Relazione alternanza scuola lavoro o PCTO per i licei: spunti per crearne una originale

Di Veronica Adriani.

Relazione alternanza scuola lavoro per i licei: ecco quali argomenti trattare e come. Spunti per collegare il percorso con l'esperienza di PCTO

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LICEI

Relazione alternanza scuola lavoro: come scriverla per i licei
Relazione alternanza scuola lavoro: come scriverla per i licei — Fonte: istock

Il giorno dell'esame di maturità gli studenti all'orale, di fronte a tutta la commissione, dovranno parlare della loro esperienza di alternanza scuola-lavoro o PCTO. Gli studenti dei licei sono quelli che lamentano più difficoltà quando si parla di attività extra-scolastiche. Perché? Generalmente, perché le attività svolte raramente hanno attinenza con gli studi effettuati in classe. Cosa c'è di pratico, in fondo, per uno studente di liceo classico, nel panorama del mercato del lavoro?

Se anche tu la pensi così, fai un bel respiro e un passo indietro, e inizia a guardare le cose da un'altra prospettiva: l'alternanza scuola-lavoro per uno studente di liceo può essere estremamente stimolante e versatile, e dare numerosissimi spunti di riflessione da portare direttamente all'orale di fronte alla commissione i. Non ci credi? Vediamo insieme perché invece dovresti.

Ascolta su Spreaker.

RELAZIONE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Prima di entrare nello specifico, però, vediamo quali sono gli strumenti che hai a disposizione per compilare la tua relazione. Eccoli qui:

RELAZIONE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LICEI

Come dicevamo poco sopra, spesso, non trattandosi di indirizzi prettamente tecnici, le esperienze di alternanza scuola lavoro (o PCTO, come da riforma), per i licei rischiano spesso di risultare meno specifiche che per gli istituti tecnici o professionali. Inoltre, questi ultimi tendono ad ampliare, proprio grazie a queste attività extrascolastiche, un bagaglio di conoscenze e competenze che iniziano a costruire già dalla scuola, mentre per i ragazzi del liceo spesso l'alternanza è il primo vero ingresso nel mondo del lavoro. Insomma: una scoperta continua, sia dal punto di vista professionale che relazionale.

Proprio a partire da questa scoperta dovresti impostare la tua relazione: raccontando, in sostanza, cosa ha significato per te questa esperienza, prima come individuo e poi come futuro lavoratore. Vuoi qualche spunto? Ecco cosa hanno fatto i tuoi colleghi:

 

  • Alternanza scuola-lavoro in Caritas: le storie di Luca, Ilaria e Fiamma. Luca, Ilaria e Fiamma sono studenti di un liceo scientifico di Roma. Nella loro esperienza di ASL hanno prestato assistenza ai malati di AIDS della casa-famiglia di Villa Glori, superando ostacoli e pregiudizi.
  • Alternanza scuola-lavoro nella redazione di Piuculture: la storia di Luca. Studente di liceo classico, Luca ha scelto un progetto di giornalismo sociale e comunicazione interculturale, imparando le tecniche del giornalismo e della scrittura online e mettendole in pratica in una vera redazione.
  • Alternanza scuola lavoro nell'editoria: ecco i dettagli dell'accordo Miur per il progetto Libri Fuori-Classe per avvicinare i giovani alla lettura e all'editoria durante l'esperienza di alternanza scuola lavoro.
  • Alternanza scuola-lavoro al museo MAXXI: da fruitori d'arte e curatori di mostre in una settimana. È il progetto MAXXI A[R]TWORK, dove i ragazzi imparano come funziona un museo, dalla progettazione di un'esposizione, al suo allestimento, alla sua comunicazione. Misurandosi con un po' di teoria e tantissima pratica.

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO, PROGETTI

Sia che tu abbia:

  • Lavorato in un museo, un teatro o una libreria o biblioteca;
  • Visto come funziona un ufficio pubblico o istituzionale;
  • Incontrato per la prima volta il mondo dell'associazionismo e del volontariato

Ti sarai senz'altro misurato con un contesto nuovo e con un mestiere di cui forse conoscevi solo pochi dettagli. Qualche esempio:

  • Credevi che il mondo della cultura funzionasse così? Che idea avevi in proposito prima di questa esperienza? Che idea avevi quando l'esperienza è terminata?
  • Cosa hai imparato del mestiere di giornalista / curatore / bibliotecario etc. prima di incontrare questo gruppo di lavoro? Quali miti hai sfatato?
  • Quali pregiudizi avevi sul volontariato sociale prima di entrare in questo nuovo contesto? Li hai superati o confermati?
  • Credi che il liceo prepari al mondo del lavoro? Se sì, perché? Se no, perché?
  • Cosa hai imparato su te stesso grazie al contatto con gli altri o col pubblico?
  • Se prima di fare questa esperienza avresti voluto seguire questa strada, confermi la tua scelta o prenderai altre direzioni?