Riconoscimento della carriera pregressa: cosa significa, come funziona, quanti CFU si possono convalidare

Ecco tutto ciò che c'è da sapere sul riconoscimento della carriera pregressa: come funziona il procedimento e quanti CFU si possono convalidare

Riconoscimento della carriera pregressa: cosa significa, come funziona, quanti CFU si possono convalidare

Il riconoscimento della carriera pregressa

Siete dei laureati che stanno considerando l’iscrizione a un nuovo corso di laurea? Se state ancora decidendo quale facoltà scegliere per il vostro nuovo percorso universitario, probabilmente siete alla ricerca di informazioni utili sull’iscrizione e sugli studi. Potreste aver sentito parlare del riconoscimento della carriera pregressa e ora desiderate capire meglio di cosa si tratta. Nei prossimi paragrafi, vi forniremo tutte le informazioni necessarie per comprendere cos’è, come funziona e se questa procedura può essere vantaggiosa per voi. Vedremo insieme cosa significa esattamente e quanti crediti formativi universitari (CFU) è possibile convalidare. In breve, vi offriremo una panoramica generale, così al termine della lettura saprete se il riconoscimento della carriera pregressa può esservi utile per il vostro nuovo percorso di studi.

Che cosa significa il riconoscimento della carriera pregressa

Come dicevamo nell’introduzione, il riconoscimento della carriera pregressa è una procedura che interessa i laureati che hanno intenzione di iscriversi a un nuovo corso per ottenere un’altra laurea. In particolare, se gli studenti scelgono un percorso di studi affine a quello ottenuto in precedenza, si ritrovano con la possibilità di avere degli esami convalidati dalla precedente esperienza accademica. Se il piano di studi include delle materie già studiate o simili, con degli esami superati in passato, alcuni CFU possono essere convalidati. In questo modo il bagaglio di conoscenze e le competenze acquisite possono avere un valore tangibile anche nel nuovo corso di laurea scelto, semplificando e riducendo il monte crediti totale necessario al conseguimento del nuovo titolo.

Come funziona il riconoscimento della carriera pregressa

Il riconoscimento della carriera pregressa è una procedura che può variare in base all’ateneo, seppur seguendo un iter comune. Gli studenti universitari lo possono richiedere con l'obiettivo di ottenere la convalida di crediti formativi universitari relativi a delle esperienze precedenti, che sono rilevanti al corso di studio che stanno frequentando o a cui hanno intenzione di iscriversi. Se avete dei dubbi fate questo Test orientamento universitario: scopri per quale facoltà sei più portato. Vediamo insieme come funziona. Il primo passo prevede la presentazione della domanda. Il candidato interessato a questa procedura deve fare richiesta all’istituzione presso cui è iscritto o è interessato. Questa domanda prevede la compilazione di moduli con i dati personali e le informazioni, nel dettaglio, della carriera portata a termine in precedenza. Generalmente, possono essere richiesti: il curriculum vitae, il certificato di laurea, certificati di formazione, trascrizioni accademiche, referenze, ecc. In questo modo si può fornire una panoramica completa e dare così la possibilità all’ateneo di valutare la domanda e considerare eventuali punti in comune con il corso attuale, e procedere così con la convalida di CFU utili. Una volta ricevuta la richiesta, dunque, sarà il dipartimento incaricato a esaminare la documentazione allegata. In base alla situazione e all’istituzione in questione, il candidato può essere convocato per un colloquio o un test di valutazione delle competenze. In caso di esito positivo verranno concessi allo studente dei crediti formativi universitari, che verranno poi trascritti nel registro personale e andranno a ridurre la quota di CFU totale necessaria al conseguimento del titolo a cui il candidato è interessato.

Quanti CFU si possono convalidare

Dopo aver capito che cos’è e come funziona il riconoscimento della carriera pregressa, probabilmente vi starete chiedendo quanti sono i crediti formativi universitari che è possibile convalidare attraverso questa procedura. Esistono alcune istituzioni che prevedono un tetto massimo del 30% di CFU totali da poter convalidare, altri di più o di meno. Non ci sono delle regole standard per questa procedura, il tutto dipende dall’università a cui spetta la decisione finale. Inoltre, il numero può variare anche in base al corso di laurea a cui si è iscritti e all’esperienza precedente che si andrà a valutare. C’è da tenere a mente che ogni programma ha dei determinati requisiti per il riconoscimento della carriera pregressa. Ci sono, comunque, delle linee guida generali che è consigliabile seguire. La documentazione ha un peso importante nell’esito della richiesta, dunque, presentare del materiale completo e coerente può essere di grande aiuto. Qualunque documento che possa essere utile allo scopo, dunque dimostrare l’acquisizione di specifiche competenze e la loro applicazione in termini pratici, può essere allegato alla domanda. Oltre ai certificati di formazione e alle trascrizioni accademiche, ci riferiamo anche a eventuali lettere di raccomandazione che potreste aver già richiesto e ottenuto. Se avete l’opportunità parlare con un consulente accademico, sfruttate questa possibilità per farvi dare dei consigli su come presentare la domanda in modo ottimale, in questo modo potrete avere maggiori possibilità di ottenere la convalida dei crediti formativi universitari. 

Leggere il regolamento e chiedere informazioni

Prima di procedere è importante prendere visione e capire esattamente come funziona il riconoscimento della carriera pregressa presso l’istituzione a cui si è interessati. Le modalità possono cambiare molto e commettere qualche errore alla presentazione della domanda può rappresentare un rischio e alterarne l’esito. Alcune università richiedono la manifestazione dell’interesse nei confronti di questa procedura al momento dell’iscrizione, altre in seguito all'immatricolazione o al trasferimento. Se state valutando di richiedere il riconoscimento di crediti formativi universitari controllate il regolamento sul sito dell’università o rivolgetevi alle segreterie. In questo modo potrete scoprire se potete avvalervi del sostegno di un consulente accademico e chiedere informazioni dettagliate. Il riconoscimento della carriera pregressa può rappresentare una grande risorsa in quanto può accorciare, in alcuni casi anche di molto, il vostro nuovo percorso di studi e valorizzare le esperienze passate.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Leggi altri contenuti di Università

Cosa fare dopo il diploma? Guarda il video

Un consiglio in più
VERSIONE BETA

"Chiedi a Marta" è un servizio di supporto all'orientamento universitario sviluppato da Mondadori Media Spa ed utilizza un modello di intelligenza artificiale di ChatGPT per l'elaborazione delle informazioni.
Il servizio viene fornito in versione BETA e per tali caratteristiche può essere soggetto a interruzioni e limitazioni.