Riapertura scuole 11 gennaio: ecco dove non si rientra

Di Redazione Studenti.

Riapertura scuole 11 gennaio ma non per tutti. Ecco in quali regioni la riapertura è stata posticipata, da metà fino a fine gennaio

RIAPERTURA SCUOLE

Per le scuole superiori il 7 gennaio riprendono le lezioni, ma ancora in Didattica a Distanza. La ripresa delle attività in presenza è infatti prevista dal giorno 11, ma le regioni sono divise, al punto che l'11 rientranno in classe solo gli studenti di Abruzzo, Lazio, Toscana, Liguria e Valle d'Aosta. Peseranno, nel calendario delle riaperture, anche le varie fasce di appartenenza delle regioni che verranno decise entro il weekend. Intanto gli studenti hanno organizzato uno sciopero proprio per l'11, per chiedere che la riapertura delle scuole avvenga in sicurezza.

RIAPERTURA SCUOLE 11 GENNAIO

Le regioni in cui si rientra in classe il giorno 11 gennaio al 50% sono le seguenti: 

  • Abruzzo;
  • Lazio;
  • Toscana;
  • Liguria;
  • Valle d'Aosta.

Nel resto d'Italia sono state invece emanate ordinanze ad hoc per posticipare la riapertura, in alcuni casi fino alla fine del mese:

  • In Basilicata si sta valutando ancora la data del rientro;
  • In Lombardia DAD fino al 24 gennaio;
  • In Alto Adige si ritorna in presenza il 7 gennaio, i singoli istituti possono decidere di arrivare anche al 75%;
  • In Calabria dad al 100% fino al 31 gennaio.
  • In Campania non si rientra prima del 25 gennaio;
  • In Friuli Venezia Giulia scuole chiuse fino al 31 gennaio;
  • Anche nelle Marche scuole chiuse fino al 31 gennaio;
  • Molise: dad al 100% fino al 17 gennaio;
  • In Sardegna si dovrebbe posticipare fino al 18 gennaio ma si pensa anche al 1 febbraio;
  • Umbria in dad fino a metà gennaio;
  • In Veneto non si rientra fino al 31. 

Intanto la petizione che chiede il rinvio della riapertura delle scuole è arrivata a 160mila firme

Fonte: istock