I protagonisti del 25 aprile 1945, anniversario della Liberazione

Di Redazione Studenti.

25 aprile 1945: i protagonisti della Liberazione d'Italia dal Nazifascismo. I nomi e le storie di chi ha fatto la Resistenza

25 APRILE 1945

Chi sono i protagonisti del 25 aprile 1945
Chi sono i protagonisti del 25 aprile 1945 — Fonte: getty-images

Il 25 aprile è la festa della Liberazione: poco prima dell'arrivo degli Alleati, le bande partigiane che si erano formate in Italia già dal 1943 scatenarono l'insurrezione nazionale contro i tedeschi e catturarono Mussolini, impedengogli di fuggire in Svizzera.

Ma di chi parliamo quando parliamo di Partigiani? Chi erano gli esponenti del CLNAI, il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia, che diede il via all'insurrezione contro gli occupanti? Vediamo nomi e storie dei principali protagonisti.

PROTAGONISTI DEL 25 APRILE

Chi fa parte del CLNAI?

Alfredo Pizzoni
Bersagliere del Regio Esercito, partecipa alla Prima Guerra Mondiale, per cui viene insignito della Medaglia d'argento al Valor Militare, e all'impresa di Fiume di D'Annunzio. Si laurea in Giurisprudenza nel 1920, si sposa, viene assunto in banca e ha cinque figli. Con l'avvento del fascismo si avvicina ai gruppi di Giustizia e Libertà, e prende la tessera del partito fascista solo per pressioni familiari. Quando scoppia la Seconda guerra mondiale viene esonerato dal combattimento, ma lui si arruola volontario del 1941 e viene insignito di una nuova medaglia di bronzo al valor militare per il coraggio dimostrato durante una battaglia in mare. Nel '43 si avvicina al CLN ed entra a farne parte, diventandone poi presidente. Stringe rapporti con gli alleati che riescono a portare finanziamenti al CLN, divenuto già CLNAI. Dopo la Liberazione diventa presidente del Credito italiano, viene insignito della Medal of Freedom statunitense e lascia delle memorie molto dure sugli altri protagonisti della Resistenza.

Luigi Longo
Viene conosciuto anche con lo pseudonimo di Gallo ed è un politico italiano antifascista. Il suo contributo alla guerra di Resistenza inizia dalla guerra civile spagnola, dove assume il comando delle Brigate internazionali. Si lega presto al partito comunista e diventa capo delle formazioni partigiane comuniste della Resistenza italiana. Dopo la Liberazione, si lega alle idee espresse da Togliatti e Stalin, e diventa segretario del Partito comunista italiano dal 1964 al 1972.

Emilio Sereni
Nasce in una famiglia ebraica antifascista e nel 1926 si lega al partito comunista, entrando quattro anni dopo anche in contatto con Palmiro Togliatti. Perseguito politicamente, sotto il fascismo viene arrestato e condannato, poi amnistiato nel 1935. Espatria a Parigi con la famiglia, dove resta fino al 1943, quando viene scoperta la sua attività politica clandestina: nonostante ciò, riesce a fuggire a Milano e successivamente a entrare nel CLNAI. Dopo la guerra, nel '46, entra nel comitato centrale del PCI ed è per due volte ministro nel governo De Gasperi.

Ascolta su Spreaker.

Sandro Pertini
Conosciuto soprattutto perché è stato Presidente della Repubblica Italiana dal 1978 al 1985, combatte sull'Isonzo durante la prima guerra mondiale e si oppone strenuamente al fascismo, motivo per cui viene arrestato e condannato al confino. Diventa membro della giunta militare del CLN, viene condannato a morte dalle SS e si salva solo riuscendo ad evadere insieme a Giuseppe Saragat dal carcere romano di Regina Coeli. Nel 1945 organizza l'insurrezione di Milano e vota il decreto che condanna a morte Mussolini.

Leo Valiani
Giornalista, politico e storico antifascista, nasce a Fiume in una famiglia ebraica di lingua tedesca. Dopo la prima guerra mondiale, a cui non partecipa, si avvicina alle idee liberali e nel 1928 viene mandato al confino sull'isola di Ponza, dove aderisce al partito comunista, e viene condannato a cinque anni di carcere. Riesce a fuggire in Francia e ad aderire a Giustizia e libertà. Rompe col PCI dopo il patto Molotov-Ribbentrop. Nel '43 torna in Italia dove diventa esponente del partito d'Azione del CLNAI e firma per la condanna a morte di Mussolini.

FESTA DELLA LIBERAZIONE: APPROFONDISCI

Ecco qualche risorsa che può esserti utile per approfondire meglio il tema o conoscere gli scrittori che hanno raccontato la Resistenza italiana durante la seconda guerra mondiale.