Riassunto capitoli 18 e 19 de I promessi sposi | Video

Di Marta Ferrucci.

Riassunto capitoli 18 e 19 de I Promessi Sposi: la perquisizione in casa di Renzo e l'allontanamento di Fra' Cristoforo dal convento di Pescarenico

CAPITOLI 18 E 19 PROMESSI SPOSI RIASSUNTO E ANALISI

Fonte: Video Interni

Il capitolo 18 de I Promessi Sposi inizia con la descrizione della perquisizione in casa di Renzo; in seguito viene comunicata la partenza di Attilio, che va a Milano dal Conte zio, uomo di giustizia, per mettere una buona parola per il cugino don Rodrigo.

Alessandro Manzoni
Alessandro Manzoni — Fonte: ansa

CAPITOLO 18 PROMESSI SPOSI: RIASSUNTO

I capitoli 18 e 19 dei Promessi Sposi sono capitoli di raccordo tra la cosiddetta Renziade e la parte del romanzo dedicata a Lucia.

Manzoni apre il capitolo diciottesimo lo stesso giorno in cui Renzo arriva a Bergamo: il 13 novembre nel 1628 e la polizia fa irruzione a casa di Renzo. Chiaramente l'evento mette in moto una serie di chiacchiere che arrivano all'orecchio di due personaggi: uno è Fra Cristoforo che si preoccupa e immediatamente scrive al Padre Bonaventura e l'altro è Don Rodrigo, che gioisce di questa notizia. Manzoni si burla un po' di lui, dicendo che ne gioisce quasi come se fosse stato lui a determinarla anche se in realtà non è così.

CAPITOLO 18 ANALISI

La Monaca di Monza
La Monaca di Monza — Fonte: ansa

La gioia di Don Rodrigo però dura poco, perché viene raggiunto dal Griso, il quale lo informa che Lucia non esce quasi mai dal convento dentro cui è rinchiusa. Lucia dentro è ormai diventata la confidente della Monaca di Monza e in questo modo sta iniziando a mostrare la propria funzione di grazia e alla propria funzione salvifica, che mano mano verrà fuori nel resto del romanzo.

Come fare però a far uscire Lucia dal convento e a cambiare gli eventi, si chiede Don Rodrigo. Ha un piano e la prima parte di questo piano consiste nell'allontanare Fra Cristoforo dal paese. Effettivamente la cosa funziona perché quando Lucia e Agnese non ricevono più notizie da Fra Cristoforo che le aveva rassicurate nel momento in cui era giunta voce dell'arresto di Renzo, Agnese decide appunto di partire.

I PROMESSI SPOSI: FINE DEL CAPITOLO 18

La copertina dell'edizione del 1840 dei "Promessi Sposi"
La copertina dell'edizione del 1840 dei "Promessi Sposi" — Fonte: ansa

Arriva così a Pescarenico dove ha un colloquio con Fra Galdino. Manzoni inserice un flashback in cui ci spiega come mai davvero Fra Cristoforo è stato trasferito: la colpa è del Conte Attilio che si è recato da un potente zio per convincerlo a fargli questo favore.

CAPITOLO 19 RIASSUNTO

Il capitolo 19 dei Promessi Sposi si apre proprio con il conte zio che deve riuscire a portare a termine la sua missione: incontra il padre provinciale e cerca di convincerlo ad aiutarlo. Il confronto tra i due è molto importante perché è qui Manzoni mette in atto un confronto tra il potere spirituale e il potere temporale.

PROMESSI SPOSI L'INNOMINATO

A questo punto il capitolo sul Conte Attilio si conclude di nuovo con uno spostamento sui piani di Don Rodrigo che consistono nel tirare in ballo un personaggio che da questo momento in poi verrà appellato con come l'Innominato. Siamo arrivati finalmente a uno dei personaggi più importanti dei Promessi Sposi.

Cosa dobbiamo ricordarci di veramente importante in questi due capitoli? 

  1. Nel capitolo 18, c'è una panoramica del punto in cui si trovano i vari personaggi: Lucia e Gertrude sulla via sempre più positiva mentre, dall'altro lato c'è soprattutto il personaggio del conte zio. Manzoni lo soprannomina Conte zio per dare un'indicazione molto forte: egli infatti incarna quella parte del potere che esercita il nepotismo, la corruzione e questo si vede soprattutto nell'incontro col padre provinciale. Di questo incontro la cosa importantissima che devi tenere a mente è che il padre provinciale incarna il potere spirituale che cede al potere temporale. Quando il padre provinciale sceglie di non ascoltare la propria coscienza sbaglia. Il conte zio è un personaggio reticente: sbuffa, non conclude le frasi. La sua reticenza è simbolo della sua corruzione. 
  2. Per ultima cosa quello che deve assolutamente ricordare è che qui si pongono le basi per uno strano scambio in questo romanzo: cioè Fra Cristoforo viene ormai ufficialmente tirato fuori dai giochi e Lucia comincerà a essere protetta da un altro personaggio: l'Innominato, cioè il personaggio che al momento è l'antieroe per eccellenza, a dimostrazione del fatto che - Manzoni più volte lo sottolinea - la divina provvidenza può agire in tutti i modi e non è prevedibile.

Riassunto Promessi sposi - Introduzione| Capitolo 1|Capitolo 2 |Capitolo 3 |Capitolo 4 |Capitolo 5|Capitolo 6| Capitolo 7| Capitolo 8 | Capitolo 9 | Capitolo 10| Capitolo 11| Capitolo 12|Capitolo 13| Capitolo 14| Capitolo 15| Capitolo 16| Capitolo 17| Capitolo 18| Capitolo 19| Capitolo 20| Capitolo 21| Capitolo 22| Capitolo 23| Capitolo 24| Capitolo 25| Capitolo 26| Capitolo 27| Capitolo 28| Capitolo 29| Capitolo 30| Capitolo 31| Capitolo 32| Capitolo 33| Capitolo 34| Capitolo 35| Capitolo 36| Capitolo 37| Capitolo 38|