Ridurre la quarantena a scuola: la proposta per evitare la DAD

Di Maria Carola Pisano.

Quarantena a scuola: la proposta per ridurla ed evitare di ritornare tutti in DAD. Ecco come potrebbe cambiare

QUARANTENA A SCUOLA

Quarantena a scuola: cambia la gestione delle situazioni a rischio
Quarantena a scuola: cambia la gestione delle situazioni a rischio — Fonte: getty-images

Attualmente la gestione di un caso positivo in classe comporta, per la maggior parte delle regioni, la messa in quarantena di tutta la classe, il tampone dopo 7 giorni ai soggetti vaccinati e dopo 10 ai non vaccinati. La quarantena a scuola potrebbe però ridursi e cambiare forma. 

GESTIONE CASI POSITIVI IN CLASSE

Stando alle anticipazioni del Sole24Ore la quarantena per gli studenti vaccinati potrebbe passare dagli attuali 7 giorni a 5. Inoltre il governo starebbe pensando di adottare il "modello bolla", già in vigore per il trasporto aereo. Questo particolare modello prevede che, in caso di un positivo in aereo, vadano in quarantena i passeggeri di lato, e quelli nelle due file davanti e nelle due file dietro. 

IL MODELLO BOLLA PER GESTIRE LE QUARANTENE A SCUOLA

Il metodo bolla potrebbe essere applicato anche nelle scuole, sostituendo le file ai banchi. La prima regione a sperimentarlo sarà il Lazio per le classi degli studenti dai 12 anni in poi. L'obiettivo? Mantenere le lezioni in presenza.