Prove Invalsi 2017, domande di Italiano. Testi della Ginzburg e sui nativi digitali

Di Marta Ferrucci.

Domande prove Invalsi 2017, tutti i quesiti ufficiali di Italiano con i testi della Ginzburg e sui nativi digitali che gli studenti hanno letto e analizzato

PROVE INVALSI ITALIANO 2017: GINZBURG E NATIVI DIGITALI

Nonostante i commenti degli studenti sulle domande della prova Invalsi siano stati molto ironici, il test non è stato valutato complesso ed i testi proposti sono belli, non difficili da analizzare e vicini alla realtà dei ragazzi.

Mai devi domandarmi di Natalia Ginzburg (Milano, Garzanti 1970) è il primo testo che gli studenti dell'esame di terza media si son trovati a leggere ed analizzare nella prova Invalsi del 15 giugno. Il libro della Ginzburg da cui è stato tratto il testo, raccoglie brevi saggi in cui si raccontano la solitudine dell'infanzia, le faccende domestiche... piccole e grandi questioni che appartengono alla vita di ciascuno di noi, saggi che sembrano pagine di un diario raccontate con un linguaggio intimo e chiaro.

Natalia Ginzburg, autrice del saggio proposto agli studenti di terza media alle prove Invalsi 2017
Natalia Ginzburg, autrice del saggio proposto agli studenti di terza media alle prove Invalsi 2017 — Fonte: getty-images

Carta contro Pixel, invece, è un testo tratto da Le scienze del Gennaio 2014 e adattato da Ferris Jabr, in cui si descrive come e quanto stia cambiando la percezione delle persone – nello specifico dei bambini e ragazzi – nella vita di tutti i giorni quando si legge o quando si fa qualunque altro tipo di esperienza. E’ un testo che fa riflettere i “nativi digitali”, proprio coloro che stanno svolgendo l’esame di terza media, ovvero i ragazzi che non conoscono il mondo pre–tablet e che sono avvantaggiati per certi versi mentre per altri limitati da un modo di conoscere il mondo in cui tutto è mediato e veicolato dai dispositivi elettronici.