Regioni, province, comuni: riassunto di diritto

Di Redazione Studenti.

Regioni, province, comuni: riassunto di diritto. Descrizione dei poteri e degli organi dei vari enti

REGIONE, PROVINCE E COMUNI

Regioni, province e comuni
Regioni, province e comuni — Fonte: getty-images

Giuridicamente esistono due tipi di regioni: a statuto ordinario e a statuto speciale. Queste ultime sono caratterizzate da un'autonomia maggiore. Tutte le regioni sono rette da uno statuto da loro stesse approvato che contiene le regole fondamentali dell'organizzazione. Questa capacità di emanare lo statuto si definisce autonomia statutaria. Il procedimento di emanazione degli statuti cambia a seconda del tipo di regione, a quelle a statuto speciale lo statuto è emanato dal Parlamento con legge costituzionale.  

LE REGIONI

Le regioni sono composte da:

  • consiglio regionale: eletto direttamente dai cittadini ed in carica 5 anni, ha il compito di emanare le leggi regionali, di avanzare proposte al Parlamento, svolgere funzioni affidatagli dalla Costituzione;
  • Giunta regionale: organo esecutivo della Regione, composto da un presidente e assessori. Ha competenza amministrativa generale, predispone il bilancio e lo presenta al consiglio per l'approvazione.
  • Presidente della giunta: è il presidente della regione; ha il compito di rappresentare politicamente e giuridicamente la regione. Dirige le funzioni amministrative delegate dello Stato.  

A seguito della riforma costituzionale il potere legislativo della regione è stato notevolmente potenziato riconoscendo alle regioni una competenza legislativa generale. La regione non può istituire dazi di importazione o esportazione o transito tra le regioni, adottare provvedimenti che ostacolino la libera circolazioni delle persone e delle merci, limitare l'esercizio del diritto di lavoro. Nel caso di mancato rispetto delle norme il Governo può sostituirsi a organi delle Regioni.  

I COMUNI E LE PROVINCE

Il comune e la provincia sono enti locali autonomi che rappresentano la propria comunità, curandone gli interessi e promovendone e coordinandone lo sviluppo. Assume un ruolo centrale lo statuto che sono chiamati ad emanare. Comuni e province possono adottare regolamenti di loro competenza, dettano norme in materia di organizzazione e funzionamento delle istituzioni, degli organismi di partecipazione, degli organi e degli uffici. I regolamenti non devono essere in contrasto con i principi fissati dalla legge e dallo statuto.

I comuni e le province sono titolari di funzioni proprie secondo il principio di sussidiarietà. Ai comuni spetta l’amministrazione di tutte le materie con le eccezioni delle funzioni affidate a province e regioni. Ai comuni spettano tutte le funzioni che riguardano la popolazione e il territorio comunale. Il comune svolge anche compiti tipicamente statali. È possibile anche gestire servizi pubblici locali.

GLI ORGANI DEI COMUNI E DELLE PROVINCE

Nel comune ci sono due tipi di organi:

  • Organi politici: Consiglio comunale, Giunta comunale e Sindaco;
  • Organi burocratici: segretario comunale, dirigenti, uffici, personale.

Il Consiglio comunale è un organo collegiale eletto dai cittadini del comune ogni 5 anni cui competono funzioni di indirizzo e di controllo politico e amministrativo. Tra le competenze ci sono emanare statuti, regolamenti, bilanci, piani e programmi. La Giunta comunale è composta dal sindaco e assessori che danno esecuzione alle decisioni programmatiche fissate dal consiglio.

Il sinodo è un organo individuale eletto dai cittadini del Comune nelle elezioni amministrative. Dura 5 anni. È il capo ed il responsabile dell’amministrazione comunale. L’organizzazione del personale e degli uffici è determinata in modo autonomo da ciascun comune con propri regolamenti e norme statutarie. Il segretario comunale è un pubblico funzionario con la funzione di consulenza giuridico – amministrativa dell’ente locale. I dirigenti sono organi burocratici che si occupano della gestione amministrativa, finanziaria e tecnica. Hanno autonomia gestionale e anche poteri di spesa per raggiungere gli scopi.

Alla provincia spettano funzioni amministrative e i suoi organi sono identici per composizione e funzioni a quelli comunali.

Leggi anche: