Rientro a scuola 2020: l'ipotesi per posticipare il primo giorno

Di Maria Carola Pisano.

Rientro a scuola 2020, c'è chi pensa a posticipare il primo giorno: le regioni in cui si rientrerà a fine settembre e quelle che pensano a posticipare il ritorno sui banchi di scuola

RIENTRO A SCUOLA 2020

Rientro a scuola 2020, c'è chi pensa di posticiparlo
Rientro a scuola 2020, c'è chi pensa di posticiparlo — Fonte: istock

Si stanno ultimando proprio in questi giorni le pratiche per un rientro a scuola 2020 in completa sicurezza: dal 27 agosto gli istituti scolastici hanno iniziato a ricevere mascherine e gel disinfettanti, mentre dal 28 agosto verranno consegnati i primi banchi monoposto. Per alcune regioni però la data del 14 settembre potrebbe non essere più quella idonea per il primo giorno di scuola 2020

PRIMO GIORNO DI SCUOLA 2020

A differenza delle altre regioni in cui le lezioni cominceranno il 14 settembre, in Puglia si ripartirà solo il 24, mentre in Sardegna due giorni prima. La regione Sicilia ha invece dato invece la possibilità agli istituti scolastici che saranno seggio elettorale di scegliere se ripartire il 14 o direttamente il 24. Alla data del 24 adesso pensa anche la regione Abruzzo: l’assessore regionale alla Istruzione Piero Fioretti, sentito da OrizzonteScuola, ha spiegato che "non è escluso che apriremo le scuole il 24 settembre, dopo le elezioni, come vogliono fare altre regioni".

Sul rientro in classe 2020 il presidente della regione Campania De Luca è pessimista e, in un incontro tenuto a Salerno, ha dichiarato che allo stato attuale delle cose è difficle pensare all'apertura dell'anno scolastico, bisognerà attendere i numeri delle prossime settimane e fare le opportune valutazioni. Nel frattempo, il CTS si è nuovamente espresso sulla questione delle mascherine in classe: ecco chi e quando dovrà indossare i dispositivi di protezione individuale. Nel frattempo le Regioni hanno trovato un'intesa sui mezzi pubblici: Trasporti: ecco come andrai a scuola a partire da settembre