Prove di maturità e compiti in classe: come richiederli

Di Valeria Roscioni.

Vuoi avere una copia di una delle prove di maturità o di un compito in classe? Sappi che c’è una procedura ben precisa

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

Sono molte le motivazioni che possono spingere uno studente o i suoi genitori ad inoltrare al preside una richiesta per poter visionare una prova di maturità o un semplice compito in classe. La questione è però più complessa di quanto si creda perché fa capo ad una specifica normativa: quella riguardante l’accesso agli atti pubblici. Ed ecco che un’azione che può sembrare banale, come quella di mostrare ad un alunno il proprio elaborato, si trasforma in una complicatissima trafila burocratica in cui è facile perdersi, credere di avere ragione quando si ha torto e viceversa.

I DOVERI DEI PROFESSORI NEI TUOI CONFRONTI, SCOPRI QUALI SONO

Cerchiamo quindi di fare ordine. Per prima cosa è bene sapere che solo i maggiorenni possono richiedere l’accesso agli atti pubblici. Detto questo, nel caso specifico ci sono due strade che possono essere percorse:

Accesso informale: procedura semplice e relativamente veloce da scegliere quando non occorre fotocopiare gli atti in questione ma solo visionarli. In questo caso, come potete leggere QUI la scuola può:

- Far compilare un modulo per la richiesta di accesso
- Accettare la richiesta verbale senza bisogno di altre formalità
- Far visionare immediatamente gli atti
- Concordare un appuntamento per far visionare gli atti (comunque entro 30 gg)

Accesso formale: procedura ben più complessa in cui per poter ottenere ciò che desideri è fondamentale formulare formalmente una richiesta scritta che presenti una seria motivazione. In questo caso, sono molti i cavilli che possono impedirti di ottenere il risultato sperato come puoi leggere QUI