Quarantena ridotta: ecco come cambieranno le cose

Di Redazione Studenti.

Cosa sappiamo sulle nuove regole sulla quarantena ridotta per le scuole, in attesa del consiglio dei ministri del 31 gennaio

QUARANTENA RIDOTTA

Quarantena ridotta: ecco come cambieranno le cose
Quarantena ridotta: ecco come cambieranno le cose — Fonte: getty-images

Le ultime notizie in fatto di Covid a scuola parlavano della semplificazione delle procedure per il rientro: niente più certificato per chi rientra dopo la malattia, e niente più tampone per gli studenti vaccinati: bastano la mascherina e l'autosorveglianza.

Ma le cose sono destinate a cambiare ancora: il Consiglio dei ministri del 31 gennaio, di cui si attende l'esito, parla anche di riduzione della quarantena, che quindi cambierebbe ancora, in base alla tipologia di scuola.

RIDUZIONE DELLA QUARANTENA

La quarantena, attualmente di 10 giorni, dovrebbe essere ridotta a 5 giorni. Non solo, alla scuola primaria la didattica a distanza scatterà con tre positivi anziché due.

Attualmente le regole per le scuole medie e superiori prevedono i seguenti step:

  • Un positivo in classe: parte l’auto-sorveglianza. Si continua a fare lezione in presenza ma con mascherine Ffp2;
  • Due positivi in classe: i non vaccinati, quelli che non hanno la terza dose, quelli che hanno completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni e quelli che sono guariti dal Covid da più di 120 giorni, seguono lezioni in Dad; tutti gli altri in presenza con Ffp2;
  • Tre positivi in classe: parte la quarantena per 10 giorni e la didattica a distanza.

Le altre novità: