Prove Invalsi: obblighi e divieti

Di Maria Carola Pisano.

Ci sono alcune regole da rispettare durante lo svolgimento delle prove Invalsi e valgono sia per gli studenti che per i professori

PROVE INVALSI TERZA MEDIA

Per gli studenti di terza media è alle porte la temuta data delle prove Invalsi, il test composto dalla prova scritta di matematica e di italiano, la cui valutazione farà media con le altre voci del voto conclusivo della scuola secondaria di primo grado. L'Invalsi - che è inserito all'interno dell'esame di terza media dal 2009 - è il test che valuta il livello dell'apprendimento e dell'istruzione dei futuri alunni delle scuole superiori. Come sappiamo, la prova è nazionale perciò tutte le classi lo affronteranno nella giornata del 15 giugno, a partire dalle 8.00 del mattino. Le domande del test Invalsi sono uguali per tutti, ma la disposizione dei quesiti segue 5 diversi ordini per evitare che agli studenti venga la tentazione di copiare.

Le regole per le prove Invalsi 2017
Le regole per le prove Invalsi 2017 — Fonte: istock

Per il carattere nazionale e per l'importanza che riveste, l'Invalsi ha delle precise regole, tanto per i professori coinvolti quanto per gli studenti: obblighi e divieti da cui non si può sfuggire e che è necessario conoscere. I docenti sono chiamati a sincerarsi che tutte le regole vengano rispettate prima ancora di dare l'ok per l'inizio delle prove Invalsi, fissato per le 8.30 del mattino.

Ecco le regole da seguire prima dell'inizio:

  • la prima cosa da fare è effettuare l'appello per accertare eventuali assenze;
  • non è possibile accettare candidati che arrivino a prova iniziata;
  • è necessario ricordare agli studenti che non potranno uscire dall'aula se non per la pausa tra le due prove;
  • cellulari, tablet, smartwacht, e altri strumenti elettronici non potranno essere usati né da professori né da studenti;
  • non è consentito scattare fotografie del test;
  • per la prova di italiano non si possono usare i vocabolari; stesso discorso vale per la calcolatrice per il test di matematica;
  • le uniche penne che i candidati potranno usare sono di colore blu o nero.

Dopo essersi assicurati che gli studenti abbiano chiare regole e modalità di svolgimento del test nazionale, i professori potranno consegnare i plichi delle prove Invalsi agli studenti, facendo attenzione a non consegnare la stessa tipologia tra candidati seduti vicini. Dopo la consegna potranno leggere le indicazioni contenute nel plico e dare l'ok per l'inizio del test.