre ma con qualche “forse”, con alternanza di dad e, sicuramente, con mascherine e distanziamento.  E i vaccini? Non saranno obbligatori e per quanto riguarda la somministrazione ai più giovani siamo ancora indietro ma, su questo tema e il rientro in classe in presenza, i ragazzi hanno le idee chiare: tornare a scuola in presenza è necessario tanto quanto lo è vaccinarsi. Lo abbiamo scoperto attraverso una indagine su Studenti.it svolta tra 6.000 utenti del sito.

“In presenza sì, ma solo se saremo tutti vaccinati”. E’ l’ipotesi del 65% degli intervistati

Alla domanda “Ritieni che per tornare in classe in presenza gli studenti si debbano tutti vaccinare” ha risposto sì il 65% mentre non lo ritiene indispensabile il restante 35%.

Il 67% si vaccinerebbe prima del rientro in classe se troverà disponibilità di dosi

“Ti vaccinerai prima del rientro in classe?” Lo farà il 67% dei partecipanti all’indagine, se ci sarà disponibilità di dosi. Il 13% lo farà appena potrà ma non crede di riuscirci prima di settembre. Il restante 20% ha dichiarato che non si vaccinerà.

A settembre torneremo a scuola in presenza? Sì, ne è convinto il 51,5% degli studenti

Il 42% ritiene che dad e presenza si alterneranno ancora mentre – per il restante 6,5% - la dad proseguirà anche nell’anno scolastico 2021-2022.

Le ultime notizie sul ritorno in classe: