Riassunto sulla nascita dello Stato moderno

Di Redazione Studenti.

Riassunto sulla nascita dello Stato moderno: quale forma di governo prese piede dopo il Feudalesimo. Differenza fra medioevo ed età moderna

NASCITA DELLO STATO MODERNO

La nascita dello Stato moderno avviene con la fine del Feudalesimo
La nascita dello Stato moderno avviene con la fine del Feudalesimo — Fonte: getty-images

Dopo che il feudalesimo inizia a declinare con i relativi poteri della Chiesa e dello Stato, si vanno a formare le cosiddette autonomie territoriali, da cui nasce lo Stato moderno.

Mentre nello Stato feudale il potere è legato all’Impero e al Papato e la legge è rappresentata in modo personalistico - è il Signore a decidere attraverso lo Stato di privilegio - con lo Stato moderno viene a crearsi una concezione più libera e più autonoma: ciò che è giusto o sbagliato non viene più deciso da un sovrano ma da una norma scritta uguale per tutti.

Quindi mentre il feudalesimo si manifesta come un potere più personale, lo Stato moderno si afferma piuttosto come potere impersonale.

Lo Stato Moderno assume perciò caratteri laici dal momento che il potere non dipende né dall’Impero e né dalla Chiesa e trova motivo della sovranità in se stesso. Si ha uno Stato sovrano che si governa per mezzo delle leggi: si parla quindi di Ragion di stato (lo Stato esercita il potere per mezzo di leggi).

Ascolta su Spreaker.

FEUDALESIMO E STATO MODERNO: DIFFERENZE

Mentre nel feudalesimo il sovrano è al di sopra di tutto, nello Stato moderno il sovrano è al di sotto della legge e sottomesso ad essa: alla base di questo Stato perciò non si trova più la volontà del sovrano, ma la legge (cioè l’esercizio delle leggi).

In questa nuova concezione, dunque, il sovrano non è più il re, ma era lo Stato.

In definitiva lo Stato Moderno si può identificare come singoli territori a capo dei quali si trova un monarca che gestisce il territorio in nome della legge.