Riapertura scuole: rientro in classe rimandato

Di Maria Carola Pisano.

Riapertura scuole: il rientro in classe delle scuole superiori è a rischio in 13 regioni, ecco perché

RIAPERTURA SCUOLE

Fonte: istock

Per molte regioni potrebbe ancora slittare la riapertura delle scuole. Mentre il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo DL che proroga lo stato d'emergenza fino al 30 aprile e nuove misure volte al contrasto del Covid-19, entro questa settimana si capiranno anche in quali fasce finiranno, a partire da lunedì 16 gennaio, le regioni a rischio

RIAPERTURA SCUOLE: ZONE ARANCIONI

A rischiare di finire in zona arancione a partire dal 16 gennaio sarebbero ben 10 regioni (oltre a quelle che ci rimarrebbero: Emilia Romagna, Lombardia e Veneto).

  • Emilia-Romagna,
  • Friuli Venezia-Giulia,
  • Lazio,
  • Liguria,
  • Lombardia,
  • Marche,
  • Piemonte,
  • Trentino Alto Adige,
  • Puglia,
  • Umbria,
  • Veneto,
  • Calabria,
  • Sicilia.

Le classificazioni tra zone e regioni arriverannno entro venerdì, giornata in cui il Ministro Speranza firmerà le ordinanze. In questo scenario potrebbe quindi slittare ulteriormente la riapertura delle scuole superiori nelle regioni arancioni, a prescindere dalle date già individuate a livello regionale e che potete verificare nel nostro calendario. Questo perché nelle zone arancioni le scuole superiori sono tenute a fare DAD, mentre elementari e medie possono continuare in presenza (nonostante le disposizioni però in alcune regioni dall'11 gennaio le superiori sono ritornate in presenza al 50%). Diverso discorso per le zone rosse, in cui anche la seconda e la terza media seguirebbero la DAD.