Ricerca sulle credenze popolari

Di Redazione Studenti.

Ricerca sulle credenze popolari in Italia: quali sono, come funzionano, quante se ne conoscono

RICERCA SULLE CREDENZE POPOLARI

Quali sono le principali credenze popolari in Italia?
Quali sono le principali credenze popolari in Italia? — Fonte: getty-images

In Italia sono molto diffuse alcune credenze popolari, vere e proprie superstizioni nate nelle regioni e nelle province.

Molte di esse fanno parte della tradizione, soprattutto nel sud Italia e soprattutto nei piccoli centri, dove l'infuenza delle suggestioni delle persone tende a essere più elevata, e dove certe credenze si sono tramandate oralmente nei secoli.

Chi abita in un piccolo paese può confermare l'esistenza di molti comportamenti a volte rispettati in maniera ossessiva.

SUPERSTIZIONI POPOLARI IN ITALIA

Qui sotto elenchiamo quelle più note:

  • Un gatto nero che taglia la strada porta male;
  • Se si rifà il letto in tre, la persona più giovane muore;
  • Martedì e venerdì sono giorni nefasti, durante i quali non si deve dare inizio o termine a nulla. Non si tagliano le unghie e i capelli, non si fa la barba, non si fanno visite di auguri;
  • Se si rompe uno specchio si hanno sette anni di disgrazia;
  • Nei mesi di maggio, agosto e settembre non ci si sposa;
  • Porta sfortuna appoggiare sul tavolo e sul letto scarpe nuove e cappelli;
  • Non si apre l’ombrello in casa;
  • Chi si siede di fronte allo spigolo del tavolo e chi viene toccato sui piedi con la scopa non si sposa;
  • Se si rompe una bottiglia d’olio porta male;
  • Passare sotto una scala è di malaugurio;
  • Quando ci si scambia il lievito per il pane tra vicine, lo si può fare solo fino al tramonto, ne va della riuscita del pane;
  • Non si sbatte la tovaglia da tavola dopo il tramonto;
  • Chi riceve in regalo un fazzoletto deve dare in cambio almeno una moneta, altrimenti piangerà lacrime amare;
  • Chi riceve una spilla può farsi pungere il dito e fare uscire il sangue o dare in cambio almeno delle monete: questo per evitare litigi;
  • Ad un neonato non si tagliano le unghie prima del mese compiuto e i capelli prima di un anno;
  • Versare a qualcuno l’acqua al contrario vuol dire odiarlo;
  • Non si poggia il pane al contrario sul tavolo;
  • Sedersi a tavola in tredici porta male, perché uno tra questi potrebbe morire;
  • Non si restituisce vuota una pentola prestata;
  • Il numero 17 porta male;
  • Non si va al cimitero indossando abiti nuovi;
  • Non si augura buona fortuna al pescatore;
  • Per evitare durante l’anno problemi si butta all’indietro il sale la sera di capodanno;
  • Fare gli auguri prima del compleanno porta male;
  • Mangiare lenticchie a capodanno porta soldi tutto l’anno.