Riassunto di Qualcuno con cui correre di David Grossman

Di Redazione Studenti.

Riassunto della trama e descrizione dei personaggi di Qualcuno con cui correre di David Grossman. Riassunto dettagliato del romanzo

QUALCUNO CON CUI CORRERE

David Grossman, autore di Qualcuno con cui correre
David Grossman, autore di Qualcuno con cui correre — Fonte: getty-images

“ Un cane corre per strada, inseguito da un ragazzo”.

Assaf corre per Gerusalemme trascinato da un cane, o meglio da una cagna, Dinka, che è stata presa dall’accalappiacani e portata al canile del municipio.

Assaf, che grazie ad un amico del padre ha trovato il lavoro per il periodo estivo, riceve il compito di ritrovare il padrone della cagna. Inizia così una vicenda fatta di inseguimenti, rincorse e ricerche in una Gerusalemme insolita.

La città viene descritta come un mondo di “giovani sbandati”, che cantano, suonano, recitano nelle strade e farebbero di tutto per guadagnarsi la dose di droga giornaliera. Quindi, se da una parte c’è Assaf, costretto ma impegnato nella ricerca del padrone della cagna, dall’altra parte c’è proprio lui, cioè lei, la padrona, Tamar.

Tamar ha sedici anni, la stessa età di Assaf e sta cercando suo fratello Shay, con gravi problemi di tossicodipendenza che lo hanno portato all’interno di un’organizzazione malavitosa che sfrutta i giovani in cambio della droga.

Vediamo ora nel dettaglio la trama di questo romanzo di David Grossman.

QUALCUNO CON CUI CORRERE, TRAMA

Assaf ha sedici anni. Impacciato, timido, pigro, si vorrebbe godere le vacanze, ma la sua passione per la fotografia lo costringe a lavorare per comprarsi un obiettivo nuovo che i suoi genitori gli negano. Entrambi sono in America dalla sorella più grande di Assaf, Reli.

La vita di Assaf è una vita normalissima: amici e prime storie d’amore. Vengono citati Roy, il suo migliore amico dall’asilo, con cui litigherà a causa del successo dell’amico con le ragazze e Defi, la ragazza con cui Roy vuole si fidanzi Assaf ma che a lui non interessa.

Nella vita di Assaf c’è anche Karnaf, l’ex ragazzo di Reli, che nel frattempo si sta per sposare con un americano cui Assaf è molto legato e con il quale riesce davvero a confidarsi.

Ma l’incontro con Dinka, con cui nasce subito un inspiegabile rapporto di amicizia e di complicità, sconvolge le giornate e anche la vita di Assaf che, correndo dietro alla cagna irromperà senza volerlo nella vita di Tamar.

Tamar ha sedici anni, ma a differenza di Assaf è determinata e decisa, anche se ugualmente timida. Viene da una famiglia benestante e ha un fratello, Shay.

Shay è scappato di casa, rovinato dagli effetti della droga dopo gravi liti con i genitori, ormai rassegnati alla sua scomparsa dopo un anno. Proprio dopo questo periodo di tempo, però, il ragazzo chiama a casa dei genitori e risponde Tamar, che ascolta la richiesta d’aiuto del fratello disperato.

Da allora Tamar inizia a progettare un piano che la porterà a liberare il fratello e a farlo disintossicare.

La vita e le abitudini di Tamar vengono sconvolte: niente più pizza la domenica con suor Teodora, rinchiusa da 50 anni all’interno di un convento in attesa che arrivino dei pellegrini dall’isola di Liskos, affondata. Niente più pranzi al ristornate di Leah e niente più coccole con la piccola Noah, niente viaggio in Italia con il coro.

Rinunciando tutto Tamar prepara il piano e riesce ad entrare all’interno della “casa degli artisti”, dove vive una vita incredibile.Il capo dell’organizzazione, Pessah, fa esibire i ragazzi per prendersi i soldi delle elemosine guadagnate dai ragazzi in cambio di vitto, alloggio e droga nel suo ostello.

Tamar riesce a portare a termine il suo piano scappando, dopo giorni senza vederlo e sapere nulla di lui, con il fratello e portandolo poi nella grotta che aveva preparato per il periodo di disintossicazione.

Ecco che i due protagonisti si incontrano.

Assaf, dopo aver seguito per l’ennesima volta Dinka, dopo alcune peripezie riesce a raggiungere Leah, come gli aveva suggerito Teodora, e la donna lo porta al nascondiglio di Tamar.

Tamar diffidente e impaurita non lo accogliere migliore dei modi, ma successivamente capisce le buone intenzioni del ragazzo e si scusa. Assaf non la lascia da sola, ma resta con lei la aiuta nelle brutte crisi di Shay e va anche a parlare con i loro genitori per raccontare loro cosa è successo e dove sono i figli. Qui in questi brutti momenti Tamar e Assaf riescono a conoscersi e a piacersi.

Quando tutto sembra andare per il meglio, Pessah e le sue guardie arrivano dai ragazzi, ma per fortuna Karnaf e la polizia, appostati da due giorni tendendo una trappola a Pessah, li catturano e salvano i ragazzi.